Archivio per la tag 'online'

Cloudconvert: il convertitore di file online che funziona

cloudconvert

Cloudconvert è un il convertitore di file online che funziona davvero.

Si tratta di un’applicazione web basata sul cloud in grado di convertire praticamente ogni di po di file in modo semplice ed efficace senza dover installare alcun software sui nostri computer.

Supporta più di 200 tipi di file e ovviamente tutti quelli più diffusi: PDF, jpeg, doc, file di testo, immagini, video e molto altro ancora.

In pratica è possible, tramite conversione, ottenere file adatti ad ogni uso e ad ogni tipo di device, inclusi tablet e smartphone.

Il sevizio è gratuito e funziona tranquillamente senza doversi registrare anche se tramite un account personale è possibile tenere traccia delle nostre attività.

Il processo di conversione è rapido ed efficace e dipende dal peso del file caricato: più è grande, più sarà lungo il processo.

Si possono caricare file da convertire dal nostro computer, da URL o dai servizi di cloud storage che usiamo: Google Drive, Dropbox, OneDrive, Box.

Naturalmente il processo avviene anche in modo inverso, ovvero si possono salvare i file convertiti direttamente nei nostri servizi cloud oltre che in locale.

Sono disponibili funzionali estensioni per Google Drive, il browser Chrome e app per iOS.

Cloudconvert fornisce anche piani pro a pagamento per chi ha esigenze davvero professionali: più di 25 minuti di uso al giorno, file più grandi un giga, ecc.

Buncee e Buncee EDU: creare e condividere avvincenti presentazioni multimediali

Buncee è qualcosa di più di un semplice strumento per creare e condividere avvincenti presentazioni multimediali: è anche e soprattutto uno strumento di storytelling digitale, ossia un efficiente sistema per raccontare e condividere storie tramite internet.

Buncee EDU è la versione educativa pensata per insegnanti, studenti e tutto il mondo della scuola che offre modelli, sfondi ed elementi grafici specifici per realizzare lezioni interattive da conservare e condividere online.

Con l’applicazione si possono produrre contenuti da condividere via email e nei social, cartoline elettroniche, presentazioni, animazioni, racconti digitali.

Il bello di Buncee è la sua semplicità d’uso in quanto si possono aggiungere ai lavori vari tipi di contenuto con un semplice drag and drop, inserire contenuti multimediali (foto, video, audio, link reperiti dalle rete sociali), titoli, scritte e organizzarli in fantastici template e sfondi ottenendo accattivanti effetti grafici con estrema facilità.

Buncee nella sua versione base è gratuita ma offre anche un piano professionale a pagamento.

L’app gratuita è disponibile anche per dispositivi mobili (iPhone e iPad).

Padlet: bacheca virtuale dove realizzare progetti collaborativi, ricerche di gruppo, appuntare contenuti multimediali

Padlet è un’applicazione web molto interessante e sempre più completa, diffusa principalmente nel mondo educativo, nella didattica e non solo.

Si tratta di una bacheca virtuale dove realizzare progetti collaborativi, ricerche di gruppo, appuntare contenuti multimediali, creare presentazioni, percorsi di storytelling e tutto quello che la nostra fantasia riesce ad produrre.

L’ambiente di lavoro mira alla condivisione di contenuti con altri utenti (colleghi e studenti) ed è pertanto disponibile all’ uso tramite diversi device: app gratuite per tablet e smartphone Android e iPad.

Una volta che ci siamo accreditati e creato un nuovo muro virtuale (wall), è possibile procedere alla configurazione iniziale del Padlet: immettere un titolo, una descrizione, inserire una miniatura, uno sfondo e modificare la struttura e il layout.

Tramite il menù principale si possono aggiungere contenuti, condividere il nostro Padlet, esplorare la galleria di quelli realizzati da altri utenti, duplicare e cancellare la bacheca.

Attraverso il menù della condivisione si può assegnare un link user friendly, più facile da ricordare per rendere più semplice l’accesso agli utenti invitati.

Possiamo inoltre decidere il grado di condivisione, se rendere il Padlet privato, protetto da password, pubblico, oppure condividerlo solo con chi avrà il link.

Questo è un aspetto molto importante e decisivo, che consente di stabilire il criterio del lavoro di un gruppo classe per esempio o di un equipe di colleghi collaboratori.

Si può infine pubblicare sui social network e copiare il codice embed per inserire il muro in una qualsiasi pagina web.

Sulla bacheca è possibile aggiungere qualsiasi tipo di contenuto, sia reperito nel web, sia caricato e prodotto con il nostro computer o dispositivo mobile: scritte, testi, immagini, video, audio,  Google map, link. Il tutto avviene anche grazie ad un semplice drag and drop.

Padlet, in definitiva, si presta alla perfezione per progetti didattici di ricerca-azione, storytelling, per realizzare timeline, per qualsiasi tipo di progetto collaborativo, per il lavoro di gruppo e di classe, per salvare contenuti e creare lezioni. Non a caso, come ho già detto, è sempre più diffuso nel mondo della scuola da chi intraprende percorsi di didattica digitale.

Ecco due video tutorial in Italiano per capire meglio il suo funzionamento:

Un’utile presentazione:

Padlet from Rosangela Mapelli

Un completo manuale d’istruzioni in italiano si trova a questo link.

Alcuni esempi di Padlet:

Wix: la soluzione più semplice per creare siti web professionali

Creare un sito web con Wix è una delle migliori opzioni per raggiungere senza troppi problemi risultati di tipo professionale.

Wix.com, infatti, è una soluzione molto interessante per creare facilmente un sito web in modo veloce e semplice.

Tra le tante lingue a disposizione è disponibile anche in Italiano ed è una piattaforma in continuo miglioramento che offre a suoi utenti nuove funzionalità. Non a caso mi ero già occupato di questo servizio web in un altro post.

L’editor con cui generare pagine web è forse uno dei suoi punti di forza. Sviluppato in HTML5, supporta funzioni evolute ed intuitive come il drag and drop (trascina e e rilascia) ed è stato recentemente rinnovato con nuove funzionalità. Include anche una valida opzione per modificare direttamente le immagini da pubblicare rendendole ottimali ad ogni grafica e in grado di soddisfare i gusti personali.

Il sistema consente di includere anche sfondi con scrolling parallax anche in 3D e ciò significa che si possono inserire bellissime immagini di sfondo nel nostro sito ed attivare lo scorrimento per ottenere un effetto grafico davvero suggestivo ed impressionante. Basta vedere proprio la home di Wix per capire di cosa si tratta.

Si possono pubblicare siti con menù fissi, fissare contenuti in home, generare pagine infinite, pagine private e protette e strisce di contenuti vari: testo, video, immagini, codici embed.

Il tutto senza nessuna conoscenza di complicati linguaggi di programmazione e senza bisogno di andare a cercare immagini prive di diritti d’autore perché ce ne sono da scegliere in galleria moltissime gratuite e di libero utilizzo.

La piattaforma offre centinaia di template grafici altamente personalizzabili da cui iniziare la creazione di un sito web. Basta stabilire quali sono le proprie esigenze professionali e procedere.

La galleria dei layout da cui scegliere quello più idoneo ad un progetto è suddivisa per categorie, ma si può patire anche da un modello vuoto e generare il nostro sito passo a passo, anche se tale procedura è leggermente più complicata e richiede un minimo di mestiere in più.

Wix, dunque, non è soltanto un efficiente strumento per costruire siti web, ma molto di più. La sua flessibilità consente di generare soluzioni che si adattano perfettamente a qualsiasi esigenza. Che siate un designer, un avvocato, un blogger, un insegnate, un commerciante, un esercente, il  proprietario di un salone di bellezza, di una pizzeria o un ristorante, che abbiate bisogno di costruire un sito educativo, una community, un portfolio, un curriculum vitae, una landing page, Wix rappresenta una soluzione ideale grazie alla sua enorme flessibilità.

I siti generati con Wix sono tutti mobile friendly, vale a dire che si adattano perfettamente in automatico anche alla visualizzazione tramite smartphone, tablet e tutti i dispositivi mobili.

Molto interessante è la galleria dei temi in evidenza che mostra i migliori siti realizzati nella piattaforma. Cliccando su un template possiamo vedere l’anteprima del sito e farsi un’idea di come potrebbe essere il nostro una volta personalizzato e pubblicato.

Wix cura anche l’aspetto dell’hosting del sito web offrendo un servizio di assistenza molto completo sette giorni su sette 24 ore su 24, la possibilità di produrre un nome a dominio personalizzato, un sistema di statistiche, SEO wizard, servizi di email marketing.

Dispone di un app market per usufruire di applicazioni in grado di migliorare l’esperienza utente e di connettersi con la sfera social ed è possibile addirittura creare app personali esclusive per il proprio sito.

L’opzione one page, ossia la facoltà di creare un sito web formato da una sola singola pagina, è stata mantenuta e migliorata. Si tratta di un’utile funzione per chi non ha bisogno di aggiornare spesso contenuti, ma che vuol semplicemente promuovere un evento, pubblicizzare un marchio o sostenere le attività della propria azienda.

Con Wix si può realizzare anche un vero e proprio negozio online mettendo i propri prodotti in vetrina e vendendoli anche tramite un inventario integrato con Facebook e aggiornato in tempo reale.

Il negozio virtuale include anche un sistema di pagamento tramite PayPal e molte altre funzionalità per realizzare facilmente e in modo professionale un business tramite internet.

L’aspetto social è curato molto bene ed è possibile includere i bottoni per la condivisione nei principali social network: Facebook, Twitter, Google+, Instagram, ecc.

Wix è completamente gratuito ma offre anche piani premium a pagamento a partire da qualche euro mensile.

In buona sostanza Wix offre tutti gli strumenti necessari a realizzare un sito web e permette di farlo da soli senza doversi appoggiare a costose agenzie e ai professionisti del settore: basta un po’ di entusiasmo, un pizzico di creatività e un minimo di dimestichezza nell’uso delle applicazioni web.

 

Pixabay: un sito che offre immagini gratis di alta qualità e di libero utilizzo

pixabay

Pixabay è un sito che offre immagini gratis di alta qualità e di libero utilizzo.

Vi si può trovare immagini e foto libere da diritto d’autore e ognuna è condivisibile sotto licenza Creative Commons CC0.

 Vale a dire che è possibile copiare, modificare, distribuire ed utilizzare le immagini, anche a fini commerciali, senza chiedere alcun permesso e senza attribuzione.

Può essere che alcuni contenuti siano protetti da marchi, pubblicità o diritti sulla privacy, tuttavia le immagini di Pixabay possono essere usate anche su Facebook e altri social network senza problemi.

In Pixabay si trovano anche immagini di Shutterstock perché il sito ha bisogno di auto sostenersi e finanziarsi e tale immagini sono fornite con logo no hotlinkink, vale a dire che per mostrarle in un sito web devono essere caricate nel server che lo ospita.

Pixabay include un motore di ricerca interno e offre anche un API per consentire lo sviluppo di app di terze parti.

 

Accessibilità dei video con amara.org

amara.org è un sito che aiuta a sottotitolare video  in modo efficiente.

Più che la descrizione delle sue funzionalità mi interessa condividere il video tutorial pubblicato dall’autorevole prof. Ardizzone che si occupa del tema della accessibilità (comunicazione inclusiva)  e quindi di come rendere accessibili a tutti i video, soprattutto in ambito scolastico, anche alle persone non udenti.

Nel filmato si trattano anche le implicazioni didattiche della sottotitolazione e della sintesi che restituisce le parti più significative di un video.

Ovviamente Amara più essere usato in modo esclusivamente tecnico ma sempre professionale da chi crea filmati per la sottotitolazione e la traduzione video, ma è bene ricordare che si tratta di un’associazione no-profit che mira a ridurre le barriere di comunicazione nel web.

Amara mira all’aspetto collaborativo tanto è vero che ci sono decine di community che sottotitolano video per utenti sordi e ipoutenti e li traducono in molte lingue tra le più diffuse nel mondo.




Seguimi su Pinterest

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.