Archivio per la tag 'società'

Scuola: MIUR e veDrò lanciano un concorso digitale per studenti

Studenti in gara per lo sviluppo di App innovative. Le migliori 10 saranno pubblicate a carico di AppsBuilder nell’App Store di Apple, nel Google Play Store e nel Windows Phone Marketplace.

App4school è il concorso, rivolto agli studenti delle scuole superiori, che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il think net veDrò hanno presentato sul portale del MIUR “Io studio” e sul sito di veDrò.

Scopo dichiarato dell’iniziativa: avvicinare i ragazzi alle tematiche inerenti alla Democrazia Digitale e fornire loro gli strumenti tecnici e culturali per un uso più intelligente dei device mobile.

“I ragazzi che parteciperanno – spiega il presidente di veDrò Benedetta Rizzo – avranno 3 mesi di tempo per sviluppare un’applicazione inerente a una categorie di interesse socialmente rilevante. In questo modo si chiederà loro di lavorare non solo sulla creatività digitale, ma anche su tematiche quali il turismo, le iniziative culturali, la scuola, la città”.

Il concorso è rivolto agli studenti delle Scuole Secondarie di II grado, i quali, se interessati, dovranno registrarsi sul portale IoStudio entro e non oltre il 1 dicembre 2013.

Solo allora i partecipanti riceveranno da AppsBuilder, società partner con una tecnologia web in grado di creare e gestire la propria applicazione mobile senza possedere competenze tecniche, un account per la creazione dell’App, che sarà sviluppabile dal 1° dicembre al 1° marzo 2012.

Le migliori 10 applicazioni saranno pubblicate a carico di AppsBuilder nell’App Store di Apple, nel Google Play Store e nel Windows Phone Marketplace.

I premi in palio:

  • 1° Classificato: Apple Mac Boc Pro e una borsa di studio per partecipare a veDrò2013
  • 2°, 3° Classificato: iPad 3 e una borsa di studio per partecipare a veDrò 2013
  • dal 3° al 10° classificato: Uno smartphone Android

Tutte le informazioni su www.istruzione.it/studenti e su www.apps-builder.com/app4school.

La classe digitale [infografica]

Source: onlineuniversities.com via Alberto on Pinterest

The Digital Classroom è un’interessante infografica in inglese a cura di onlineuniversities.com che spiega in buona sostanza come usare la tecnologia a scuola in sostituzione dei libri di testo tradizionali.

Come? Con l’uso di ebook, tablet, inventando testi interattivi con Apple iBook, tramite piattaforme educative a distanza come Moodle, mettendo la costantemente classe online.

Usare iPad o libri di testo a scuola? [infografica]

Source: onlineteachingdegree.com via Alberto on Pinterest

iPads vs. Textbooks è un’interessante infografica in inglese a cura di Online Teaching Degree che potrebbe aiutare gli educatori e tutti quanti si interessano al mondo della scuola a valutare un tema discusso anche dal ministro dell’Istruzione Profumo: usare iPad o libri di testo a scuola?.

In realtà, a mio avviso, la domanda dovrebbe essere posta in altri termini: è conveniente integrare l’uso dei tablet in generale a scuola con i tradizionali libri di testo?

Le risposte suggerite dall’infografica analizzando la società americana sono le seguenti: i libri di testo per le istituzioni sono ancora di gran lunga più economici dell’iPad e le famiglie dovrebbero sobbarcarsi i costi. Le cose migliorerebbero se gli investimenti delle scuole per compare software e computer fossero spesi per acquistare iPad.

Difficile calare l’analisi nella realtà italiana. Di certo c’è che la nostra scuola ha un grandissimo bisogno di innovazione tecnologica.

Portalavoro: offerte e news dal mondo del lavoro online

portalavoro

Con la crisi di inizio secolo, diciamoci la verità, l’Europa (ed in particolare il nostro Paese) non è riuscita a svoltare, in senso positivo, ad ovviare alle tante problematiche che ci portiamo dietro ormai da tempo. Uscire da una crisi non è facile, soprattutto quando si ha a che fare con tagli del personale e degli stipendi drastici come quelli applicati dal nostro governo. Non che si voglia far polemica o politica, ma ognuno in cuor suo dovrebbe darsi da fare per aiutare la giusta causa che dovremmo prefiggerci tutti.

Trovare lavoro è sempre più difficile, ma le opportunità, se ci si muove in modo corretto, non mancano di certo. Basterebbe dare un’occhiata al web e alle tantissime offerte di lavoro che ogni giorno vengono inserite dalle più svariate società su portali di annunci e di lavoro.

Uno di questi, ma che si contraddistingue dalla “massa” per il modo di affrontare l’argomento a 360 gradi, è proprio PortaLavoro.it. Portalavoro è un portale di offerte di lavoro innovativo incentrato sul mondo del lavoro che, oltre ai soliti annunci, raggruppa in un piccolo blog interno tutte le news e i consigli che fanno sicuramente comodo a chi vaga spaesato in un settore del genere, davvero molto complicato per certi versi.

Districarsi tra le migliaia di offerte di lavoro è davvero semplice, grazie all’utilissima idea di dividere gli annunci per “settore” o per “città” di appartenenza. Spesso ci si scoraggia a dover sfogliare troppe inserzioni!

Senza contare, come già anticipato, che la consulenza offerta attraverso il servizio del blog è sicuramente un ottimo punto di partenza per ogni visitatore del portale. Portalavoro, inoltre, ha deciso di attuare una politica di revisione dei curriculum vitae per i propri visitatori, in modo da offrire un altro servizio utile a chi ne ha bisogno. Dopotutto, una lettera di presentazione ben gestita e correttamente impostata è un biglietto da visita sicuramente migliore di tante informazioni messe lì a casaccio, solo per “fare numero”!

Portalavoro è tutto questo! Perchè non cercare la propria situazione ideale, gratuitamente e in tutta comodità da casa propria?

Guest post a cura di Pasquale Scarpati.

Vision Of Humanity: immagini infografiche interattive sullo stato della pace nel mondo

visionofhumanity

Sulla base dei dati raccolti da un agenzia chiamata Institute for Economics & Peace, Vision Of Humanity, fornisce una splendida serie di immagini infografiche interattive sullo stato della pace nel mondo.

Le mappe riguardano vari indicatori di carattere economico, politico e sociale, come il livello del crimine, il numero delle armi, la popolazione carcerata, le relazioni con altri paesi vicini e altro ancora.

Esse sono realizzate in Flash e le mappe sono riproducibili nel suo divenire di dati con un player sotto forma di animazione.

Zoomando su una nazione è possibile visualizzare il flusso dei dati che lo riguardano in base al ranking mondiale e stampare le informazioni in un PDF. E’ anche possibile mettere in relazione e paragonare due o più stati.

Vision Of Humanity fornisce anche una classifica dei paesi più virtuosi in base ad un “indice di pace”.

Non so se il sistema è veritiero ma le statistiche che riguardano l’Italia non sono incoraggianti.

ItaliaOra: statistiche del paese Italia in tempo reale

italiaora

ItaliaOra è un sito che mostra le statistiche del paese Italia in tempo reale.

Il servizio si basa sui dati forniti dall’ISTAT e da altre autorevoli fonti come il Ministero dell’economia e delle Finanze, il Ministero dell’Interno, il Ministero della Salute.

Le statistiche fornite riguardano la popolazione, l’economia, la società, il lavoro, i media, la comunicazione, i costi della politica, la sicurezza, la giustizia e la salute.

Il flusso delle informazioni si aggiorna senza sosta attraverso alcuni contatori.

Italia Ora in buona sostanza fotografa la condizione del nostro Paese in forma visuale rendendo l’idea della sua continua trasformazione.

Si tratta di uno strumento in grado di soddisfare la curiosità di chiunque ma che può avere anche un riscontro educativo.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: