Archivio per la tag 'storytelling'

Video della settimana: Johnny Cash – Ain’t No Grave – The Johnny Cash Project

Johnny Cash – Ain’t No Grave – The Johnny Cash Project è un fantastico video tributo in Full HD al grande artista americano

Attraverso il progetto collettivo interattivo chiamato The Johnny Cash Project i partecipanti possono disegnare un ritratto del musicista ed integrarlo in un’opera d’arte collettiva.

Più di 250.000 persone da 172 paesi diversi hanno partecipato con i loro disegni, ognuno corrispondente ad un frame del filmato dell’ultima canzone incisa da Cash prima della morte.

Il progetto tuttavia è ancora in continua crescita.

Nel lavoro c’è lo zampino di Chris Milk, quello che ha partecipato anche all’esperimento relativo a The Wilderness Downtown degli Arcade Fire.

Il filmato si apre con le brevi interviste di alcuni partecipanti ma vi consiglio di guardarlo sul sito originale con la timeline dei disegni originali frame dopo frame.

Commovente, emozionante, magnificente.

Guarda tutti gli altri Video della Settimana.

PixSmix: creare collage di immagini in base allo stato d’animo

pixsmix

PixSmix è un’applicazione web che permette di creare collage di immagini in base allo stato d’animo.

Si inizia selezionado una faccina, uno smiley in base al nostro umore. Saranno proposte una serie di immagini casuali da scegliere e sistemare in un reticolo.

Conclusa l’operazione si salva il nostro collage da condividere con un link o inserendolo in una pagina web tramite codice embed.

In pratica PixSmix consente di raccontare una storia, la storia del nostro stato d’animo in un preciso momento.

Da registrati è possibile caricare foto personali anche via Flickr.

HistoryPin: foto antiche localizzate sulla mappa geografica

HistoryPin è uno strumento basato sul web che propone foto antiche localizzate sulla mappa geografica, in Google Maps per l’esattezza (vedi video demo).

E’ possibile registrarsi e contribuire al progetto caricando le nostre fotografie, inserendo i dati e le informazioni relative all’immagine e la sua geolocalizzazione.

Si può navigare all’interno del sito usando anche Google Street View e attraverso una linea del tempo per trovare quelle di un’epoca storica precisa.

HistoryPin è un servizio graficamente molto ben fatto, che contiene già circa 7.000 foto, è gratuito e non richiede registrazione obbligatoria.

Creare un video su YouTube con Search Story

Search Stories è un curioso strumento fornito da Google per creare un video su YouTube.

Tutto nasce dal filmato che vedete sopra, trasmesso durante l’ultimo Super Bowl americano. Avendo riscosso molto successo tra il pubblico con la produzione di alcune parodie Google si è decisa a lanciare Search Stories Video Creator.

Con questo strumento chiunque può aggiungere alcuni termini di ricerca in Google, scegliere una musica e caricare il video che mostra la ricerca direttamente su YouTube.

Il procedimento è semplicissimo e con un po’ di fantasia si possono ottenere buoni risultati.

SearchStory fornisce anche una divertente galleria dei video creati dagli altri utenti.

StoryJumper: creare storie per bambini con i loro disegni

storyjumper

StoryJumper è un’interessante applicazione web che consente di creare storie per bambini con i loro disegni direttamente online.

In pochi semplici passaggi si possono caricare immagini personali e aggiungere scritte.

Si tratta dunque di un servizio di storytelling dedicato ai genitori e agli insegnanti, dalla chiara valenza educativa oltre che ludica.

Tutto avviene attraverso un semplice editor visuale con cui inserire colorati elementi grafici, scenari, foto e scritte in una timeline composta da sedici pagine. Si può scegliere un ambientazione già pronta o realizzare un libro del tutto nuovo.

Una volta conclusa la storia si può procedere al salvataggio. Per fare ciò bisogna registrarsi gratuitamente.

E’ anche possibile ordinare e acquistare una stampa del libricino cartaceo a circa 25 dollari (18 euro al cambio attuale).

Via | go2web20

Story Something: far diventare un bambino il protagonista di una storia

Story_Something

I genitori di lingua Inglese hanno a disposizione un ottimo strumento per divertire i loro bambini piccini: Story Something.

Si tratta di un servizio che permette di far diventare un bambino il protagonista di una storia, di creare fiabe personalizzate.

Quello che colpisce è l’originalità dell’idea che, per quanto semplice, promuove il progetto.

Ci sono delle storie illustrate simili a favole adatte ai bambini che vanno dai 3 agli 8 anni circa. Story Something consente di sostituire il nome dei personaggi con quelli delle persone più care al bambino, appartenenti alla sua sfera emotiva e relazionale: il babbo, la mamma, il nonno, la nonna, i fratelli, le sorelle e naturalmente il bambino stesso.

In questo modo egli diventerà a tutti gli effetti il protagonista delle storie raccontate.

Con Story Something il concetto di story telling diventa personale, relazionale, affettivo.

Un’idea sicuramente da raccogliere e da proporre anche in Italiano.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: