Archivio per la tag 'radio'

The YouTube Radio: radio interattiva su YouTube

The YouTube Radio è un progetto che presenta una radio interattiva su YouTube a cura di Guy Dayan.

YT radio usa la tecnica delle annotazioni per fornire otto stazioni diverse. Ogni canale è un genere musicale diverso che include jingle composti dal musicista Adam Ben Ezra.

Prossimamente Guy caricherà nuove video playlist musicali alle quali si accederà cliccando sul bottone dei generi.

Curioso ed interessante.

Shuffler: scoprire e ascoltare musica in streaming online

shuffler

Shuffler è un servizio simile a Last.fm e a Pandora che consente di scoprire e ascoltare musica in streaming online in modo del tutto gratuito.

Si basa su una serie di blog musicali e in buona sostanza sono proprio i blogger ad essere i nostri dj.

Basta scegliere un genere musicare e la riproduzione casuale inizia.

E’ possibile cambiare brano con un click, fermare la riproduzione, condividere i brani ascoltati in Twitter e FaceBook e quando finisce una canzone si passa direttamente alla successiva e lo streaming non si interrompe mai.

Shuffler.fm si comporta quindi come una web radio ma vi si possono anche reperire un sacco di informazioni musicali.

Si tratta di un servizio gratuito che non richiede registrazione.

YouTube Disco: alla scoperta della musica

YouTube_Disco

YouTube Disco è un progetto ufficiale di YouTube che ci conduce alla scoperta della musica.

Il suo slogan è Find, Mix and Watch, ossia trova, mixa e guarda.

Si tratta in buona sostanza di un servizio di ricerca musicale. Basta inserire un nome di un artista o il titolo di una canzone e procedere.

I risultati estratti dall’archivio di YouTube mostrano una playlist con le canzoni dell’artista in questione, una playlist di musica simile (artisti correlati) e una playlist con il mix delle prime due.

Le playlist possono essere aggregate in un unico mix.

Una volta avviato YouTube Disco inizia la riproduzione senza soste ed è quindi un ottimo modo per ascoltare buona musica in streaming online.

Ovviamente, si possono guardare i video musicali riprodotti.

YouTube Disco è un servizio del tutto gratuito.

Via | ghacks

Stereomood: web radio emozionale

stereomood

Stereomood si può definire come una web radio emozionale.

Ecco il comunicato stampa che la descrive.

Stereomood è un servizio web italiano che suggerisce ai suoi utenti cosa ascoltare a seconda del loro mood e delle situazioni in cui sono coinvolti.

Stereomood è un nuovo servizio gratuito di ascolto e condivisione di mp3 online che suggerisce playlist ad hoc basate sulle emozioni o le situazioni che sta vivendo l’ascoltatore.

Stereomood propone un’esperienza di ascolto focalizzata sulle emozioni traducendole immediatamente in musica.

Stereomood annovera al momento più di 15.000 mp3 provenienti dai più disparati e prestigiosi blog internazionali (Stereogum, Pitchforkmedia, la Blogotheque tra gli altri) offrendo musica sempre diversa e aggiornata, in grado di soddisfare una vasta gamma di preferenze.

Un approccio in grado di offrire classificazioni musicali di carattere affettivo complementari a quelle tradizionali (genere, artista e album), ormai non più in grado – da sole – di far fronte alle sterminate discografie disponibili nell’era digitale.

Lanciato il 23 marzo del 2009, Stereomood – grazie al word of mouth – conta ad oggi più di 10.000 visitatori unici provenienti da 82 paesi.

Come usare Stereomood?

Per ascoltare una playlist consona al proprio stato emotivo basta collegarsi al sito internet http://stereomood.com e selezionare un “mood” o una “activity” tra quelle proposte in homepage.

Le playlist – così come i moods e le activities – sono generate a partire dai tag e dalle preferenze degli utenti e cambiano periodicamente a seconda degli ascolti, dell’interazione dei fruitori con l’applicazione e dei nuovi brani disponibili online.

Gli mp3 possono essere caricati sul sito anche dagli utenti – al contempo creatori e fruitori di contenuti – dagli stessi artisti o dalle labels discografiche.

Il servizio è completamente gratuito: chiunque può ascoltare musica anche senza registrarsi. Tuttavia la registrazione offre la possibilità di intervenire attivamente sulle selezioni musicali e una serie di features aggiuntive che vanno dall’interazione con gli altri iscritti alla creazione di playlist personalizzate.

Ciascun utente registrato, infatti, dispone di una propria dashboard da cui può gestire brani preferiti e playlist personali, visualizzare il proprio stato emotivo, esplorare il profilo degli altri members e le reciproche affinità emotive e musicali.

L’ integrazione con i più diffusi social network (Facebook, Twitter, Myspace) e con i servizi di e-mail permette di condividere agevolmente le proprie emozioni in musica.

Blip.fm aggiunge i video di YouTube

Blip.fm

Novità in Blip.fm. Da poco è possibile non solo ascoltare musica ma visualizzare i video dei brani corrispondenti contenuti in YouTube.

In questo modo ci sarà una maggiore disponibilità di musica visto che l’archivio musicale di YouTube è praticamente infinito.

Le canzoni che presentano il video sono indicate da una piccola icona durante la ricerca nell’ormai famoso servizio di music sharing.

Chi desidera seguirmi in Blip.fm può raggiungermi a questo indirizzo.

Ascoltare le radio di Last.fm senza limiti guardando i video di YouTube con Juking AIR

Juking-AIR

Juking AIR è una piccola applicazione multi piattaforma sviluppata in Adobe AIR che permette di ascoltare le radio di Last.fm senza limiti guardando i video dei relativi brani in streaming contenuti in YouTube.

Funziona come un radio gadget da desktop e funziona alla grande.

Con Juking AIR, dunque, è possibile superare facilmente le limitazioni imposte recentemente da Last.fm agli utenti gratuiti ed evitare di pagare per accedere alle radio.

Una volta installata l’applicazione si presenta come un piccolo widget da cui ricercare per genere o artista e riprodurre musica. Iniziata la riproduzione si visualizza anche il video in una piccola finestra.

Dal menù si accede ad alcuni utili tool interattivi: alla lista di riproduzione, alla mappa degli artisti e dei generi, alla visione ingrandita del video, alle opzioni per cambiare il colore dell’interfaccia grafica con alcune skin.

Particolarmente utile è la tag cloud da cui navigare attraverso generi e musicisti con semplicità.

Sebbene Juking AIR sia originariamente in Giapponese è possibile usarla in Inglese e può essere scaricata qui.

Una vera e propria chicca per gli amanti della musica. Da non perdere.

Via | bitelia


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: