Archivio per la tag 'software'

Fix8: crea animazioni di te stesso con con la webcam

Fix8 è un incredibile sito che consente di creare degli avatar animati delle persone tramite webcam.

Assomiglia a Pikipimp, soltanto che funziona con la webcam creando miniclip e non immagini.

E’ necessario registrarsi e scaricare un software gratuito con cui aggiungere “maschere” animate e accesori al volto di chi sta di fronte alla cam: cappelli, occhiali, capigliature e gli oggetti più svariati.

I video ottenuti possono essere integrati in molti Instant Messenger (AOL, MSN, Yahoo e Skype), in modo da usare avatar animati per comunicare.

Fix8 è anche una rete sociale in cui condividere e commentare le creazioni e relazionarsi con gli altri utenti.

Purtroppo non è possibile inserire i video nei siti web (tramite il classico codice embed), tuttavia si possono scaricare e postare nei servizi di video sharirng alla YouTube in modo da aggirare l’ostacolo (sopra un esempio che ho trovato).

Un software molto simile e forse ancora più gradevole è disponibile con alcuni modelli di webcam della Logitech, i video effects.

A chi è interessato al divertimento tramite cam consiglio di visitare anche Cameroid, un sito dove è possibile scattare foto con la webcam e aggiungervi divertenti effetti speciali.

Via | Mashable!

Wakoopa: condivisione di software online

Wakoopa sfruttta il metodo di condivisone che ha fatto la fortuna di Last.fm, ma invece di canzoni condivide l’uso di software.

Il sistema funziona tramite un tracker (per ora solo per Windows) capace di monitorare l’uso che facciamo dei programmi residenti nel nostro pc.

Si possono vedere le applicazioni che abbiamo usato di recente, quelle più adoperate in assoluto, si possono scrivere recensioni e costruire una rete di contatti personali.

Ad ogni programma corrisponde una pagina specifica editabile dagli utenti, con gli ingredienti soliti delle applicazioni in stile web 2.0: categorie, tags, utenti più attivi, ecc..

Molto divertente per monitorare i software di moda in rete, per il momento Firefox è il primo in classifica.


RevokeBB: un forum tutto italiano



Ricevo tramite email la segnalazione dell’autore dello script RevokeBB e pubblico volentieri la recensione.

RevokeBB è uno script per bulletin boards scritto in PHP 4 sfruttando la programmazione ad oggetti.

RevokeBB permette la creazione di forums con sottoforum e posts illimitati, è multilingua, skinnabile e ha tutte le caratteristiche per affiancarsi ad altri famosi script come phpBB o Invision Power Board.

Lo script ha come punto di forza la velocità e la sicurezza (il pericolo di sql injection è quasi ridotto a zero).

RevokeBB fa molto uso di AJAX facilitando la navigazione del forum ma sopratutto dell’area amministativa del forum stesso.

Il progetto è rilasciato sotto licenza GPL 2.0 e lo sviluppo, il testing e l’utilizzo sono aperti a tutti.

In un breve futuro verrà aggiunto il pieno supporto a SQLite, Postgresql e Mssql.

Link | RevokeBB


Lynksee: il meglio del web 2.0 in un posto solo




Lynksee è una proposta spagnola (disponibile anche in lingua inglese) molto curiosa ed intelligente.

E’ un servizio che raggruppa alcune tra le migliori applicazioni web opensource esistenti e consente di utilizzarle in modo piuttosto semplice ed intuitivo.

Con un unico account si può disporre di un blog su WordPress, di una galleria di immagini con Gallery, di un wiki con MediaWiki, di un servizio di social bookmarking con Sabros.us, di un forum con con phpBB, di un servizio di statistiche con Awffull.

Come se non bastasse, Lynksee conta di implementare la propria offerta con altre webapps gratuite.

Quello che mi piace di questo progetto è il fatto che anche un utente poco esperto può impossessarsi in modo semplice di tutta una serie di servizi e non di uno solo, il classico blog.

Ad ogni applicazione corrispode una specifica URL (un sottodominio per il blog, uno per il forum e così via) e tutte hanno in comune il nome con cui ci si andrà a registrare. Una directory principale centralizzata le include tutte e diventa un vero e proprio punto di partenza.

Lynksee offre anche un consistente spazio web e quindi è anche un’alternativa ai sevizi internet di hosting gratuito. Tutti gli strumenti proposti sono offerti sotto licenza GNU/GPL a codice libero.

Il servizio, naturalmente, deve crescere e migliorarsi. Già ora, tuttavia, rappresenta un’idea innovativa, unica nel mondo un po’ stanco del web 2.0 che sempre più spesso sa offrire soltanto cloni di servizi esistenti.

Il mio account di prova su Lynksee | terminal


Sintesi vocale multilingua: Oddcast ed altri strumenti

oddcast

Oddcast è un sinetizzatore vocale multilingua online. In pratica si digita o si incolla un testo da leggere nell’apposito campo, si sceglie la lingua (c’è anche l’italiano) e il lettore (vari personaggi maschili o femminili con un vero nome di persona) lo comincia a pronunciare.

I personaggi hanno tonalità e timbri vocali diversi, ma non è posibile intervenire sulla velocità della pronuncia. Inoltre non si possono salvare le nostre “letture” come files audio.

Esistono numerosi software di sintesi vocale con funzioni più complesse. In passato ho provato ReadPlease (c’è anche una versione gratuita) e l’opensource text2speech.

Questo tipo di software è spesso usato per l’accessibilità in rete e, in campo educativo, nel sostegno dei bambini diversamente abili. A questo proposito colgo l’occasione per segnalare l’esaltante esperienza di Chicco, che ci insegna come si può mantenere un podcast pur avendo la impossibilità di parlare con la propria voce.

Oddcast è stato visto su downloadblog

Dimenticare Windows Vista (la contro propaganda)

A pochi giorni dal lancio di Vista assistiamo a una campagna di propaganda più o meno interessata da parte dei media che si assomma alla pubblicità ufficiale. Ma c’è chi la pensa diversamente e invita ad aprire gli occhi.

“Vista è, nel migliore dei casi, mediamente modesto, e nel peggiore ti viene voglia di andare di corsa a Redmond e dare a qualcuno un pugno nel fegato.”

“Microsoft loda nuove caratteristiche, molte delle quali rubate senza alcuna vergogna da Apple Macintosh”.

Estratti dalla recensione di Stephen Manes, dall’autorevole rivista economica Forbes, il quale picchia duro soprattutto sul terreno della sicurezza.

Le conclusioni sono una perla. “Il mio consiglio: mai considerare di aggiornare una vecchia macchina a Vista. Punto. E se non c’è altro rimedio, non comprarne una nuova con Vista finché non esca l’inevitabile Service Pack 1 (meglio conosciuto come il Festival delle Correzioni) per combattere gli orrori che ancora non si conoscono” (traduzioni mie).

C’è proprio da meditare… Meglio aspettare qualche mese in modo che altri utenti lo sperimentino per chi lo vorrà usare, pagando naturalmente anche dei buoni soldi per farlo!


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: