Archivio per la tag 'mappe mentali'

Lidia Text: software per la creazione di mappe concettuali da testi digitali

Lidia Text è un software educativo gratuito che permette la creazione di mappe concettuali a partire da testi digitali, destinato soprattutto ad insegnanti e studenti (vedi video tutorial sopra e le altre guide disponibili sul sito), sviluppato interamente in Italia.

Una volta composto, importato e digitalizzato un testo all’interno del software, il programma consente di produrre una mappa concettuale attraverso alcuni semplici passaggi. In particolare è possibile stabilire una domanda focale, abbinarla al testo, evidenziarla, decidere dei concetti chiave che, una volta inseriti in una scaletta, andranno a comporre la mappa vera e propria, modificabile e aggiornabile.

In sostanza Lidia Text aiuta a realizzare mappe mentali e concettuali dai contenuti dei libri di testo, in modo da disporre di un’efficace sintesi visiva particolarmente  adatta allo studio e alla memorizzazione immediata dei concetti principali.

L’insegnante, inoltre, può affidare un compito agli studenti che apriranno il testo sul computer, inizieranno a creare la loro mappa e sarà poi possibile condividere il lavoro svolto con i docenti.

Lidia Text nasce dall’idea di una tipografia in provincia di Brescia che, considerata la crisi della produzione dei libri cartacei, ha pensato bene di dedicarsi al mondo del digitale individuando un sistema in grado di aiutare la scuola. Per fare ciò ha formato un team di lavoro che ha sviluppato il software cercando di interpretare le esigenze degli insegnanti.

LidiaEdu, oltre che nella versione gratuita, è disponibile anche in una versione pro a pagamento con componenti aggiuntivi dal prezzo comunque contenuto.

Insomma, si tratta di un progetto interessante, in fase di sviluppo e di crescita che sta realizzando anche software per lo studio ella matematica (Lidia Math), delle scienze (Lidia Scientific), delle lingue straniere (Lidia Languages) e un programma per creare esercizi digitali (lidiaCopyBook).

Poppet: mindmapping online

 

Popplet è uno strumento per il mindmapping interamente basato sul web ma è disponibile anche come app per iPad (a pagamento).

Può essere usato in classe da studenti ed insegnanti ma anche da chiunque per il lavoro per creare mappe mentali e concettuali.

Si possono aggiungere contenuti di vario genere, organizzarli in modo semplice ed intuitivo e poi esportare i lavori sotto forma di immagine e di file pdf.

Include un comodo strumento di presentazione visuale delle mappe.

Coggle: un semplice strumento per creare mappe mentali online

Coggle si presenta come un un semplice strumento per creare mappe mentali online.

Si può accedere gratuitamente tramite Google e poi procedere al mindmapping, anche in forma collaborativa invitando persone a contribuire.

Ottimo per i progetti di lavoro, di scuola o per il brainstorming personale, le mappe mentali realizzate possono essere salvate in PDF o come immagine PNG.

Coggle è un’applicazione web accessibile senza spese direttamente da browser.

Per vedere le miei lavori su Coggle segui i link mappe concettuali scuola primaria e schemi di sintesi 

Mural.ly: lavagna interattiva, strumento di brainstorming collaborativo, applicazione per mappe mentali

Mural.ly è uno strumento ibrido davvero interessante da usare come lavagna interattiva, come strumento di brainstorming collaborativo con cui creare mappe mentali e veri e propri murales digitali via web.

Per usare il servizio è necessario registrarsi gratuitamente o accedere con Twitter o Facebook.

Si possono inserire contenuti dal web con un semplice drag&drop o un copia e incolla: video da YouTube e Vimeo, foto dal computer, da Flickr, Pinterest e Instagram, contenuti di Twitter, LinkedIN e Facebook, le mappe gi Google, documenti da Google Drive, PDF, presentazioni PPT, fogli di calcolo XLS e tanto altro ancora.

In pratica, tutto quanto abbia un link: basta copiare e incollare nel murally.

Si può scrivere, disegnare, inserire forme, linee, frecce, note in stile post-it, figure, clipart, simboli, griglie, reticoli, sfondi di vario genere, fumetti…

Quello che sorprende è la facilità d’uso e la possibilità di spostare, ingrandire, ridurre, aggiustare il tutto con pochi click del mouse.

Il lavoro può essere fatto in forma collaborativa invitando persone tramite un semplice link condiviso, può essere salvato come immagine, pubblicato e condiviso nelle reti sociali, reso pubblico o mantenuto privato.

Insomma Murally è una proposta intelligente, flessibile, funzionale e pratica da tenere in seria considerazione sia per un uso di tipo professionale (gruppi di lavoro, insegnanti, studenti, creativi), sia per un uso più leggero e divertente.

Connected Mind: creare e condividere mappe mentali via browser (Chrome)

connected_mind

Connected Mind è un’applicazione web disponibile per Google Chrome che permette di creare e condividere mappe mentali via browser.

L’estensione è completa di funzioni proprio come i software desktop similari soltanto che la creazione avviene all’interno di un pagina web.

Le mappe saranno salvate online e reperibili sempre via web.

Per accedere al servizio basta connettersi con un ID Gmail in modo da riutilizzare le mappe a piacimento.

Connected Mind offre pieno controllo della grafica del layout, permette di scegliere tra 60 font e 35 modelli già pronti, dispone di auto salvataggio, della possibilità di inserire immagini e di tutte le funzioni tipiche dei classici strumenti dedicati alla creazione di mappe mentali.

Gli utenti di Freemind possono anche importale le loro mappe già esistenti.

Connected Mind, dunque, è un ottimo strumento per il mindmapping del tutto gratuito.

Blumind: software gratuito e portabile per creare mappe mentali

blumind

Blumind (link tradotto dal Cinese) è un comodo software gratuito e portabile per creare mappe mentali.

Ciò significa che non richiede installazione e che può essere facilmente trasportato in una chiavetta USB.

Blumind è leggerissimo (solo 244 kb), è disponibile anche in Inglese, supporta vari schemi di colore ed è semplice da usare. Peccato che non permetta di salvare le mappe come immagini e di esportarle in altri programmi similari.

Funziona in Windows e richiede .NET Framework 2.0 o superiori.

Si tratta dunque di un’opzione minimale per il mindmapping veloce.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: