Archivio per la tag 'test'

Typely: applicazione web gratuita per correggere errori e scrivere meglio in Inglese

Typely è un’applicazione gratuita che aiuta  a scrivere meglio in Inglese.

In buona sostanza lo strumento corregge gli errori in cui possiamo incorrere digitando male una parola.

Si tratta di inserire un testo in Inglese o di scriverlo direttamente nell’editor messo a disposizione e Typely lo analizzerà scannerizzandolo per verificare se ci sono errori di scrittura o battitura, i classici typo da cui il nome dell’applicazione.

Abbiamo a che fare quindi con uno strumento di correzione automatica dell’ortografia e di revisione dei testi scritti.

Typely, tuttavia, si basa esclusivamente sul lessico e non è in grado di riconoscere gli errori grammaticali o sintattici: riconosce soltanto le parole o le forme scritte male.

L’applicazione però è anche un comodo e funzionale editor di testi online, pensato per scrivere con concentrazione e senza distrazioni (utilizzando anche la tecnica del pomodoro).

Fornisce una modalità notturna, la possibilità di scrivere a schermo intero, la possibilità di ascoltare suoni ambientali durante la digitazione, la possibilità di simulare il suono di una vecchia macchina da scrivere e una serie di utili impostazioni come quella di aumentare le dimensioni del font.

Typely offre le statistiche degli errori, un rapporto in PDF, la possibilità di esportare documenti in Google drive.

Per quanto riguarda la correzione, l’applicazione va presa con le molle considerata la vastità del lessico inglese e un semplice errore di digitazione non può essere riconosciuto perché magari si è scritto involontariamente una parola corretta.

Typely però ha tutte le caratteristiche di una moderna macchina da scrivere basata su internet ed è uno strumento del tutto gratuito.

PickEditor: un sito che aiuta a decifrare, modificare e utilizzare testi scritti a chi ha problemi di dislessia

PickEditor è un sito che aiuta a decifrare, modificare, salvare e utilizzare testi scritti a chi ha problemi di dislessia.

Lo strumento è opera di due ricercatori italiani di Lucca che lo presentano con queste parole:

Un disturbo specifico dell’apprendimento, come la dislessia, non è uguale per tutti: ciascuno ha necessità diverse quando scrive o legge. Per questo abbiamo realizzato PickEditor.com, uno strumento libero e gratuito con il quale migliorare un testo a partire da impostazioni configurabili dall’utente.
L’obiettivo è rendere l’esperienza di ognuno confortevole rispetto alle proprie esigenze specifiche, variando alcuni aspetti visivi come spazio tra le lettere, tra le parole, e altro ancora.

In pratica Pickeditor permette di configurare una propria scrittura personale offrendo gratuitamente il modo di testare, salvare e riutilizzare un carattere e una grafica semplificata scelti.

Si tratta di uno strumento che analizza le difficoltà di lettura in modo da  superare gli impedimenti della dislessia, aiutando chi presenta disturbi specifici di apprendimento (DSA).

In PickEditor si sceglie il font che sembra più  adeguato alla lettura e lo strumento, attraverso le cosiddette “grazie”, suggerisce di scegliere la forma delle singole lettere e le spaziature tra i caratteri e tra una riga e l’altra.

PickEditor in pratica fa in modo di non subire un codice, di non doversi adeguare necessariamente a una grafica prestabilita, ma di padroneggiare autonomamente l’aspetto grafico della lettura e conseguentemente di una lettura confortevole e accessibile.

PickEditor, dunque, rende leggibile ciò che per molti non lo è, personalizzando font e spaziatura di un testo scritto.

Si può copiare e incollare un testo, modificarlo e salvarlo direttamente su Google Drive in modo da avere documenti sempre a disposizione sul cloud o di stamparli direttamente su carta.

Si tratta di un sistema che intende facilitare la scrittura e la lettura in senso generale, non solo per aiutare chi presenta i disturbi tipici della dislessia.

In fase di sperimentazione PickEditor sarà usato in circa 200 scuole italiane nelle quali studenti e insegnati, attraverso i tablet di classe, potranno scegliere e personalizzare i testi proposti in modo che gli allievi che non li riconoscono possano adottare uno stile diverso, adatto alle proprie esigenze, più flessibile e chiaro su cui studiare.

Al momento la piattaforma per DSA funziona in Inglese ed Italiano.

Plickers: piattaforma di somministrazione di quiz dove ingaggiare gare tra studenti

Plickers è un’applicazione gratuita per insegnati che consente di somministrare quiz ed ottenere risposte tramite appositi codici QR assegnati agli studenti di una classe.

I quiz si basano su domande a scelta multipla o su quesiti di tipo vero o falso.

Il docente usa direttamente la piattaforma per creare una classe virtuale, realizzare una esercitazione o una verifica mentre gli studenti adopereranno un semplice cartoncino stampato senza necessità di utilizzare tablet o smartphone (vera forza del sito).

Ad ogni alunno infatti corrisponde un QR da stampare su carta (le cosiddette card) con il quale rispondere alle domande in base all’orientamento che sceglieranno.

Le domande potranno essere mostrate direttamente dal browser tramite tablet o una LIM di classe.

L’insegnante scansionerà le risposte con la fotocamera di un tablet o un telefono cellulare, tramite l’apposita applicazione per iOS o Android, per ottenere tutte le risposte e raccogliere al volo in piattaforma i dati forniti che saranno riportati in un report statistico generale e per singolo allievo.

Le tabelle dei codici sono scaricabili gratuitamente dal sito o si possono acquistare su  Amazon.

E’ possibile anche stampare i risultati di ogni studente o effettuare il download del foglio di calcolo con i risultati ottenuti.

Si tratta dunque di uno strumento alla Kahoot (e applicazioni simili) con il quale ingaggiare vere e proprie divertenti gare tra gli studenti i quali potranno beneficiare di correzioni ai test in tempo reale.

Video tutorial in Italiano di App per Prof.

Fast: lo speed test ADSL più semplice del mondo

 

fast

Fast è sicuramente lo speed test ADSL più semplice del mondo.

Pensato da Netflix  per verificare se la connessione ADSL dei propri abbonati è sufficiente per lo streaming del celebre canale video, è sufficiente collegarsi al sito senza fare nulla per verificare la propria velocità di connessione a banda larga.

Si basa ovviamente sui server di Netflix per misurare la rapidità di download di una connessione internet.

Le uniche opzioni che presenta sono quella di confrontare i risultati con il più famoso e diffuso Speedtest.net e un pulsante per eseguire di nuovo il test.

Fast funziona con qualsiasi dispositivo, è in anche in Italiano ed è uno strumento immediato e privo di pubblicità.

Responsitive Web Design Test Tool: strumento per verificare il layout di un sito web in tutte le risoluzioni possibili

Responsitive Web Design Test Tool è uno strumento basato sul web che permette di verificare il layout di un sito web in tutte le risoluzioni possibili.

In pratica l’applicazione consente di verificare se un sito web presenta un design responsitive, ovvero se le sue pagine adattano il layout per visualizzarle sui computer con diverse risoluzioni, laptop, tablet, smartphone, cellulari di vecchia generazione, web tv, dispositivi mobili di vario genere.

Per effettuare il test basta indicare l’URL del sito e procedere.

Responsitive Web Design Test Tool è un servizio gratuito.

DSL Speed Test: estensione Chrome per verificare la velocità di connessione internet

DSL Speed Test è un’estensione Chrome per verificare la velocità di connessione internet.

Non c’è molto da aggiungere, basta attivare il plugin gratuito ed avviare il test direttamente da browser.


albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: