Archivio per la tag 'player'

Veni, Vidi, Wixi



Prendiamo un po’ di rete sociale, un pizzico di sistema operativo online, una fetta di servizio hosting gratuito, una spruzzata di p2p, mescoliamo tutto assieme e otterremo Wixi.

Si tratta infatti di un’interessante applicazione ibrida che si presenta come un esplora risorse in cui è possibile immagazzinare contenuti personali e condividerli rendendoli pubblici: immagini, musica, video.

L’interfaccia del profilo di Wixi è del tutto personalizzabile (sfondo, avatar personale). Si possono ricercare ed invitare utenti ed esplorare le risorse pubbliche.

Ai nostri file personali (convertiti tutti in flash) è assegnato un codice HTML da usare per inserirli facilmente in un blog. Ottima opzione per creare una presentazione o una playlist. Essi possono essere aperti e riprodotti a seconda della tipologia.

La visualizzazione può essere in modalità preview, lista e miniatura e ci sono anche tante altre opzioni per la gestione dei file. I file possono essere spostati da una cartella all’altra semplicemente trascinandoli e la riproduzione di quelli multimediali tramite player può avvenire anche a tutto schermo.

L’upload è piuttosto rapido e può essere multiplo. In questa fase beta ad inviti il sistema di alloggiamento dei file è illimitato, in futuro si vedrà.

Insomma una rete sociale dove caricare e scaricare documenti, musica, video per averli a disposizione tramite un emulatore desktop ovunque, basta una semplice connessione internet. Tutto ciò assieme a quelli pubblici dei nostri amici.

Wixy funziona proprio bene, è immediato, facile da usare, rapido e la qualità audio e video è più che buona.

Grazie a Tommaso per l’invito.

Un occhio di riguardo perché si possono facilmente trovare foto e video porno o con contenuti inappropriati.


Woki: avatar animati e parlanti



Tempo fa ho dedicato un post alla sintesi vocale, recensendo Oddcast, servizio che consentiva di creare tra le altre cose avatar parlanti poliglotti.

Del tutto simile, praticamente identico, è Woki, un incredibile strumento che permette di creare personaggi parlanti da condividere in rete.

Una volta creati gli avatar possono essere ineriti in una pagina web (vedi la sidebar del blog). Essi rispondono alle mosse del mouse muovendo gli occhi e soprattutto … parlano!

Woki è un servizio gratuito, è necessario solamente registrarsi. Si puo scegliere in una vasta gamma di personaggi da personalizzare e modificare a piacimento (capelli, pelle, vestiario, accessori, sfondi, tipo di player… ).

Successivamente li doteremo della parola, registrando la voce da un cellulare, con un microfono, caricando un file audio in vari formati o digitando un testo in modo da farlo leggere da uno speaker. Ce ne sono in moltissime lingue e i lettori italiani (dal timbro di voce diverso) sono davvero “professionali”.

In sostanza con Woki si può creare un alter ego virtuale al volo, in modo semplice ed intuitivo. Gli avatar possono essere inseriti in un blog attraverso la classica porzione di codice (embed).

Le potenzialità di questo mezzo sono variegate e, sebbene sia molto divertente, non solo legate soltanto allo svago. Leggo sull’interessante blog DidaLLGo questa efficace sintesi:

Uno strumento che a primo acchito può sembrare più ludico che didattico ma che se ci pensiamo bene può offrirci diverse possibilità per creare materiali didattici per l’-learning, per le attività in FAD o da far utilizzare in attività strutturate dai nostri allievi.

Buono anche per un uso professionale ed educativo dunque. Assolutamente da provare.

Vedi anche Meez, un altro ottimo servizio per la creazione di avatar animati 3D.


Contest di Geekisimmo: iPod Shuffle in regalo

Shor di Geekissimo mi invita al suo ultimo contest dove si può vincere un Apple iPod Shuffle che regalerà ai blogger che lo segnaleranno in un post.

Una buona maniera per autopromuoversi… Io con questo articolo partecipo, c’è tempo fino a domenica 3 Giugno a mezzanotte. Se siete interessati affrettatevi!

Link | Contest: Geekissimo regala un iPod Shuffle!



Novità in Last.fm: sezione video e nuovi widget



Last.fm è senza dubbio il mio servizio di condivisone musicale preferito (questo è il mio profilo, se qualcuno vuol seguirmi).

Presto sarà lanciata una sezione Video che renderà molto simile Last.fm a una sorta di MTV online e renderà dura la vita a quei servizi musicali che propongono clips video.

Di oggi, invece, è il lancio di nuovi ottimi widgets. Sono: Radio player, Playlist player, Quilts, Charts. Nel post alcuni esempi.


Semplicemente splendide!


5min Videopedia (e alre risorse): condividere conoscenze tramite video


In questi ultimi giorni mi hanno colpito alcuni nuovi servizi che propongono tutorial, guide, consigli su come fare un sacco di cose riguardo i temi più svariati sotto forma di video esplicativi.

Il colosso YouTube fagocita tutto e nel terreno del video sharing chi vuol reggere alla concorrenza spietata deve per forza di cose specializzarsi in un campo specifico.

Buona idea quella del video tutorial che offre soluzioni a richieste pratiche e della community pronta a condividere le proprie conoscenze, abilità ed esperienze.

5min è un ottimo sito, ben fatto, dove si trova di tutto e di più: dal tipo che mostra come fare l’origami di un cane che abbaia alla danzatrice del ventre che impartisce video lezioni di ballo; da come apprendere i vari tipi di bacio a come costruire un video proiettore artigianale; dai fondamentali di basket di Michael Jordan a come imparare lo slap del basso elettrico…

Insomma ce n’è per tutti i gusti e tutte le esigenze, tutto suddidiviso in categorie e sottocategorie, più visti e più votati, tag cloud, argomenti di studio, condivisione, video preferiti, embed e URL specifica del filmato e ogni caratteristica tipica dei servizi di video sharing.

C’è inoltre un eccellente smart player che consente di vedere i video al rallentatore, zoomare, avanzare di frame in frame, visualizzare la story board e a schermo intero. Veramente una proposta ricca e di gusto.

In un’interfaccia un poco più spartana Helpful Video propone la stessa ricetta di 5min.

Le categorie sono un po’ diverse, gli aspetti peculiari del servizio sono la possibilità di scaricare i video per poi rivederseli attraverso un flash player messo a disposizione da installare sul proprio computer e il permesso di comprare e vendere video.

Infine segnalo la proposta spagnola di Tutorial-Lab, decisamente più improntata verso la tecnologia, l’informatica, i video professionali sull’uso di software specifici.

Si tratta in sostanza soprattutto di un aggregatore di video da Google Vídeo, YouTube, ifilm, Metacafè e Tutorialvid.

Vedi anche YouTorial, ShowMeDo, pixel2life e, ovviamente, Instructables.


MediaMaster: il jukebox personale online



Un po’ player, un po’ servizio di storage, Mediamaster è uno strumento che piacerà molto agli amanti della musica.

Si tratta di un sistema dove immagazzinare la propria musica per ascoltarla in streaming da qualsiasi computer collegato alla rete

Basta creare un account e cominciare l’upload dei propri files mp3 (e wma). Facile da usare e piuttosto rapido, io sono riuscito a caricare 110 mb di musica in un ora e 50 minuti (un mb al minuto preciso).

Si possono creare playlist, album e oraganizzare le canzoni a piacimento. I nostri brani non solo possono essere ascoltati, ma anche condivisi in un blog tramite un widget come quello sopra.

Personalmente sono legato ancora a sevizi analoghi come IJigg e Imeem, per le loro caratteristiche più spiccatamente di social network.

I brani possono essere acoltati soltato accedendo come utente a MediaMaster.



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: