Archivio per la tag 'radio'

Grooveshark: ascoltare in streaming milioni di mp3

grooveshark

Grooveshark è un sito che sta raccogliendo un enorme successo tra gli appassionati di musica in internet.

Si tratta di un servizio interamente basato sul web dove ascoltare in streaming milioni di mp3 gratuitamente.

Funziona un po’ come motore di ricerca musicale, un po’ come social network, un po’ come web radio, ma soprattutto come player mp3.

La musica può essere ricercata, ascoltata rapidamente e organizzata in playlist.

Groveshark indicizza e propone all’ascolto libero in streaming decine di milioni di brani ogni mese e possiede già centinaia di migliaia di utenti.

Si può usare senza doversi registrare oppure ci si può connettere anche via Google o FaceBook.

Come in Last.fm si possano salvare i brani preferiti, organizzare scalette e creare playlist.

Volendo si può anche caricare i nostri mp3.

Pur essendo gratuito si possono acquistare piani premium a pagamento mensile.

Ultimamento è anche uscito un software gratuito per scaricare musica da Grooveshark. Il downloader si chiama Groovedown.

Con Spreaker crei la tua web radio

spreaker

Con la diffusione a livello globale di internet gli strumenti sono ormai alla portata di ognuno.

Se a metà degli anni ’70 la liberalizzazione della banda FM consentì una rivoluzione culturale permettendo a chiunque, con un trasmettitore, un’antenna, un microfono e un giradischi, di creare la propria radio, oggi quel passo potrebbe equivalere a un’apertura al semplice utente della stessa possibilità, ma per una web-radio.

Infatti oggi chiunque può creare la propria “Radiofreccia” attraverso Spreaker che premette di ascoltare e creare delle web radio. Attraverso l’applicazione totalmente basata sul web è possibile creare contenuti audio tramite un’interfaccia simile a una consolle e renderli disponibili live, in differita o scaricabili come podcast.

Sempre dal portale, ideato da un gruppo di giovani bolognesi, è possibile ascoltare in streaming gratuitamente sia gli show trasmessi dagli utenti che quelli dei canali ufficiali curati da artisti conosciuti e case discografiche indipendenti.

Nato nel 2010, Spreaker, lanciato queste settimane negli Usa, permette di ascoltare nuova musica su misura per i propri gusti e di dare voce a chiunque volesse condividere musica e idee.

Guest post a cura di Michele Pallada e Domenico Lamanna: www.lacuriosita.it

Like.fm: social network dedicato alla musica

likefm

Like.fm è un nuovo social network dedicato alla musica.

Si tratta di un sito che si mette in competizione con altri servizi similari come Grooveshark, Spotify, Ping, Meemix, Pandora, Rdio, Last.fm o Earbits, SpotifiTunes, Unify o Groovilists.

Like.fm, tuttavia, possiede un impronta decisamente più sociale e consente agli utenti di condividere i propri gusti musicali.

In pratica questo strumento è in grado di monitorare tutta la musica che ascoltiamo sul pc, sia in streaming online, via YouTube per esempio, sia attraverso i player che di solito usiamo nel computer come Windows Media Player, MediaMonkey, iTunes o Winamp.

In questo moto creerà il profilo dei nostri gusti musicali cui aggiungere tutta una serie di informazioni personali, una vera pagina web corrispondente al nostro nome utente.

Potremo così condividere la nostra musica nella rete sociale, ascoltare quella dei nostri amici della community, creare e ascoltare playlist, scoprire nuovi artisti e nuove canzoni.

I nostri ascolti possono essere pubblicati anche in Facebook, Twitter e Last.fm.

In pratica funziona un po’ come aggregatore, un po’ come web radio, rastrellando tra le nostre riproduzioni in scrobbling.

Per fare ciò sono disponibili appositi plugin per Firefox, Google Chrome e Safari e un client per Windows.

Like.fm è un servizio del tutto gratuito al quale si può accedere anche via FaceBook.

AudioMator: player online per l’ascolto di musica in streaming basato sui video musicali di YouTube

audiomator

AudioMator è un player online per l’ascolto di musica in streaming basato sui video musicali di YouTube.

Permette di ricercare in base al nome di un artista, al titolo delle canzoni e degli album. L’aspetto decisamente interessante è che consente la riproduzione di interi album musicali in modo del tutto legale.

Si possono condividere gli ascolti in Twitter, FaceBook e via email con un click sugli appositi bottoni.

E’ anche possibile procedere all’acquisto degli mp3 via Amazon o iTunes.

La musica può essere esplorata in base al genere, i migliori album degli ultimi 10 anni, i brani ascoltati dagli altri utenti.

Durante l’ascolto viene riprodotto anche il video corrispondente.

Sebbene si tratti di uno strumento graficamente ben strutturato, del tutto gratuito e privo di registrazione mostra ancora qualche difetto di funzionamento.

Vye Music: ascoltare musica gratis in streaming online e creare playlist personali

vye_music

Vye Music si presenta un po’ come web radio e un po’ come motore di ricerca mp3.

In realtà si tratta soprattutto di un sito dove ascoltare musica gratis in streaming online e creare playlist personalizzate.

Quello che colpisce del sito è la sua interfaccia grafica gradevole e pulita. Le sue funzioni principali sono: ricerca di musica, radio, player audio, generatore di playlist.

Si possono effettuare ricerche in base al nome dell’artista, al titolo delle canzoni, al genere musicale e il servizio indicherà anche la musica similare.

Aggiungere brani alle nostre liste è semplicissimo, basta cliccare su un apposito pulsante.

Vye Music, come la stragrande maggioranza delle applicazioni simili, si basa sull’enorme database della musica contenuta su YouTube e quindi possiamo anche vedere i video clip musicali.

Il servizio è del tutto gratuito e non è necessario registrarsi a meno che non si vogliano creare playlist e in tal caso ci si può connettere via FaceBook.

Decisamente un ottimo servizio per lo streaming musicale, pratico e funzionale.

Togliersi una canzone dalla testa con Unhear It

unhearit

A tutti capita di avere in mente una canzone che abbiamo ascoltato, un motivo musicale a volte ossessionante di cui non riusciamo a liberatci.

Unhear It vorrebe venirci in aiuto in casi come questi in quanto si presenta come un servizio che promette di togliere una canzone dalla testa.

In realtà si tratta di una web radio che riproduce musica in random, a caso in streaming.

C’è soltanto il pulsante new song da cliccare ogni volta che vogliamo cambiare il brano e poco più.

In buona sostanza si tratta di uno strumento decisamente ironico che si basa soprattutto sulla possibilità di pubblicare l’audio ascoltato in Twitter e FaceBook con i nostri messaggi.

Personalmente a me a provocato l’effetto contrario…


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: