Archivio per la tag 'software gratuito'

Stet.io: editor di immagini online

stetio

Stet.io è un editor di immagini online.

Si tratta dell’ennesimo strumento di questo genere che merita comunque una menzione.

Si può importare un’immagine oppure scattare una foto con la webcam di un computer e procedere alla modifica.

Stetio, oltre ai consueti strumenti grafici tipici di queste applicazioni (taglio, rotazione, ombre, lucentezza, contrasto, rimozione occhi rossi, ecc.) offre circa trenta filtri immagine applicabili con un clik.

Stet.io è uno strumento gratuito che non richiede registrazione.

 

Emaze: software per creare presentazioni online con funzionalità avanzate

emaze

Emaze è un’eccellente applicazione web che permette di creare sofisticate presentazioni di nuova generazione online con funzionalità avanzate che fornisce anche un’apposita area per insegnanti e studenti chiamata Emaze Education.

Si pone come alternativa a Prezi, Powtoon e a tutti gli strumenti similari presenti ormai a decine in internet.

Emaze offre degli straordinari template da cui partire per realizzare fantastiche presentazioni con caratteristiche particolarmente accattivanti, capaci di attrarre l’attenzione del pubblico o degli studenti di una classe durante una lezione, con effetti 3D, animazioni, grafiche particolari pensate per ogni contesto, evento e situazione.

Scelto un template si accede all’editor e si può procedere alla modifica e alla creazione della presentazione.

Come detto Emaze offre una incredibile varietà di personalizzazioni della grafica: si possono modificare le immagini inserite, le scritte, la disposizione degli elementi, aggiungere link, foto, video, forme, grafici e tanto altro.

Le slide offerte da ciascun template offrono una vasta gamma di soluzioni con immagini e formattazioni precaricate che possono essere facilmente modificate ed adattate a qualsiasi esigenza comunicativa.

Le presentazioni possono essere rese pubbliche o mantenute private,  salvate in HTML5, video in  mp4, PDF o nel formato proprietario di Emaze e visualizzate con apposito viewer gratuito, inserite in una pagina web tramite codice embed, condivise nei social network o con persone che invitiamo a collaborare.

Emaze offre anche uno strumento per importare presentazioni Powerpoint chiamato Emazify ed è una vera e propria community dove esplorare e utilizzare i lavori creati da altri utenti

Emaze può essere usato gratuitamente con limitazioni ma educatori e studenti certificati possono usufruire di un piano premium pro a prezzi agevolati.

Ecco una bozza di presentazione come esempio fatta da me:

Powered by emaze

Cloudconvert: il convertitore di file online che funziona

cloudconvert

Cloudconvert è un il convertitore di file online che funziona davvero.

Si tratta di un’applicazione web basata sul cloud in grado di convertire praticamente ogni di po di file in modo semplice ed efficace senza dover installare alcun software sui nostri computer.

Supporta più di 200 tipi di file e ovviamente tutti quelli più diffusi: PDF, jpeg, doc, file di testo, immagini, video e molto altro ancora.

In pratica è possible, tramite conversione, ottenere file adatti ad ogni uso e ad ogni tipo di device, inclusi tablet e smartphone.

Il sevizio è gratuito e funziona tranquillamente senza doversi registrare anche se tramite un account personale è possibile tenere traccia delle nostre attività.

Il processo di conversione è rapido ed efficace e dipende dal peso del file caricato: più è grande, più sarà lungo il processo.

Si possono caricare file da convertire dal nostro computer, da URL o dai servizi di cloud storage che usiamo: Google Drive, Dropbox, OneDrive, Box.

Naturalmente il processo avviene anche in modo inverso, ovvero si possono salvare i file convertiti direttamente nei nostri servizi cloud oltre che in locale.

Sono disponibili funzionali estensioni per Google Drive, il browser Chrome e app per iOS.

Cloudconvert fornisce anche piani pro a pagamento per chi ha esigenze davvero professionali: più di 25 minuti di uso al giorno, file più grandi un giga, ecc.

Capti Narrator: 50.000 audio libri gratis del Progetto Gutemberg

Capti Narrator  è un’pplicazione che consente di accedere, tra le altre cose, all’enorme catalogo dei  50.000 ebook gratuiti del Progetto Gutemberg in formato audiolibro.

Si tratta di un text to speech che permette di creare una libreria personale di ebook, documenti, pagine web, file gestiti nel cloud, in modo da ascoltarli come se fossero audio libri.

Supporta vari tipi di file: ePud, PDF, HTML, doc da leggere tramite apposite estensioni del browser, app per dispositivi mobili, software gratuiti da installare nel computer.

Sicuramente un’opzione in grado di risolvere difficoltà di accessibilità  per chi ha problemi di vista, ma che è anche in grado di soddisfare chiunque voglia utilizzare i libri in formato audio.

Capti, pertanto, è uno strumento utile per la scuola in ambito didattico educativo per rimuovere ostacoli di apprendimento e per migliorare l’insegnamento delle lingue straniere.

Il video tutorial sopra mostra come accedere ai 50.000 audio libri gratis del Progetto Gutemberg su Capti Narrator che li ha resi disponibili all’ascolto.

L’app funziona principalmente in Inglese, Francese, Tedesco e in Spagnolo: I  libri in italiano si trovano a questo indirizzo : https://www.gutenberg.org/browse/languages/it

Lidia Text: software per la creazione di mappe concettuali da testi digitali

Lidia Text è un software educativo gratuito che permette la creazione di mappe concettuali a partire da testi digitali, destinato soprattutto ad insegnanti e studenti (vedi video tutorial sopra e le altre guide disponibili sul sito), sviluppato interamente in Italia.

Una volta composto, importato e digitalizzato un testo all’interno del software, il programma consente di produrre una mappa concettuale attraverso alcuni semplici passaggi. In particolare è possibile stabilire una domanda focale, abbinarla al testo, evidenziarla, decidere dei concetti chiave che, una volta inseriti in una scaletta, andranno a comporre la mappa vera e propria, modificabile e aggiornabile.

In sostanza Lidia Text aiuta a realizzare mappe mentali e concettuali dai contenuti dei libri di testo, in modo da disporre di un’efficace sintesi visiva particolarmente  adatta allo studio e alla memorizzazione immediata dei concetti principali.

L’insegnante, inoltre, può affidare un compito agli studenti che apriranno il testo sul computer, inizieranno a creare la loro mappa e sarà poi possibile condividere il lavoro svolto con i docenti.

Lidia Text nasce dall’idea di una tipografia in provincia di Brescia che, considerata la crisi della produzione dei libri cartacei, ha pensato bene di dedicarsi al mondo del digitale individuando un sistema in grado di aiutare la scuola. Per fare ciò ha formato un team di lavoro che ha sviluppato il software cercando di interpretare le esigenze degli insegnanti.

LidiaEdu, oltre che nella versione gratuita, è disponibile anche in una versione pro a pagamento con componenti aggiuntivi dal prezzo comunque contenuto.

Insomma, si tratta di un progetto interessante, in fase di sviluppo e di crescita che sta realizzando anche software per lo studio ella matematica (Lidia Math), delle scienze (Lidia Scientific), delle lingue straniere (Lidia Languages) e un programma per creare esercizi digitali (lidiaCopyBook).

Bunkr: sistema per creare presentazioni interattive online di contenuti web

Bunkr è un sistema per creare presentazioni di contenuti web interattive online che offre risultati di effetto e non solo.

Si tratta di una sorta di PowerPoint 2.0 simile a Office Sway che, invece di funzionare tramite software da computer, funziona in modo interattivo via browser tramite un apposito editor visivo davvero ben fatto.

Il servizio è gratuito e ci si può loggare anche  tramite Google e  Facebook.

Bunkr permette anche di caricare contenuti personali dal computer, soprattutto immagini o dai nostri servizi cloud ai quali basta connettersi: Dropbox, Google Drive, Evernote, Flickr, Facebook, Instagram.

Permette anche di caricare file di presentazioni Powerpoint  vere e proprie da migliorare o arricchire con altri contenuti  e quindi funziona anche come visualizzatore nel caso non disponessimo del software giusto per riprodurre i file. Le diapositive importate possono essere usate come in una sorta di presentazione dentro la presentazione.

Tuttavia il miglior modo di usare l’applicazione è quello di prelevare contenuti che risiedono già in internet come per esempio foto da Pinterest o Deviantart, video da Youtube o Vimeo, status da Facebook, Linkedin o Twitter, grafici da Infogram o Google Fogli, audio da Spotify o Deezer, articoli da Tumblr o WordPress, documenti da Google Documenti e PDF, mappe geografiche, mappe mentali, codici di programmazione e tanto altro ancora.

Sono disponibili una grande varietà di applicazioni web, strumenti online, social network, archivi digitali da cui prelevare e i siti che ho menzionato sopra sono soltanto alcuni esempi. Il tutto avviene semplicemente copiando e incollando il link di ciò che vogliamo inserire.

Attraverso l’editor si può scegliere lo stile del template della presentazione, includere una testata fatta di immagini o testo scritto, selezionare vari sfondi già pronti e temi predefiniti.

Il tutto avviene in modo visivo cliccando su una diapositiva e scegliendo, attraverso appositi bottoni, con cosa vogliamo riempirla.

I lavori realizzati possono essere esportati in formato PDF, condivisi nei social o tramite link, inseriti in pagine web tramite codice embed e, ovviamente, riprodotti anche a pieno schermo.

Bunkr è uno strumento duttile e già completo che con ogni probabilità sarà ancora migliorato in futuro essendo ancora un’app giovane.

In buona sostanza Bunkr può essere usato sia per creare e riprodurre presentazioni in forma convenzionale, sia per realizzare presentazioni interattive di contenuti web, sia presentazioni miste.

Può essere utile per chiunque abbia bisogno di generare presentazioni moderne e flessibili ma anche per il mondo della scuola. Con Bunkr, infatti, gli insegnati possono organizzare contenuti sotto forma di lezione in modo rapido ed accattivante prelevando contenuti che già risiedono nel web.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: