Archivio per la tag 'sharing'

Smash: un sistema per condividere file via internet senza limiti in modo semplicissimo

Smash è un sistema per condividere file via internet senza limiti in modo semplicissimo.

Per caricare e condividere basta solamente trascinare i file nella pagina web e assegnare, volendo, i parametri necessari per la condivisione online.

È infatti possibile aggiungere altri file, assegnare un titolo al link, personalizzare la URL del link, inserire una email per ricevere notifiche di quando qualcuno scarica i file.

Con le caratteristiche premium si può anche personalizzare in modo creativo la pagina che condividiamo con il link per il download con sfondi e loghi, proteggere con una password, guardare l’anteprima.

Nella versione gratuita i file rimarranno online per 7 giorni ma non c’è limite di grandezza.

Questa senza dubbio è la sua caratteristica migliore.

Witeboard: una semplice lavagna virtuale collaborativa per scrivere e disegnare online con riconoscimento delle forme

Witeboard è una semplice lavagna virtuale collaborativa per scrivere e disegnare online dotata di riconoscimento delle forme.

Si tratta di uno strumento che può essere usato con compagni e colleghi a scuola o al lavoro per condividere idee in tempo reale in un processo di brainstorming, ma che può essere anche utilizzata in sostituzione dei software proprietari delle varie LIM in commercio.

Non offre ovviamente tutte le funzioni delle lavagne interattive fisiche ma si limita alle principali: scrivere testi, disegnare liberamente, disegnare figure, cancellare, correggere l’ultima azione.

A questo proposito è possibile attivare lo strumento di riconoscimento delle forme (vedi esempio sopra). Disegnando un cerchio o un quadrato a mano libera per esempio, esso sarà riconosciuto e reso perfetto.

Ci sono anche delle scorciatoie di tastiera per disegnare facilmente forme perfette: linee, rettangoli e cerchi.

Witeboard funziona direttamente via web tramite un normale browser, offre un numero illimitato di lavagne e non richiede registrazione: si accede alla pagina ed è subito pronta all’uso.

È pertanto raggiungibile con qualsiasi device: computer desktop, portatili,  tablet o smartphone che sia. Naturalmente, viste le caratteristiche, rende al massimo con dispositivi touch.

Gli studenti possono usare lo strumento a distanza condividendo un link, per esempio da casa propria o in mobilità, per collaborare in progetti didattici scrivendo, scarabocchiando, disegnando e tenere traccia del loro flusso di lavoro perché Witeboard ne salverà le varie fasi.

Stessa cosa possono fare insegnanti o chiunque abbia necessità di collaborare in un processo di brainstorming o di semplice illustrazione di concetti.

Insomma, un’applicazione minimalista ma allo stesso tempo potente, gratuita e facile da usare.

Loom: registrare lo schermo del computer per creare lezioni e video tutorial

Loom è uno strumento gratuito per lo screencasting con cui è possibile registrare facilmente tutto quello che avviene nello schermo del computer per creare lezioni e video tutorial.

Si tratta di una semplice estensione per il browser Chrome che va istallata direttamente dalla homepage, dopodiché è necessario effettuare il login tramite un account Google o Outlook.

Vi sarà chiesto infine di autorizzare l’uso del microfono e della webcam e sarete pronti ad usare l’applicativo.

Ciò significa che non sarà necessario installare alcun software e che lo strumento funzionerà via browser in qualsiasi sistema operativo, Windows, Mac o Linux che sia.

Vi sarà chiesto poi se proseguire con un account dedicato al lavoro, personale o educational e di concludere la registrazione esprimendo almeno tre motivi per cui userete l’applicazione.

Loom a questo punto è in grado di registrare lo schermo del computer e, in aggiunta, di includere l’opzione di usare la webcam per registrare la narrazione di chi spiega  lo screencast nel video.

Dovrete successivamente decidere se registrare sia lo schermo sia la webcam contemporaneamente o solo schermo o solo webcam e se attivare l’audio o meno.

È anche possibile decidere se registrare la singola finestra attiva, per esempio del browser, o tutte le attività che stiamo svolgendo nel computer. 

Dopo un breve countdowwn Loom sarà pronto a registrare.

Potrete spostare liberamente la bolla della webcam in ogni parte dello schermo e, conclusa la registrazione, basterà cliccare sull’icona del plugin in alto a destra su Chrome per interrompere e salvare il video ottenuto.

Si aprirà una nuova scheda del browser da dove si può condividere il filmato tramite un apposito link, nei social, oppure prelevare il codice per incorporarlo in una pagina web.

Loom consente pertanto anche l’invio via email dello screencast a colleghi o studenti.

Le video registrazioni saranno salvate sull’account Loom dell’utente e potranno essere riprese in qualsiasi momento. I filmati potranno anche essere scaricati in formato MP4.

Il video ottenuto durante una registrazione potrà essere anche parzialmente editato ed in particolare, con la nuova versione di Loom, sarà possibile effettuare tagli e aggiungere emoticon.

Si tratta, in conclusione, di uno strumento semplice ma allo stesso tempo potente, da usare in qualsiasi momento senza il bisogno di installare alcun software, che non presenta le funzioni professionali di altri strumenti dedicati allo screencasting, tipo Camtasia di Snagit per esempio, ma che può tornare molto utile per la sua immediatezza e la sua facilità d’uso.

Non dimentichiamo inoltre che Loom è uno strumento del tutto gratuito e in fase di sviluppo e miglioramento.

Drop: un sistema gratuito, veloce e sicuro di condividere grandi file via internet senza registrazione

Drop è un sistema gratuito, veloce e sicuro di condividere grandi file via internet.

Il suo funzionamento è molto semplice. Come si intuisce dal nome basta trascinare uno o più file non più grandi di un giga nella pagina web di Drop (o caricarlo in modo convenzionale dal computer) e otterremo il link per condividerlo nel web o per inviarlo via email.

Ovviamente, se dobbiamo inviare una serie di file più grandi di un gb, possiamo suddividerli e effettuare vari upload e condivisioni.

L’aspetto migliore di Drop, oltre alla sua funzionalità, è sicuramente il fatto che non richiede alcuna registrazione e l’inserimento di dati personali.

Bisogna tenere conto però che i file caricati rimangono sui server per 24 ore, dopodiché saranno cancellati.

pCloud Transfer: inviare file grandi fino a 5 giga gratis e senza doversi registrare

 

pCloud Transfer è un servizio che permette di inviare file grandi fino a 5 giga gratis e senza doversi registrare.

I numerosi servizi cloud esistenti consentono già di fare questo, ma difficilmente caricheremo un archivio di cinque GB in Google Drive, Dropbox o One Drive, anche perché occuperemo inutilmente il poco spazio messo a disposizione dai piani gratuiti che tutti sottoscrivono.

Quante volte poi abbiamo avuto il bisogno di condividere una ricca raccolta di foto, dei video pesanti e abbiamo dovuto ricorrere alla loro compressione prima e poi alla scomoda masterizzazione su dvd?

pCluod, semplicemente inserendo la email del destinatario e del mittente e caricando ovviamente un file, ci aiuta nello spedire file enormi facilmente con il solo aiuto di una buona connessione ADSL.

Possiamo anche aggiungere un messaggio e criptare l’invio del file per maggiore sicurezza.

Il sistema in ogni caso invierà una notifica al ricevimento avvenuto del file spedito.

Airstory: un innovativo editor di testo online collaborativo

Airstory un editor di testo online che presenta alcune caratteristiche innovative.

Il concetto su cui si basa è quello in cui i vari membri di un team aziendale, un’organizzazione, un istituto scolastico elaborano un documento inserendo porzioni di testo le quali possono essere spostate con il drag&drop, ossia trascinandole da una parte all’altra come in una specie di puzzle per rendere il testo più omogeneo e completo.

Il tutto avviene in forma collaborativa direttamente via web nella finestra del browser.

Si possono copiare ed incollare testi direttamente da internet da qualsiasi sito ed inserirli per poi modificarli e trascinarli realizzando una ricerca collettiva o un elenco di citazioni.

Attraverso un bookmarklet per Chrome si possono inviare i testi copiati direttamente all’editor e quindi lo strumento funziona anche come clipboard per prendere appunti e note al volo in internet.

I vari utenti del team potranno sempre tenere traccia delle loro e delle altrui modifiche e i salvataggi avvengono in tempo reale. I documenti realizzati possono essere facilmente esportati a Google Docs.

Per il resto Airstory si comporta come un programma di scrittura tradizionale con le funzioni classiche di formattazione, ma offre modelli e stili di documenti già pronti a seconda del tipo di lavoro si deve svolgere.

Airstory è un’applicazione gratuita previa registrazione che fornisce anche un piano pro a pagamento.


albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: