Archivio per la tag 'progetti'

5 Applicazioni web open source per la gestione dei progetti

Tra una grande varietà di soluzioni gestionali open source che offre il mercato di oggi, trovare una che soddisfa tutte le esigenze è abbastanza difficile. Inoltre ci sono alcuni sistemi che combinano gli strumenti per scopi diversi. Per facilitare la scelta vi presentiamo 5 applicazioni web gratuite.

Open Atrium

Open Atrium

Open Atrium è un’ottima piattaforma collaborativa open source sviluppata sulla base di Drupal. E’ una Intranet con molteplici strumenti che agevola la socializzazione tra i membri di un team da un lato e dall’altro lato offre dei strumenti di project management. Open Atrium integra un blog, un wiki, un calendario, una to do list, e una dashboard per gestire il tutto. L’interfaccia è molto intuitiva e facile da usare.

Redmine

Redmine

Redmine è un’applicazione web multipiattaforma. Supporta MySQL, PostgreSQL e SQLite. E’ scritto in Ruby on Rails per la gestione dei progetti. La soluzione è dotata di tutte le caratteristiche indispensabili di project management e di più. Permette gestionare multiprogetti (c’è anche la possibilità di creare sottoprogetti), definire i ruoli e le responsabilità. Altre caratteristiche importanti sono un sistema di tracciamento delle issues, gestione avanzata della schedulazione di progetto, calendario e diagramma di Gantt, wiki, foro.

TeamLab

TeamLab

TeamLab è una piattaforma basata su web che offre le funzionalità per la gestione dei progetti, la collaborazione e l’elaborazione dei documenti. E’ completamente personalizzabile: a cominciare dal colore della skin e terminare con i widget mobili della dashboard.
Il set degli strumenti Documenti è un tratto distintivo di TeamLab. La piattaforma permette non solo di condividere i file con i colleghi ma anche di modificarli direttamente nel portale aziendale.
Per quanto riguarda le caratteristiche principali, TeamLab offre tutto il necessario per una collaborazione di successo: time tracking, compiti e milestone, blog, foro, chat e multi-chat, la possibilità di creare sondaggi e votare, rapporti automatici e altre funzioni belle che possono migliorare la comunicazione in modo efficiente a costo zero.

Collabtive

Collabtive

Basta una rapida occhiata all’interno di Collabtive per rendersi conto che Collabtive ha tutte le funzioni principali di project management: milestones, gestione delle attività, monitoraggio del tempo, calendario, rapporti nel formato PDF.
Non c’è limite ne dei numero di progetti ne dei numero di utenti. L’accesso è limitato dalle autorizzazioni concesse in base ai ruoli assegnati al membro.
Inoltre, è possibile importare progetti Basecamp e ricevere aggiornamenti RSS. L’interfaccia chiara può essere arricchita con vari plugin a pagamento forniti dal venditore.

Project Pier

Project Pier

Per coloro che hanno una conoscenza di Redmine, Project Pier sarà molto facile da imparare. Project Pier è una soluzione open source gratuita scritta in PHP. Permette di creare milestones, compiti, editare dei profili utente, caricare dei file, aggiungere dei tag per classificare i messaggi, le attività, e file. Si può proteggere dei dati sensibili dai clienti contrassegnandoli come privati. Gli impegnati hanno una possibiltà di participare nei discussioni, lasciare dei commenti, scambiare dei messaggi. Essendo piuttosto semplice e flessibile Project Pier occupa un posto d’onore tra le soluzioni open source della gestione dei progetti.

Guest Post a cura di Irina Sanaeva.

Irina Sanaeva è un’appassionata di IT, una blogger specializzata nelle soluzioni SaaS adatte alle piccole-medie imprese. Sviluppa attualmente una strategia di marketing per TeamLab – la piattaforma online per la gestione dei progetto.

Stencyl: software gratuito per creare e condividere online giochi in Flash facilmente

Stencyl è un software per creare e condividere online giochi in Flash facilmente senza conoscere complicati linguaggi di programmazione.

Disponibile per Mac e PC può essere scaricato ed installato gratuitamente. La ctreazione dei giochi avviene essenzialmente usando la semplice tecnica del drag&drop, pertanto lo possono usare tutti, persino ragazzi e bambini e offre dunque anche una valenza educativa (vedi video demo).

Da questo punto di vista assomiglia a Scratch, un altro conosciuto strumento di programmazione visuale per bambini.

Una volta realizzato e messo a punto un gioco, anche in forma collaborativa con altri utenti, esso può essere condiviso e caricato direttamente nel portale, nei blog e nei siti web tramite codice embed, nei social network alla Twitter e FaceBook o in altre piattaforme di gaming online.

Presto sarà disponibile un’applicazione per iOS che consentirà di giocare in iPhone, iPad e iPod Touch.

Ovviamete sono disponibili già molti giochi da giocare online. Essi possono essere votati, condivisi e commentati dagli altri utenti.

Stencyl è un’ottima proposta del tutto gratuita che funziona in Mac, Windows e Ubuntu.

Knight of Wands: video musicale interattivo con un libro da colorare

Le esperienze musicali interattive si stanno moltiplicando in internet. Basti pensare a The Wilderness Downtown degli Arcade Fire o al Johnny Cash Project

La band indie rock Au Revoir Simone, per celebrare l’uscita del loro terzo album, con il progetto intitolato Knight of Wands offre un vero e proprio video musicale interattivo con un libro da colorare.

Accedendo al sito basta cliccare su play per avviare il coloring book che mostra una casa e le componenti del gruppo e divertirsi mentre si ascolta la musica.

C’è una paletta di colori sulla sinistra, basta sceglierli e procedere alla colorazione in base allo stato d’animo suscitato dall’ascolto della canzone. Si possono colorare addirittura anche i personaggi in movimento.

Conclusa l’opera si può salvare l’immagine e condividere il nostro disegno nei principali social network alla FaceBook o Twitter.

Ecco per esempio l’apposita galleria dei disegni realizzati dagli utenti su Flickr.

Google usa gli Arcade Fire per un fantastico esperimento interattivo in HTML5

thewildernessdowntown

The Wilderness Downtown è il nome di un fantastico esperimento interattivo in HTML5 che usa video realizzati dalla band rock canadese Arcade Fire.

Fa parte di Chrome Experiments, il sito che si occupa dei progetti sperimentali per il browser Chrome e rende perfettamente l’idea del potenziale dell’HTML5 e di quanto il suo sviluppo sia spinto da colossi come Google e Apple per sostituire il Flash come standard web.

Il brano in questione è We Used To Wait e fa parte di Suburbs, l’ultimo album appena pubblicato degli Arcade Fire (gruppo che ho avuto il piacere di vedere dal vivo in un concerto a Ferrara un paio di anni fa).

Si parte inserendo il nome della nostra città natale e, dopo il processo di creazione, l’esperimento parte in un susseguirsi concitato di finestre popup che si aprono e chiudono con musica, immagini e filmati relativi anche alla posizione geografica che abbiamo indicato. Essi sono reperiti da Google Map e Street View.

La grafica è davvero stupefacente. In particolare è sbalorditivo guardare l’ombra di un volo di uccelli sopra i posti dove siamo nati e la crescita degli alberi sulle stesse strade.

Alla fine si può scrivere o dipingere un messaggio che sarà usato come cartolina virtuale nei prossimi concerti del gruppo e prelevare il link dell’esperimento realizzato.

Un’esperienza assolutamente da provare.

Si consiglia ovviamente di usare Google Chrome e di chiudere il maggior numero di tab e di processi del computer per rendere la visualizzazione ottimale.

Aviary Education: suite di applicazioni web dedicate agli insegnanti e agli studenti

aviaryeducation

Aviary Education (progetto ancora in fase beta ad inviti targato Aviary) fornisce una suite di applicazioni web dedicate agli insegnanti e agli studenti dal valore educativo.

Presenta uno strumento per l’image editing e il disegno (Phoenix), un tool di grafica vettoriale (Raven), due servizi per la manipolazione audio (Myna), la registrazione e la creazione di musica (Roc Music Creator).

In pratica raccoglie alcune delle sue note applicazioni già esistenti in un posto solo con l’intento di fornire un ambiente educativo sicuro alle scuole, agli insegnati e agli studenti. Un ecosistema didattico, come si direbbe usando una terminologia alla moda.

Gli insegnanti potranno creare e gestire classi virtuali dove gli studenti potranno lavorare anche in forma collaborativa sui loro progetti e condividerli con i compagni.

I docenti potranno addirittura assegnare compiti e gli allievi, per motivi di sicurezza, potranno accedere soltanto alla classe virtuale.

Si tratta dunque di un progetto decisamente interessante e di alta qualità.

Aviary Education è gratuito ma sono previsti piani a pagamento per chi vorrà gestire più di una classe contemporaneamente.

Cveer: creare e condividere curriculum online

cveer

Cveer è un nuovo servizio in Italiano per creare e condividere curriculum online.

Si tratta di un’applicazione web che renderà la compilazione e la condivisione del proprio curriculum sul web una esperienza semplice e piacevole.

Ecco il comunicato stampa che mi hanno inviato:

Cos’è Cveer?

E’ una applicazione web che permette gratuitamente la creazione e la condivisione del proprio curriculum online.

Per chi è?

Per chi cerca un nuovo lavoro ma anche per chi vuole che le aziende accedano sempre a dati aggiornati: un curriculum online ha informazioni sempre fresche! (se il proprietario si premura di aggiornarle, ovvio).
Per chi non vuole lasciare i propri dati solo in ostaggio delle società di selezione e vuole liberare nella rete il proprio profilo professionale, perché possa incontrare le migliori opportunità.
Per chi cerca una guida stilistica e sostanziale nella compilazione del proprio curriculum.

Quali sono le funzionalità

Le funzionalità già attive su Cveer sono

– compilazione del cv
– esportazione in PDF
– possibilità di rendere privati i dati più delicati (email, stipendio ecc) che possono però essere esportati in PDF
– scelta del tema per mostrare il cv con grafica personalizzata
– sistema di anteprima (per controllare le modifiche prima della pubblicazione)
– pubblicazione del cv su una pagina personale con indirizzo personalizzato
– modulo di contatto sulla pagina personale

Progetti per il futuro

Nel breve periodo presteremo grande attenzione al comportamento degli utenti, ascoltando segnalazioni e richieste, in modo da poter migliorare da subito il cuore di Cveer: il motore di editing e pubblicazione.

Ci occuperemo quindi di completare e mettere online la versione internazionale di Cveer.

A breve abbiamo poi intenzione di aggiungere modalità di condivisione e integrazione con altri sistemi (più e meno social), e creare un’area dove le aziende possano inserire i propri annunci di lavoro.

Cveer è una proposta dell’agenzia Cubica.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: