Archivio per la tag 'ologrammi'

Video della settimana: World Builder


World Builder è un cortometraggio di Bruce Branit il quale ha impiegato un solo giorno a girarlo e quasi due anni nel realizzarlo aggiungendo gli effetti speciali.

Un uomo, il creatore del mondo, crea una intera città per la donna che ama usando ologrammi…

Guarda tutti gli altri Video della Settimana


Un assistente virtuale visivamente reale


assistente_virtuale

DigiSpace è un importante portale che parla di eventi e locali a Firenze e dintorni a cura di Marco Ciofalo.

La particolarità di questo sito è che al suo interno c’è un avatar parlante, una signorina virtuale (ma visivamente reale) che risponde agli utenti.

Se a volte non dovesse rispondere lo farà certamente dopo qualche giorno perché è in grado di imparare in quanto il software memorizza le richieste e le ricorda per la prossima conversazione.

Sembra proprio di chattare con un una persona vera in carne ed ossa con un simpatico accento fiorentino.

Insomma si parla con un avatar ma sembra di interloquire con un persona vera che risponde in modo sensato alle nostre domande.

L’assistente, sebbene priva di emozioni, non un è classico modello tridimensionale come ce ne sono tanti, né una figura disegnata, è visivamente un essere umano.

Si tratta di una tecnologia unica, che può lasciare a bocca aperta e che non ho mai riscontrato da nessuna parte.

Marco Ciofalo ha realizzato altri alter ego, tra cui quello del catante Marco Masini.

L’intraprendente programmatore sta anche realizzando una struttura che darà presto a chiunque la possibilità di crearsi un suo alter ego online, magari con la webcam, e quindi metterlo sul ploprio blog o MySpace.

Il campo degli ologrammi tridimensionali potrebbe rivoluzionare in futuro il mondo delle comunicazioni, non solo quello della Rete.

Per maggiori informazioni potete consultare questo link o visitare il sito della Talking Video Communication.


Google Earth in stile Minority Report



Holographic Google Earth from Nicolas Loeillot on Vimeo.

Ricordate la famosa scena interpretata da Ton Cruise in Minority Report quando con i movimenti delle mani interagisce con le immagini proiettate da uno schermo ripresa poi grossolanamente anche da un vecchio spot della Toyota Yaris?

Bene, UbiqWindow ha sviluppato un software capace di proiettare in uno schermo un ologramma di Google Earth attraverso un computer.

In questo modo si potrà interagire con le mappe con il touch screen proprio come si fa con l’iPhone per esempio, girandole, zoomando, selezionando una sezione…

Per capire guarda il video esplicativo.

Via | Bitelia



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: