Archivio per la tag 'televisione'

My Sky HD: i miei canali e programmi preferiti

myskyhd

Siamo arrivati al terzo ed ultimo appuntamento degli articoli dedicati all’uso del decoder My Sky HD, organizzata da Liquida e realizzata in collaborazione con Sky.

Oggi parlerò dei miei canali e programmi preferiti.

Quando accendo il decoder molto spesso salto a piedi pari tutti i canali Rai e Mediaset, non solo per la povertà del loro palinsesto ma per la scarsa qualità delle immagini.

Con My Sky, infatti, ci si abitua troppo bene e diverte guardare soprattutto i canali che offrono immagini in HD.

Per quanto riguarda i canali dedicati all’intrattenimento, amo quelli che propongono le serie TV e in particolare Sky Uno, Fox, FoxCrime, Fx. Mi piace guardare qualche volta anche Current soprattutto quando trasmette programmi di informazione o dedicati al mondo di internet.

Dei canali dedicati al cinema preferisco di gran lunga Sky Cinema 1 in quanto propone spesso in prima serata i film più attuali e molte prime visioni.

Alcuni di questi canali hanno la versione +24, +1 e addirittura +2. Ciò significa che è possibile guardare gli stessi i programmi trasmessi a distanza di una, due ore o di un giorno intero. Tuttavia, sfruttando la possibilità di registrare, quasi mai ne ho bisogno.

Essendo un grande appassionato di sport guardo spesso i canali ad esso dedicati. In particolare quelli che trasmettono il Basket, di solito Sky Sport 2 (NBA e campionato) e SportItalia (Euroleague).

Seguo, ovviamente le dirette del calcio della mia squadra del cuore e mi sintonizzo frequentemente su Sky Sport24 che fornisce informazioni sportive di continuo. La stessa cosa faccio per Sky Tg24 del quale non mi perdo nessuna puntata di Io Reporter, la rubrica di Marco Montemagno dedicata alla rete.

Dei canali sotto la voce Mondi & Culture amo guardare soprattutto Discovery Channel. Ci sono serie stupende come Ultimate Survival con il mitico Bear Grylls, ma mi piacciono moltissimi altri canali come History Channel e National Geographic. Ogni tanto mi soffermo su quelli dedicati alla cucina come Alice e Gambero Rosso.

I canali per bambini e quelli musicali sono i preferiti di mio figlio. Tuttavia quando c’è un bel film di animazione o un cartone animato non disdegno di sicuro la visione.

Concludo con una breve rassegna delle mie serie tv preferite. In passato ce ne sono state molte che si sono esaurite e ci sono quelle che si ripetono ogni stagione.

Di quelle Horror vado pazzo per True Blood, The Walking Dead, Dexter, ma mi piacciono anche cose decisamente più leggere come Glee, Hung, 30 Rock.

Mi piace anche guardare Criminal Minds e i vari CSI, le serie preferite da mia moglie.

Il bello dei telefilm di Sky è che sono sempre in prima tv, che si possono registrare in serie e che la qualità delle immagini è davvero insuperabile.

Condivido la visione dei programmi via iPhone con GetGlue, un’applicazione web sociale e per dispositivi mobili che permette appunto lo sharing nella community dei film e degli show televisivi, della musica che stiamo ascoltando, dei nostri giochi preferiti e dei libri che stiamo leggendo.

Questo articolo sarà pubblicato anche sull’apposito magazine My Sky Experience in HD.

Vedi anche : My Sky HD: l’esperienza di un utente affezionato e My Sky HD: possibili usi in famiglia.

My Sky HD: possibili usi in famiglia

veryicon

Eccoci al secondo appuntamento della campagna virale sull’uso del decoder My Sky HD, organizzata da Liquida e realizzata in collaborazione con Sky.

Oggi descriverò i possibili usi in famiglia del My Sky HD, ovviamente della mia famiglia, composta da me, mia moglie e mio figlio, un bambino di 11 anni.

Di sicuro non rappresentiamo la famiglia tipo dei sondaggi ma qualche punto in comune con molti altri utenti My Sky molto probabilmente ce l’abbiamo.

Partiamo da mio figlio. Lui è cresciuto con la pay tv e suoi gusti si sono modificati col tempo. Da piccino guardava soltanto i canali specifici, con i cartoni e i pupazzi animati, ora guarda le serie tv per adolescenti, i documentari, i programmi sportivi e qualche film.

Di giorno è sempre occupato con la scuola o con qualche altra attività e quindi si registra quello che vuol vedere e se lo guarda con calma quando ha tempo nei momenti liberi. E’ un autentico fenomeno nell’uso del telecomando, nell’impostare le registrazioni e l’interfaccia di My Sky.

Capita talvolta che qualche programma sia trasmesso dopo cena e siccome lo mandiamo a letto presto, ne guarda un po’ e finisce di vederlo il giorno dopo.

Come tutti i bambini, è ossessivo riguardo le scene che gli piacciono ed è capace di rivederle svariate volte tentando di coinvolgere la mamma e il babbo.

Il My Sky ci aiuta anche nella visione di alcuni programmi insieme. Si guardano infatti le partite di basket e qualche film adatto anche a lui e, da questo punto di vista, il decoder aiuta nella socializzazione.

Mia moglie, invece, è appassionata di serie tv. Dal momento che non ha molto tempo per guardare la televisione e che spesso la occupiamo io e mio figlio, si registra forsennatamente i suoi telefilm preferiti durante la notte per riguardarseli quando può.

Non usa un criterio preciso e spesso registra anche quello che ha visto già. Qualche volta sono costretto a cancellare qualche sua registrazione programmata perché magari ce n’è impostata un’altra contemporanea e il decoder non permette la registrazione di più di due programmi contemporanei e la visione di un terzo.

E ora tocca a me. Io uso moltissimo il My Sky HD. Spesso faccio una capatina su Sky Selection on Demand, una specie di archivio del meglio dei programmi attuali disponibili all’istante, e salvo quello che mi interessa sull’hard disk per guardarli con comodo quando mi pare.

Essendo anch’io appassionato di serie tv, mi programmo la visione accuratamente e collego la serie. Ciò significa che non mi perderò mai una puntata perché una volta impostata la registrazione della prima puntata il decoder le salverà tutte automaticamente.

Mi piace guardare i telefilm in leggera differita, in modo da scorrere velocemente in avanti quando c’è la pubblicità.

E’ talmente grande la mole delle registrazioni familiari che devo stare attento a non sovrapporle con il rischio di cancellarne qualcuna.

Quando mi dimentico di registrare qualcosa o sono fuori casa, posso impostare la registrazione a distanza col mio iPhone sfruttando la Guida Sky, un’applicazione gratuita che permette, non solo di consultare la programmazione, ma anche di pilotare il decoder a distanza appunto.

Spesso sono costretto a dare una ripulita ai programmi registrati perché lo spazio sull’hard disk scarseggia. Capita infatti che alcuni rimangano lì per mesi.

Pensate, qualche giorno fa mi sono guardato con mio figlio un film che avevo registrato lo scorso Natale, quasi un anno fa…

Questo articolo sarà pubblicato anche sull’apposito magazine My Sky Experience in HD.

Vedi anche : My Sky HD: l’esperienza di un utente affezionato.

My Sky HD: l’esperienza di un utente affezionato

veryicon

Sono stato contattato un po’ di tempo fa da team di Liquida per aderire ad una campagna virale realizzata in collaborazione con Sky, destinata ad alcune decine di blogger italiani e relativa all’uso del decoder My Sky HD.

Si tratta di raccontare in tre puntate la propria esperienza su cosa vuol dire fruire di un abbonamento a Sky e di descrivere l’uso del My Sky HD.

Dal momento che io sono un possessore de suddetto apparecchio da un bel po’ di tempo (circa due anni) inizialmente non pensavo di aderire non avendo nessuna convenienza concreta e con il rischio di sembrare il Fiorello della situazione… Ai blogger non possessori di My Sky, infatti, è stato dato in prova gratuita per alcuni mesi.

Tuttavia, essendo un cliente della pay tv praticamente da sempre, dai lontani tempi di Tele+ (vale a dire da più di 15 anni per capirci), ho pensato che poteva essere interessante condividere in questo blog la mia esperienza d’uso.

In effetti dall’era della tv analogica, che prevedeva un solo canale dedicato al cinema e un altro dedicato allo sport, a quella satellitare digitale con un ricco pacchetto di canali tematici, il salto è stato enorme, sebbene piuttosto graduale.

Sono sempre stato affascinato dalla tecnologia applicata alla televisione e, data la mia età, ho vissuto dei passaggi cruciali: quello dal bianco e nero al colore, quello del telecomando a infrarossi, quello delle prime pay tv, quello della tv satellitare e, infine, quello della tv digitale in HD. Il prossimo gradino sarà quello della tv in 3D già fornito in via sperimentale da Sky.

Sembrano passati secoli da quando da bambino mi alzavo dalla sedia per cambiare canale sulla televisione pigiando sul pulsante uno o due. Si sentiva un rumore meccanico e si passava dal primo al secondo, non c’era nemmeno il terzo!

A pensarci bene però la preistoria della tv non è poi così lontanissima, visto che la prima massiccia diffusione degli apparecchi con telecomando a colori risale al mondiale di calcio dell’82, occasione per molte famiglie per fare l’agognato salto di qualità.

Ma ritorniamo ai nostri tempi e al My Sky HD. Inutile che spieghi le sue funzioni perché ormai le conoscono tutti. Mi preme soprattutto puntualizzare il fatto che per ottenere il massimo dal box è necessario possedere un televisore LCD o al Plasma in Full HD di ultima generazione collegato tramite una presa HDMI, i cui prezzi sono sempre più abbordabili.

E’ semplicemente assurdo utilizzarlo con un vecchio televisore perché non saranno esaltate le qualità dell’HD. Sky sta offrendo sempre più canali in HD, sia di cinema, sia di sport, sia di intrattenimento, e vi assicuro che è un bel vedere: la qualità è davvero superlativa.

Mi sono talmente abituato a guardare la tv in HD che non uso praticamente mai il digitale terrestre e bypasso quasi completamente i canali di Rai e Mediaset.

Mi piacerebbe avere lo stesso sevizio in tutte le tv di casa ma, non essendo possibile, di fatto abbiamo una postazione principale e negli altri tv ormai ci limitiamo a guardare il telegiornale e poco altro…

Sui vantaggi della registrazione sull’hard disk del box, di Sky Selection On Demand, del ricco palinsesto mi riservo di scrivere negli altri post perché l’argomento si presta ad un approfondimento sugli usi specifici dei vari componenti della famiglia (pubblico maschile adulto, pubblico femminile, bambini).

Ora mi preme dire che, al di là dei costi dei vari pacchetti (a mio avviso non proibitivi), io ormai non potrei fare a meno di Sky. Sono abbonato al pacchetto completo perché mi piace guardare lo sport, il cinema, le serie tv, i documentari, perché mi piacciono i programmi d’informazione equilibrati e sempre aggiornati e quelli per ragazzi e bambini sono davvero ricchi e ben organizzati.

In buona sostanza, a mio avviso, con My Sky HD si hanno tra gli altri due principali vantaggi: qualità elevatissima di visione, ricca offerta della programmazione sempre a portata di mano in qualsiasi orario.

Questo articolo sarà pubblicato anche sull’apposito magazine My Sky Experience in HD.

Alle prossime puntate.

YouTube Time Machine: la macchina del tempo dei video di YouTube

yttm

Idea davvero originale quella di YouTube Time Machine (o YTTM.tv che dir si voglia) per trascorrere un po’ di tempo a guardare i filmati di YouTube in modo inconsueto e divertente.

Si tratta di una vera e propria macchina del tempo dei video di YouTube.

Attraverso una timeline, si può scorrere la linea del tempo avanti e indietro e ritornare perfino ai video taggati 1860!

Insomma, si può effettuare un vero e proprio viaggio nella storia pieno di nostalgia e curiosità.

YouTube Time Machine propone un video e, attraverso un apposito pulsante, possiamo passare alla visione casuale di altri filmati relativi al periodo selezionato.

Si può anche scegliere le categorie specifiche dello show: videogame, televisione, pubblicità, eventi, sport, film, musica.

YouTube Time Machine è un servizio del tutto gratuito e privo di registrazione.

Google TV: Google porta internet sulla televisione

Google TV è l’ultimo rivoluzionario progetto di Google che intende portare internet sulla televisione di casa.

Si tratta tuttavia ancora di un’idea in fase di programmazione. In pratica, attraverso un set top box, un apparecchio da collegare alla tv sarà possibile guardare video e fotografie e forse altri contenuti tipici di internet sfruttando tutta la grandezza e la definizione degli schermi televisivi.

Google ha già preso accordi con Logitech e Sony per produrre le attrezzature e sfrutterà le sue molteplici applicazioni, a partire da Chrome e Android, per sviluppare il progetto.

In pratica, attraverso un telecomando, sarà possibile accedere (presumibilmente in wi-fi) a un browser con cui ricercare e salvare contenuti da visualizzare a pieno schermo.

A confermare che questa è la strada da seguire in futuro per la fruizione delle potenzialità del web, è la fabbricazione di TV ottimizzati per la navigazione nei social network già intrapresa da importanti marchi come Sony e Panasonic.

Boxee porta internet in TV

Per i nostalgici di Joost arriva Boxee, un servizio rivoluzionario che porta internet in TV nel vero senso della parola.

Il loro slogan è tutto un programma: “Boxee è il modo migliore per godersi l’intrattenimento di Internet e del computer sulla tua TV”.

Si tratta di un software gratuito ormai disponibile per il download nella sua versione beta per tutti i sistemi operativi (Windows, Mac, Ubuntu, Apple TV) im grado di fornire servizi internet a richiesta basandosi sulle piattaforme migliori del web.

Ci si registra e, una vota installato il programma, ci si trova davanti ad un vero e proprio media center estremamente efficiente suddiviso in canali tematici che fanno riferimento per esempio a YouTube, Fora.tv, Revision3. Non tutti i canali, tuttavia, sono ancora visibili dall’Italia purtroppo.

La velocità dello streaming e la qualità video ed audio è superlativa.

Non resta che connettere il PC (possibilmente un laptop o un netbook dotato di telecomando) alla televisione e guardare lo show.

Ma presto sarà disponibile sul mercato il Boxee Box, un dispositivo multimediale fabbricato da D-Link da collegare possibilmente alla presa HDMI di un TV LCD per godersi appieno lo spettacolo.

Il set-top box è dotato di telecomando, sistema audio e connessione wifi.

Addio quindi agli “obsoleti” lettori DVD-DVIX e alle varie peripezie per portare in TV i contenuti scaricati dalla rete. Basta disporre di una piccola rete wifi domestica (un semplicissimo router) e il gioco è fatto.

Boxee integra anche una serie di funzioni sociali per condividere musica e video con gli amici. Non potrebbe mancare infatti FaceBook, Twitter e compagnia bella.

Dulcis in fundo, Boxee Remote (iTunes link), un’applicazione per iPhone gratuita in grado di trasformare il melafonino in un telecomando per Boxee.tv.

A mio avviso Boxee sarà tra le applicazioni più innovative del prossimo futuro in attesa che le case produttrici di televisori integrino direttamente nei loro prodotti dispositivi in grado di portare internet sullo schermo di casa.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: