Archivio per la tag 'navigazione'

FamilyShield: filtro contro il porno per la navigazione sicura dei minori

FamilyShield

A cura di OpenDNS è fornito FamilyShield.

Si tratta di un filtro contro il porno per la navigazione sicura dei minori.

Non solo protegge dal phishing e da i siti con virus e malware, ma blocca tutti i siti per adulti proteggendo i bambini dalla visione online di contenuti osceni.

FamilyShield va anche oltre salvaguardando anche i ragazzi più smaliziati in grado di usare server proxy per accedere ai siti porno.

Ma come funziona? Si tratta di configurare il router (e non il computer) che dà l’accesso ad internet cambiando gli indirizzi DNS inserendo il valore 208.67.222.123.

Il servizio offre una guida passo passo su come procedere. Non si tratta affatto di un’operazione difficile da svolgere.

Ricapitolando per avere il massimo della sicurezza è necessario svolgere queste operazioni:

  • cambiare le password prestabilite del ruoter con cui si accede ad internet
  • immettere gli indirizzi DNS forniti da FamilyShield e salvare

FamilyShield è gratuito e non richiede registrazione.

Kadaza: pagina d’inizio visuale

kadaza

Kadaza è una completa pagina d’inizio visuale da cui partire nella navigazione web.

Fornisce Google come motore di ricerca predefinito ed integra in un reticolo di bottoni una serie di link per accedere alle pagine che di solito si visitano maggiormente in internet.

I siti sono suddivisi per categorie. Vi si può trovare davvero di tutto, anche molti servizi davvero utili.

Kadaza è un servizio gratuito che non richiede registrazione ed è disponibile in varie lingue tra cui l’Italiano.

SiteHoover: creare una pagina d’inizio con i nostri siti preferiti

sitehoover

SiteHoover è un’altra applicazione web che permette di creare una pagina d’inizio con i nostri siti preferiti in stile Fast Dial.

Il suo funzionamento è molto semplice. Si assegna un titolo alla starpage e si aggiungono i link dei nostri preferiti.

SiteHoover creerà la miniatura dello screenshot (thumbnail) e così avremo a disposizione un reticolo di immagini da cui partire per la navigazione.

Le miniature possono spostate ed è possibile editare il nome del link, cancellarlo, aggiungere una annotazione o un feed RSS.

SiteHoover integra un motore di ricerca basato su Google e permette di organizzare i segnalibri in cartelle.

La nostra pagina sarà mantenuta online in un’URL del tipo http://www.sitehoover.com/nomeassegnato/ per sei giorni, dopodiché se non ci registriamo gratuitamente sarà cancellata.

Viene fornito anche un comodo plugin per Firefox che consente di importare i bookmark salvati nel browser.

Tramite tag è anche possibile ricercare le liste dei siti preferiti dagli altri utenti.

Si tratta di un servizio del tutto gratuito, facile da usare e munito di una gradevole interfaccia grafica.

Aggiungi un pulsante su Firefox per svuotare tutto il contenuto della cache

La cache, o meglio la memoria cache, è una memoria temporanea, non visibile al software che memorizza un insieme di dati in modo tale da poterli recuperare più velocemente per un eventuale nuovo utilizzo.

Svuotare la cache del browser è un’operazione che non deve essere eseguita troppo spesso, ma in alcuni casi può ritornare molto utile.

Vediamo alcuni motivi per cui svuotare la cache del browser:

  • Recuperare spazio su disco;
  • Svuotare la cache alcune volte può aiutare a risolvere dei problemi di comportamento del browser;
  • Tutelare la vostra privacy eliminando ogni traccia della vostra navigazione web;
  • Cancellare immagini vecchie e non aggiornate dei vostri siti web preferiti.

Prima di mostrarvi come svuotare la cache del vostro browser con un semplice click, installate Cache Viewer, un’estensione per Firefox, che vi permetterà di vedere facilmente il contenuto della cache.

Dopo aver installato l’estensione cliccate dal menu Strumenti su Cache Viewer e rendetevi conto del contenuto della cache. Vi apparirà un’immagine simile al seguente screenshot.

cacheviewer

A questo punto installiamo Empty Cache Button, l’estensione che vi permetterà di pulire la cache con un semplice click.

Completata l’installazione dell’estensione cliccate su un punto qualsiasi della barra degli strumenti di Firefox con il tasto destro del mouse e selezionate Personalizza.

Aggiungete quindi l’icona dell’estensione in un punto a vostra scelta della barra e cliccateci per pulire la cache del vostro bowser. In un attimo la cache sarà svuotata.

Controllate l’efficienza dell’estensione aprendo nuovamente Cache Viewer.

Guest Post a cura di Daniele di IdeaToGeek.

Scoprire cosa si nasconde dietro i link brevi con Unshortn

unshortn

Unshortn è un efficiente servizio che permette di scoprire cosa si nasconde dietro i link brevi che con la nascita di Twitter e di altri servizi di microblogging impazzano nel web.

Inserendo un link accorciato nell’apposito campo lo strumento lo allungherà fornendo il titolo dell’URL originale.

Ciò permette di prevenire lo spam e l’apertura di pagine indesiderate quando non siamo sicuri di quello che ci aspetta.

Unshortn mostra anche la miniatura del sito se disponibile, fornisce un comodo bookmarklet da installare sul nostro browser, è gratuito e non richiede registrazione.

What The Internet Knows About You: cosa internet sa di te

whattheinternetknowsaboutyou

Dopo il lancio di Google Buzz si parla tanto di privacy o meglio, della mancanza di privacy in Internet.

Da una parte vengono intentate cause contro chi viola le regole e dall’altra fioriscono siti come Chatroulette, autentico fenomeno del momento, in cui le persone si mettono in relazione con altri utenti sconosciuti via webcam senza alcun filtro, come in una sorta di roulette russa con tutte le conseguenze del caso.

What The Internet Knows About You è un sito che ci aiuta a capire cosa internet sa di noi.

Ci colleghiamo e saranno mostrate le miniature dei siti che siamo solitamente abituati a visitare.

WhatTheInternetKnowsAboutYou si basa ovviamente sui coockie e sulla cronologia di navigazione salvata dal browser che si sta utilizzando e basterebbe svuotare o non impostare ijn modo adeguato le opzioni di sicurezza per risolvere il problema.

Ma immaginate di usarlo per verificare la navigazione effettuata dalla moglie, dal marito, dai figli, dai colleghi di lavoro o da un insegnate per vedere i siti visitati dagli studenti di una scuola. Si tratterebbe di una vera e propria violazione della privacy.

Attenzione dunque, il grande Fratello è ormai da tempo tra di noi.

Via | killerstartups


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: