Archivio per la tag 'media'

Nuovi media e web 2.0, un libro di Luca Paolini

Nuovi-Media

Nuovi media e web 2.0 (Coletti, 16.50 euro)è il libro pubblicato dal collega Luca Paolini di Religione 2.0.

Ho conosciuto Luca a un convegno per insegnanti qualche anno fa a Montecatini Terme. Forse allora, parlando da appassionati, in qualche modo lo suggestionai sul blogging e sull’uso di WordPress come piattaforma di pubblicazione.

Da allora Luca ne ha fatta di strada e la pubblicazione di questo libro rappresenta una tappa del suo lungo percorso di educatore e di esperto di social media.

Quello che mi ha colpito di Nuovi media e web 2.0 è la sua immediatezza, l’arrivare direttamente al punto senza troppe elucubrazioni spiegando i concetti in modo semplice ma altrettanto completo.

Gli argomenti trattati sono molteplici. Si va dall’uso degli smartphone nella didattica al blog, dalle timeline interattive ai calendari interattivi, dalle tag cloud e le mappe concettuali alla realtà aumentata, dai fumetti digitali al social networking e molto ancora, sempre con un occhio attento alla didattica.

Ogni capitolo, infatti, si conclude con un paragrafo intitolato possibili usi a scuola e nei gruppi.

Insomma una guida consigliata non solo agli insegnanti e agli operatori del mondo della scuola che vogliono progettare un percorso didattico con le nuove tecnologie, ma anche a tutti gli appassionati che desiderano scoprire e iniziare ad usare le applicazioni web 2.0 più diffuse.

ShareSidebar: aggiungere una barra laterale con i bottoni dei siti sociali a un sito web

sharesidebar

Attraverso una semplice procedura guidata ShareSidebar permette di aggiungere una barra laterale con i bottoni dei siti sociali a un sito web.

Include FaceBook, Twitter, Delicious, Digg, Google Buzz, StumbleUpon, Reddit, Yahoo Buzz. Si può decidere se metterli tutti o selzionarne soltanto alcuni.

E’ necessario anche scegliere se posizionarla a destra o a sinistra del sito.

Per ottenere il codice embed da installare in un blog o un sito web si deve lasciare un indirizzo email valido e, ovviamente, inserire l’URL del dominio in cui la si vuole mostrare.

I bottoni mostrati sono quelli tipici dei social media ormai molto diffusi in molti siti web 2.0 molto apprezzati dai visitatori per la condivisione dei contenuti nei siti sociali.

Un’idea decisamente interessante che arriva al momento giusto.

ShareSidebar è un un servizio del tutto gratuito.

A quando un apposito plugin per WordPress che sia funzionale e leggero con le stesse caratteristiche?

MyBrainshark: trasformare le presentazioni PowerPoint in video multimediali e condividerle in YouTube

mybrainshark

MyBrainshark è un interessante servizio che permette di trasformare le presentazioni PowerPoint in video multimediali e condividerle in YouTube.

Funziona così. Si carica una presentazione e poi si può aggiungere un commento audio registrandolo con un microfono oppure inserendo un podcast o un sottofondo musicale tramite l’upload di un MP3.

All’interno delle slide è possibile inserire video, immagini, documenti Word e persino altre presentazioni PowerPoint fondendole in un unica slideshow.

Concluse le operazioni basta cliccare su un apposito pulsante per caricare il filmato direttamente sul nostro account YouTube.

E’ anche possibile scaricarlo nei formati MP4, 3GP, WMV per visualizzarlo offline o per condividerlo in altri portali di video sharing.

La versione gratuita di BrainShark fornisce tutte le opzioni di quella a pagamento ma purtroppo consente solamente di mantenere le nostre presentazioni private senza poterle condividere nella community.

Uno strumento che potrebbe tornare molto utile soprattutto agli insegnanti, ai formatori e agli educatori. Da provare.

FileMinx: convertitore universale di file online

fileminx

FileMinx è un funzionale convertitore universale di file online.

Molto semplice da usare, basta selezionare un file dal nostro computer, scegliere il formato di uscita e procedere al download.

Supporta documenti DOC, DOCX, LWP, MediaWiki, ODT, PDF, RTF, TXT, Word 6, Word 97-03, WPS, immagini BMP, GIF, ICO, JPEG, JPG, PCX, PIC, PICT, PNG, PSD, SUN, TGA, TIF, TIFF, WMF, file audio AAC, AIF, AIFF, AU, FLAC, iPhone, iPod, MP2, MP3, OGG, RA, SND, VOC, WAV, WMA e video 3G2, 3GP, ASF, AVI, DIVX, DVD, Flash, GIF, iPod, MOV, MP4, MPEG, MPG, PSP, RM, WMV, XVID.

La conversione, ovviamente, avviene in tempo reale da un formato all’altro tra quelli segnalati supportando file grandi fino a 50 mb.

La velocità processo dipende dalla dimensione del file ma è comunque rapido.

Non presenta complesse opzioni di configurazione dei formati audio e video.

FileMinx non richiede l’installazione di alcun software, è sicuro, semplice da usare, gratuito e non richiede registrazione.

Pubblicità vintage della tecnologia moderna

vintage_facebook

Vintage Advertisement Of Modern Technology, ovvero pubblicità vintage della tecnologia moderna, è una geniale raccolta di immagini realizzata da Hongkiat che illustano come potrebbero essere pubblicizzati marchi, servizi, social media, gadget tecnologici secondo secondo un’ottica old style.

I manifesti pubblicitari mostrano tra l’altro Twitter, FaceBook, YouTube, Nintendo, PlayStation, Xbox, computer, Mac, iPod, Nokia, Samsung, automobili, elettrodomestici e tanto altro.

Una galleria davvero stupenda ed originale. Da non perdere.

Libox: l’iPhone come telecomando per i video, le foto e la musica del tuo computer

Libox è un nuovo servizio che tramite un’applicazione gratuita (iTunes link), permette di usare l’iPhone come telecomando per i video, le foto e la musica del nostro computer.

Si tratta di un software per la sincronizzazione p2p ancora in fase beta disponibile per Windows e presto per Mac.

Permette di utilizzare l’iPhone come telecomado remoto del computer in wi-fi, senza dover usare ingombranti cavi e trasformando di fatto il vostro laptop (che funge da server) in un centro multimediale, un media box per la riproduzione delle vostre immagini, mp3 e filmati in streaming anche in HD senza limiti di spazio.

E’ necessario scaricare ed installare l’applicazione desktop, l’app per iPhone e procedere alla configurazione.

Il software troverà i media contenuti nel pc e avrà bisogno del tempo necessario in base alla quantità e alla dimensione dei file da reperire.

Terminata l’operazione si disporrà di un player simile a un browser da comandare dal nostro smartphone.

I nuovi file saranno aggiunti automaticamente alla collezione.

Se il computer server è acceso possiamo accedere alla riproduzione in the cloud via Libox anche da un altro computer. Ovviamente la riproduzione avviene anche sul nostro iPhone.

Libox è uno strumento davvero utile sebbene ancora non troppo stabile, gratuito e che necessita soltanto di registrazione obbligatoria.

Vista la diffusione di questi tool (vedi TubeMote) è probabile che Apple fornisca in futuro servizi simili per la sincronizzazione e lo streaming direttamente via iTunes.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: