Archivio per la tag 'Spagna'

Lynksee: il meglio del web 2.0 in un posto solo




Lynksee è una proposta spagnola (disponibile anche in lingua inglese) molto curiosa ed intelligente.

E’ un servizio che raggruppa alcune tra le migliori applicazioni web opensource esistenti e consente di utilizzarle in modo piuttosto semplice ed intuitivo.

Con un unico account si può disporre di un blog su WordPress, di una galleria di immagini con Gallery, di un wiki con MediaWiki, di un servizio di social bookmarking con Sabros.us, di un forum con con phpBB, di un servizio di statistiche con Awffull.

Come se non bastasse, Lynksee conta di implementare la propria offerta con altre webapps gratuite.

Quello che mi piace di questo progetto è il fatto che anche un utente poco esperto può impossessarsi in modo semplice di tutta una serie di servizi e non di uno solo, il classico blog.

Ad ogni applicazione corrispode una specifica URL (un sottodominio per il blog, uno per il forum e così via) e tutte hanno in comune il nome con cui ci si andrà a registrare. Una directory principale centralizzata le include tutte e diventa un vero e proprio punto di partenza.

Lynksee offre anche un consistente spazio web e quindi è anche un’alternativa ai sevizi internet di hosting gratuito. Tutti gli strumenti proposti sono offerti sotto licenza GNU/GPL a codice libero.

Il servizio, naturalmente, deve crescere e migliorarsi. Già ora, tuttavia, rappresenta un’idea innovativa, unica nel mondo un po’ stanco del web 2.0 che sempre più spesso sa offrire soltanto cloni di servizi esistenti.

Il mio account di prova su Lynksee | terminal


Un cortometraggio spagnolo sotto licenza Creative Commons supera i 2 milioni di visite su YouTube

Sofia arriva a casa dopo un lungo giorno di lavoro. Chiacchiera con un’amica e prepara la cena al fidanzato. Ma succede qualcosa e si vede obbligata a sceglere tra realtà e finzione o rimanere in mezzo.

Lo que tú Quieras Oír è una storia d’amore basata sul rapporto tra realtà e finzione, tema ricorrente in tutta l’arte e la letteratura spagnola da secoli: La Vida Es Sueño

Un idea di successo su come produrre contenuti a bassisimo costo ed avere successo. Bravi!

Falso sito porno per denunciare sfruttamento sessuale

Idea intelligente e decisamente forte di questa ragazza, Sofia, che attraverso un falso sito porno usato come specchio, denuncia lo sfruttamento sessuale e la cruda realtà nascosta dietro il mondo della prostituzione.

Cliccando su un link qualsiasi si ottengono informazioni (in spagnolo) sulle violenze che soffrono le ragazze come Sofia, donna e prostituta che non ha un supporto legale e sociale per uscire dalla situazione in cui si è trovata.

Mi ha offerto un profondo spunto di meditazione.

Bloggo, dunque sono…

I Blog, Therefore I Am

Trovato su bLaught. Se ti interessano le vignette vedi anche Geeki (in spagnolo).


Bufala di Time, il vero personaggio dell’anno è Hugo Chávez! Ecco le prove

time

Il personaggio dell’anno non è l’internauta! Pare che la rivista Time abbia deciso di fare questo quando si è resa conto che il vero viincitore del sondaggio proposto era Hugo Chávez con il 35% dei voti. Gli internauti come personaggio dell’anno sono dunque un’autentica invenzione…

Il chistesito merita giustizia!

Visto su Alt1040 e Tecnorantes.

Update 20 dicembre. Ho parlato via chat con Luca Conti del fatto e lui mi dice: “Time sceglie il personaggio dell’anno tra il suo staff editoriale e non con sondaggi sottoposti ai lettori, quel sondaggio, se ho capito bene, è per avere l’opinione dei lettori… poi sinceramente non vedo proprio perché Chavez dovrebbe essere uomo dell’anno… la mia opinione è sicuramente deformata dal fatto che sui media italiani di Chávez non se ne è quasi mai parlato salvo forse quando Berlusconi l’ha fatto salutare dalla Yespica a Palazzo Chigi, se ricordo bene.”

Prendo atto e lo ringrazio pubblicamente per la precisazione, ma sottolineo il fatto di come gli americanissimi lettori dell’autorevole Time abbiano scelto ai primi due posti quelli che sono considerati dagli americani stessi i loro principali nemici.
Inoltre non mi meraviglio che i media italiani non parlino mai di personaggi come Chávez, troppo asserviti al potere e allineati alle tendenze dei grandi networks statunitensi per farlo…

Plagio: strumento per controllare chi copia

Ho scoperto questo strumento che è in grado di controllare possibili casi di plagio, ossia l’uso indebito di testi di terze persone.

In passato sono stato vittima di un caso che ha avuto una certa eco e quindi la problematica mi sta a cuore, al punto da avergli dedicato anche un post.

Un’associazione spagnola ha messo a punto uno strumento nel quale si può verificare il plagio semplicemente incollando il testo sospetto.

L’efficacia dell’applicazione, ancora in fase sperimentale, è tutta da stabilire (anche perché penso sia studiata per la lingua spagnola), tuttavia devo dire che nel mio caso ha scovato il link sospetto.

L’idea è buona e mira a generare una futura versione pubblica da distribuire gratuitamente a istituzioni educative allo scopo di salvaguardare il patrimonio originale di studenti, scrittori, giornalisti e professionisti della scrittura.

Update 12-12-06: post citato sulla podcast rasseegna stampa Web Docet.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: