Archivio per la tag 'Spagna'

Sweetter: un Twitter opensource da installare


Sweetter

Sweetter è un’applicazione del tutto simile a Twitter con la caratteristica unica di offrire il suo codice fonte liberamente.

Un software opensource dunque che può essere usato da chiunque ed installato in un server in modo da creare un vero e proprio sistema di microblogging personale alla Twitter.

Sweetter 2.0 è stato sviluppato in Spagna da SUGUS, un programmatore appartenente al gruppo degli utenti GNU dell’Università di Siviglia.

Come è successo con i cloni dei sistemi di editoria sociale alla digg la stessa cosa potrebbe accadere ben presto con Twitter, anzi sta in parte già accadendo.

E’ in cantiere una traduzione in Italiano di Swweteer e c’è da immaginare che la comunità italiana che si occupa di software libero ben presto aderirà al progetto.

Sempre dalla Spagna sarà distribuito un software simile da Jisko.

Via | Genbeta


Foto degli uffici delle startup spagnole

spanish startup



Spesso incontro post con le foto degli uffici dei giganti del web 2.0 americano.

Il blog spagnolo Loogic propone invece le foto degli uffici delle startup di quello splendido Paese.

Mi chiedo se in Italia esistano foto analoghe o se nemmeno esistano le startup del web 2.0?


Domini gratis per i giovani Spagnoli

dominio.es



Da gennaio i cittadini spagnoli con meno di 30 anni potranno registrare gratuitamente un dominio.es e potranno anche disporre dei mezzi per creare e gestire il proprio sito internet.

E’ una misura voluta dal governo per dare impulso alla conoscenza e lo sviluppo delle tecnologie dell’informazione.

Il progetto si chiamerà “Jóvenes en Red”, la promozione durerà fino a fine giugno 2008 ed è parte delle iniziative di Red.es

Tutto questo mentre in Italia si fa poco o nulla per i giovani, piuttosto si discute continuamente della “pericolosità” e delle “insidie” della rete e dove Splinder intende bloccare la registrazione dei suoi blog ai minori.

Questo dà la misura di quanto il nostro Paese si ormai lontano persino dall’idea dello sviluppo tecnologico ed informatico, la cui visione politica del momento verso le nuove generazioni è quella di fornire alle scuole computer dismessi da altre amministrazioni…

Via | Incubaweb 2.0


Il meglio del web 2.0 spagnolo

spagna2.0



L’autorevole blog spagnolo Loogic ha redatto un elenco suddiviso per categorie dei 30 migliori progetti web 2.0 del paese iberico del 2007. Eccoli:

Reti Sociali Generaliste

Reti Sociali Tematiche

Applicazioni

Motori di Ricerca Verticali

Aggregatori

Multimedia

Blogs

Mappe

C’è da divertirsi a curiosare. Nel post originale maggiori informazioni su imprese fondatrici e proprietarie, data di lancio ed altro.

Da aggiungere all’elenco sicuramente Loquo, Panoramio ed Econozco, sebbene vendute ad acquirenti stranieri. Si vocifera che digg sia più che interessato a Meneame.


Sclipo Live: lezioni a distanza tramite webcam



Tra i tanti servizi di condivisione video nel web alla YouTube spicca Sclipo, startup spagnola (vincitrice del premio European StartUp 2.0 Award) che ha intrapreso uno sforzo continuo per migliorare le proprie funzionalità con l’intento di trasformarsi in un punto di riferimento di guide educative e video tutorial online.

L’ultima interessante novità è Sclipo Live, un servizio dove lo studente e il professore possono incontrarsi a distanza per lezioni tramite webcam.

In pratica insegnanti ed esperti in materie specifiche che pubblicano video in Sclipo possono impartire le loro lezioni direttamente via web.

Si pensi alle potenzialità di uno strumento di questo genere. Possibilità di scegliersi il docente più adatto alle proprie necessità, vasta offerta di lezioni su misura faccia a faccia sono soltanto le prime che vengono in mente.

Detto in parole povere, Sclipo Live potrebbe essere definito come un nuovo modo per offrire e ricevere le famose “ripetizioni” standosene comodamente seduti davanti al computer di casa.

Gli utenti sono in grado di attivare gratuitamente una registrazione come studenti o come professori. I primi dovranno scegliere un corso nella directory specifica e sollecitare una sessione di studio.

Non dovranno per forza disporre di una webcam, benché decisamente opportuno, poiché potranno avvalersi anche di una chat e potranno anche prendere appunti online. I video saranno registrati e potranno essere rivisti in un secondo momento in sincronia con la sessione chat e gli appunti.

Finita la lezione gli studenti esprimeranno un giudizio sui professori, accreditarli o meno, valutandoli e votandoli (aspetto tipico delle reti sociali improntate sul web 2.0).

Agli insegnanti registrati invece viene offerto un mezzo potente, che permette in aggiunta di far guadagnare denaro. Essi decideranno la durata e il costo di una lezione e Sclipo si riserverà una piccola percentuale.

Il video sopra (in inglese) spiega chiaramente il funzionamento di Sclipo Live e merita di essere visto.

L’idea di partenza è a mio avviso molto buona. Resta da valutare la praticabilità del progetto, offerto al momento in inglese, spagnolo e tedesco.

Certo se si aggiungesse la lingua italiana, se si sviluppasse una community di utenti italiani o nascesse un servizio similare ex novo pensato specificamente per l’Italia, potrebbe certamente riscuotere successo.

Servizi similari: NowPlayIt (lezioni di musica) e Grockit

Via | TechCrunch


Animali 2.0



Le reti sociali sono un aspetto preponderante del web 2.0. Molti sono i social network dedicati agli animali domestici, in particolare cani e gatti.

Vi si può condividere soprattutto immagini e video (a volte molto divertenti) ma anche tante altre curiosità e sono uno spazio di incontro e di confronto per gli amanti degli animali.

Segnalo sotto quelle più diffuse e conosciute:

In spagnolo:

Vedi anche:

Mescolando il faceto con il serio colgo l’occasione per segnalare un importante progetto sul punto di essere lanciato. Si tratta di Encyclopedia of Life, una gigantesca enciclopedia online che conterrà tutte le specie animali e vegetali catalogate dall’uomo.

Sarà gestita sotto forma di wiki ed aggiornata costantemente da professionisti, studiosi ed esperti di tutto il mondo.

Vuol essere il più grande progetto mai realizzato in internet sul tema e sarà in grado di fornire un contributo importante allo sviluppo delle Scienze Naturali e al mondo della ricerca dell’educazione in generale.

Aspettando con trepidazione il suo lancio, si possono nel frattempo consultare alcuni esempi dimostrativi in pdf.

Un photo set del mio cagnolino Hugo 🙂



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: