Archivio per la tag 'musica'

BeatLab: creare e condividere ritmi musicali online disegnando con il mouse

beatlab

BeatLab è un’applicazione web che permette di creare e condividere ritmi musicali online disegnando con il mouse.

Ci si può divertire senza registrarsi oppure, se desideriamo anche salvare le nostre creazioni, basterà connettersi via FaceBook.

Per comporre la musica è sufficiente selezionare i quadratini di una griglia con il mouse e scegliere varie sequenze. Ad ogni fila corrisponde un suono di uno strumento diverso. Si possono aggiungere file e quindi nuove tipologie di suoni.

La composizione realizzata sarà riprodotta in tempo reale.

Si possono scegliere vari tipi di griglia, ognuna corrispondente ad un genere musicale diverso.

I loop creati possono essere condivisi con un link e pubblicati su FaceBook.

E’ anche possibile ascoltare e votare le composizioni degli altri membri della community.

BeatLab è uno strumento del tutto gratuito.

MiMedia offre 7 giga di spazio web gratuiti

MiMedia è un nuovo servizio di storage e backup on the cloud che offre 7 giga di spazio web gratuiti.

Il servizio, che si mette in concorrenza con DropBox e siti simili, propone caratteristiche interessanti:

  • 7 GB gratis
  • client per dispositivi mobili
  • condivisione dei file nelle reti sociali
  • backup in tempo reale dei dati caricati online
  • supporto di ogni tipo di file (archivi, documenti, video, immagini, musica)
  • visione e streaming dei file ospitati
  • caratteristiche di sicurezza degli account

MiMedia fornisce anche profili premium a pagamento. Da provare.

Come funziona Google Music

Google ha lanciato Google Music, non ancora disponibile in Italia purtroppo ma soltanto negli Stati Uniti.

Il servizio permette di caricare un’intera collezione musicale di mp3 dal proprio computer, di sincronizzarla in remoto e di ascoltarla ovunque on the cloud con qualsiasi dispositivo connesso a internet.

Questo video mostra il suo funzionamento.

Grooveshark: ascoltare in streaming milioni di mp3

grooveshark

Grooveshark è un sito che sta raccogliendo un enorme successo tra gli appassionati di musica in internet.

Si tratta di un servizio interamente basato sul web dove ascoltare in streaming milioni di mp3 gratuitamente.

Funziona un po’ come motore di ricerca musicale, un po’ come social network, un po’ come web radio, ma soprattutto come player mp3.

La musica può essere ricercata, ascoltata rapidamente e organizzata in playlist.

Groveshark indicizza e propone all’ascolto libero in streaming decine di milioni di brani ogni mese e possiede già centinaia di migliaia di utenti.

Si può usare senza doversi registrare oppure ci si può connettere anche via Google o FaceBook.

Come in Last.fm si possano salvare i brani preferiti, organizzare scalette e creare playlist.

Volendo si può anche caricare i nostri mp3.

Pur essendo gratuito si possono acquistare piani premium a pagamento mensile.

Ultimamento è anche uscito un software gratuito per scaricare musica da Grooveshark. Il downloader si chiama Groovedown.

PixelPipe: pubblicare online video, foto, musica, testi scritti in più di 100 siti

pixelpipe

PixelPipe è un servizio che consente di pubblicare online video, foto, musica, testi scritti in più di 100 siti, incluso Dropbox e i server FTP.

In pratica questo strumento si interfaccia con i principali siti internet che riguardano il foto, l’audio e il video sharing, il social networking e il blogging e può essere usato anche tramite dispositivi mobili e smartphone. Non a caso esiste anche un’apposita applicazione per iPhone.

Per accedere basta registrasi gratuitamente e configurare i servizi che vogliamo usare e le destinazioni dei nostri contenuti.

PixelPipe è uno strumento in grande crescita e del tutto gratuito.

Con Frestyl sai che musica c’è in città

Frestyl

Per capire di cosa si tratta proviamo ad accedere la sito di Frestyl e ad andare su About: ci rendiamo subito conto che il focus del loro progetto è la musica live.

Frestyl infatti mette a disposizione un servizio per appassionati di musica, gestori di locali, band, organizzatori attraverso cui condividere gli eventi musicali a cui partecipano o che vogliono promuovere, utilizzando la geolocalizzazione e, quindi, è utilizzabile sia da pc che attraverso l’app per iPhone.

Nell’interfaccia colorata e intuitiva è sistemata una mappa simile a quella di Google maps e la comoda timeline in basso da cui selezionare la data di nostro interesse.

Lo scopo del progetto è quindi la costruzione di un social network in cui sono gli utenti a fornire direttamente le informazioni, perché organizzano, ospitano, in cui suonano o semplicemente per condividere la propria passione con altri membri del network.

E proprio come un social media che si rispetti permette a tutti e in modo rapido, dopo aver scelto il tipo di profilo tra artist, venue (locale), person, di aggiungere eventi e informazioni su concerti che possono essere condivise su altri social network come Facebook, Myspace e Last.fm.

Ad avviare questo interessante progetto sono state Arianna Bassoli e Johanna Brewer, due giovani interaction designer. Ad appena tre mesi dal lancio Frestyl annovera 300 locali e 5.000 artisti.

Guest post a cura di Michele Pallada e Domenico Lamanna: www.lacuriosita.it


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: