Archivio per la tag 'ricerca'

PanImage: ricerca di immagini in Google e in Flickr in più di 300 lingue



PanImage è un nuovo progetto proveniente dall’Università di Washington che consente la ricerca di immagini nella propria lingua madre e di ricevere risultati che si possono ottenere anche con la traduzione del termine in molte altre lingue.

In sostanza i risultati della ricerca sono la somma degli esiti riscontrati per ciascuna lingua in cui la parola è stata tradotta.

Per esempio se cerco la parola “fiori” in italiano ottengo 550.000 risultati, “flowers” in inglese 6.460.000, “flores” in spagnolo 1.320.000… E’ facile intuire la potenzialità di questo mezzo, che può essere usato anche come veloce traduttore.

Utile per chi non conosce le lingue e per curiosare tra strani ed oscuri idiomi distanti dalla nostra cultura.

PanImages supporta più di 300 lingue. Basta inserire il termine desiderato nella nostra lingua madre e ottenere una pagina con le traduzioni da dove effettuare la ricerca con un semplice click.

Cliccando su un termine Google mostra i risultati in quella lingua e Flickr si comporta allo stesso modo. I due motori si suddividono lo schermo in 2 parti uguali.

Decisamente utile.

Via | TechCrunch


TwitDir: la Twitter directory




TwitDir è un motore di ricerca che sfruttando le API di Twitter rovista nel database dei suoi utenti pubblici indicizzandoli.

Per cercare qualcuno basta digitare il nome o il luogo di origine nella barra di ricerca.

Ci sono anche le classifiche dei 100 più seguiti, dei primi 100 utilizzatori (updaters) e dei primi 100 seguitori (fellowers) della twittersfera.

In buona sostanza TwitDir non è altro che è una directory degli utenti di Twitter, ma molto ben organizzata.

Divertente curiosare soprattutto nelle classifiche e utile per trovare i twitters provenienti dalla tua città o da altre città.

Via | KillerStartups


Zotspot: il motore di ricerca che fa guadagnare



Zotspot è un motore di ricerca che ti fa guadagnare denaro quando lo usi!

Funziona come una specie di catena di Sant’Antonio. La struttura è piramidale: s’invitano persone a partecipare e a usare il motore che a sua volta ne invitano altre e così via.

Per ogni utente a noi sottostante ci vengono corrisposti 25 centesimi di dollaro all’anno. Sembra poco ma se per esempio invitiamo 10 persone che ne invitano 10, che a sua volta ne invitano altre 10, raggiungeremo 1.110 persone che ci faranno guadagnare 288 dollari.



Zotspot paga tramite PayPal e i nostri guadagni (se mai ci saranno… ) possono essere donati in beneficienza. Non so se il giochino potrà funzionare, comunque è decisamente da provare!

Se volete seguirmi in Zotspot, lasciate un commento 😉



FlickrCash: ottimo motore di ricerca per Flickr



FlickrCash ricerca foto sull’enorme database di Flickr

Il risultato dell’azione di FlickrCash è un grande mosaico formato da piccoli thumbnails quadrati. Cliccando su una foto essa s’ingrandisce mostrando alcune informazioni e possiamo decidere se rimuoverla dalla schermata o se andare alla pagina di Flickr dove è ospitata.

Se decidiamo di scaricarla FlickrCash fa vedere anche tutti i links alle varie dimensioni disponibili dell’immagine.

La ricerca può essere filtrata attraverso alcuni parametri (username, userID… ) di cui il più importante è sicuramente il tipo di licenza associata. Pertanto è anche un efficente strumento per trovare foto sotto licenza Creative Commons.

Disponendo di un account con Flickr possiamo addirittura usare FlickrCash per vendere le nostre foto.



Qualche link su Flickr

museumr

Museumr ti permette di rendere famose le tue foto. Infatti consente di mostrarle e salvarle come se fossero esposte in un museo di arte contemporanea, con tanto di pubblico che ammira. Le foto possono anche essere inserite tramite URL e caricate sul proprio account di Flickr.

Museumr fa parte di Dumpr, un ambiente che consente di modificare foto in vari modi divertenti: trasformandole in puzzle, in una sfera luminosa, in schizzi, invecchiandole…

FlickrCC è un comodo motore di ricerca che consente di trovare foto sotto licenza Creative Commons.

Slideroll, uno strumento che permette di creare presentazioni sotto forma di minifilm con le foto di Flickr e di modificarle aggiungendo una colonna sonora.

Un mosaico interattivo con le foto taggate wow+blue, wow+pink, e wow+white.

Infine il bel set di wallpapers per Vista.

Trovare motori di ricerca personalizzati (Google Co-op CSE)

google coop cse



“Un motore di ricerca personalizzato per motori di ricerca perzonalizzati”, potrebbe essere il titolo paradossale di questo post. Oppure “Un Google Co-op CSE per Google Co-op CSE”.

E’ quello che ha fatto Google Operating System dal momento che la casa madre ancora non lo consente direttamente.

Il trucco è inserire la seguente scritta [site:google.com inurl:coop/cse css] su Google nel caso si volesse cercare motori sui CSS, oppure sostituire questo termine con altri oggetti della nostra ricerca.

Io ho provato con il termine “scuola” ed è saltato fuori il mio motore di ricerca per bambini e insegnanti della scuola elementare Ricerche Maestre.

Ma Ionut Alex, l’autore del post, ha fatto di meglio. Ha creato un Google CSE vero e proprio che cerca su più di 100.000 motori di ricerca personalizzati con la fantastica tecnologia di Google. Imperdibile!

Provate a digitare il termine “scuola” e scoprirete che anche questa volta Google non si dimentica di me…


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: