Archivio per la tag 'shorten'

Youtu.be: accorciare URL in YouTube

youtube

I big si muovono nel campo degli accorcia URL. Dopo il lancio di Goo.gl lo short service URL di Google e di Fb.me, quello di FaceBook, arriva Youtu.be, il sistema per accorciare URL in YouTube.

In buona sostanza il classico link diretto di un video del tipo http://www.youtube.com/watch?v=GqohrDe1sKo diventa semplicemente http://youtu.be/GqohrDe1sKo.

In pratica a http://youtu.be/ viene aggiunto l’ID del filmato, ossia la porzione di codice che si trova dopo il segno =.

In questo modo saremo sempre sicuri di conoscere cosa si condivide con una URL abbreviata.

Unhid svela le URL nascoste dietro i link brevi

unhid

Unhid è un servizio in grado di svelare le URL nascoste dietro i link brevi.

Può tornare utile quando si sospettano link malevoli o spam e non sappiamo se cliccarci sopra ed aprirli nel nostro browser.

Per verificare lo short link basta copiarlo ed incollarlo nell’apposito campo e procedere. Unhid ci rivelerà al volo la vera URL e così potremo stabilire se la pagina web è sicura.

Unhid fornisce anche un comodo bookmarklet da trascinare nella barra dei segnalibri del nostro browser in modo da effettuare la verifica con un click durante la navigazione.

Si tratta di un servizio gratuito che non richiede registrazione.

Sayabit: condividere file online con un link breve

sayabit

Sayabit è un interessantissimo servizio che permette di condividere file online attraverso un link breve.

Conviene registrarsi gratuitamente altrimenti non si possono caricare i file dal computer ma solo da URL.

Supporta i formati GIF, JPG, PNG, BMP, DOC, DOCX, PDF, XCL. XCLX, TXT, PPT, PPTX. Vale a dire i più diffusi file immagine, documenti di testo Word, fogli di calcolo Excel e presentazioni in PowerPoint.

E’ possibile personalizzare lo short link da condividere e decidere se mantenere i file privati, proteggerli con una password o renderli pubblici. Si può anche stabilire una data di scadenza se vogliamo rimuovere il file dopo un determinato periodo di tempo o per renderlo attivo dopo qualche giorno.

Una volta caricata un’immagine otteniamo il link accorciato con cui condividerla in Internet. Tramite il link che punta ai documenti possiamo scaricarli direttamente dal web.

Ad ogni contenuto corrisponde una pagina nel nostro account con cui condividerlo facilmente in Twitter, GMail e FaceBook attraverso un semplice click.

Per questo Sayabit si mette in competizione con altri strumenti di file sharing per Twitter come TwitDoc, FileTwt, Tweetcube e in particolare Twitpic.

Sayabit, non solo è gratuito, ma fornisce anche due comodi bookmarklet da trascinare sulla barra dei segnalibri del browser per condividere file al volo durante la navigazione.

Sebbene come accorcia URL semplice continui a privilegiare Bit.ly sono convinto che Sayabit, grazie alla sua completezza e alla sua facilità d’uso, potrà fare strada.

Via | techcrunch

Pubblicare automaticamente le foto di Flickr su Twitter con TwitterGram

twittergram

TwitterGram è uno strumento che permette di pubblicare automaticamente le foto di un account Flickr su Twitter.

Per collegare il famoso sito di foto sharing con l’altrettanto celebre sito di microblogging è necessario essere registrati a tutti e due i servizi ovviamente.

Basta accedere a TwitterGram è riempire il formulario con i dati richiesti e procedere. TwitterGram lavorerà da solo ogni volta che pubblicheremo un’immagine in Flickr.

E’ anche possibile personalizzare il tweet che sarà pubblicato con il link breve alle nostre foto assegnando (se lo vogliamo) un tag e un messaggio di testo specifico.

TwitterGram è un’applicazione del tutto gratuita.

Twitter hack: come creare un bookmarklet di Bit.ly sull’iPhone perfettamente funzionante

Chi usa Twitter sull’iPhone sa benissimo che alcuni client forniscono bookmarklet che permettono di postare nel servizio di microblogging un link al volo durante la navigazione (azione graditissima agli utenti di Twitter). Mi riferisco a Twitterrific o a Tweetie per esempio.

Ma chi è affezionato a Bit.ly e lo vuol usare come servizio accorcia URL esattamente come si fa navigando dal computer via browser senza passare da alcuna applicazione è necessario installare un bookmarklet specifico.

Si può seguire questa procedura auto inviandoci un messaggio di posta elettronica sull’iPhone.

Ci si spedisce una email (per esempio con Gmail) contenente un testo con questo link (codice Javascript) e si salva nel nostro iPhone togliendo però la stringa iniziale “http://localhost?“.

Cliccando sul pulsante creato durante la navigazione il bookmarklet produrrà un link breve al quale dovremo aggiungere manualmente una descrizione della pagina da condividere nel tweet.

Se invece vogliamo generare un bookmarklet sincronizzando il nostro Safari sull’iPhone dovremo seguire questi semplici passi.

bit.ly_bookmarklet_iphone

  1. Aprire Safari dal nostro computer e attivare il bookmarklet di Bit.ly
  2. Sincronizzare l’iPhone con Safari tramite MobileMe oppure via iTunes tramite il Tag “Info”

A questo punto avrete un bookmarklet Bit.ly perfettamente funzionante che vi consentirà di postare link completi in Twitter via iPhone e di tracciare (se siete iscritti al servizio) le vostre statistiche.

bit.ly_bookmarklet_iphone

Ricapitolando la prima procedura permette di creare un pulsante senza sincronizzare Safari, la seconda invece sì.

Ciò significa che se usiamo questo browser come predefinito e abbiamo salvato una gran quantità di segnalibri preferiti essi saranno riversati tutti sull’iPhone.

Software gratuito per creare link brevi in 28 siti accorcia URL: MURLS

murls

MURLS è un piccolo software gratuito e portabile (che non richiede installazione) che consente di creare link brevi contemporaneamente in 28 siti accorcia URL.

Il must di questi servizi rimane Bit.ly ma se si desidera procurarsi altri link da usare soprattutto in Twitter o nelle reti sociali MURLS lo fa in modo semplice e veloce.

Per usarlo basta inserire un indirizzo, cliccare sul pulsante Shorten URL e attendere che i link vengano generati.

MURLS funziona in Windows e necessita di .NET Framework installato.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: