Archivio per la tag 'maestroalberto'

Di cosa non potrei fare a meno nel 2009

Ovviamente non mi riferisco alle mie aspettative e questioni personali ma ai prodotti tecnologici, alle applicazioni, i servizi web e agli strumenti che uso spesso per il lavoro o per puro svago. Ecco la lista ristretta all’osso in ordine sparso:

  • WordPress
  • Firefox
  • Gmail
  • Google Reader
  • Google Analytics
  • Google Coop CSE
  • Flickr
  • Delicious
  • YouTube
  • Last.fm
  • Skype
  • FrindFeed
  • Twitter
  • FeedBurner
  • MyBlogLog
  • Animoto
  • Scribd
  • FaceBook
  • Tumblr
  • Blip.fm
  • Mediafire

Sono stato indeciso fino all’ultimo se includere FaceBook (non sono un grande appassionato ma sembra che non se ne possa fare a meno), Twitter e Tumblr (manco di continuità), MyBlogLog, FriendFeed, Scribd (in fondo non li uso con grande assiduità).

Ho messo Animoto e Blip.fm perché sono il massimo per chi ama la musica e gli effetti video. Gli altri mi sono davvero indispensabili.

Non rinuncerei mai neanche al mio portatile e al mio telefono cellulare (che non è un iPhone ma che fa il suo sempre molto bene).

Ciò nondimeno, anche se qualcuno dei servizi che ho citato per qualche arcano motivo dovesse chiudere, la vita andrebbe avanti comunque!


Twingly: classifica dei 100 blog più popolari in Italia


Twingly

Grandi novità in Twingly, un servizio simile a Technorati, motore di ricerca e servizio di indicizzazione per blog in forte ascesa.

Visto il successo che sta riscuotendo un po’ ovunque consiglio ai blogger non ancora registrati di aggiungere il proprio blog. E’ gratis e ne vale la pena.

Twingly propone in questi giorni un proprio rank per misurare la popolarità di un blog, una sorta PageRank che si basa sui link entranti ricevuti dagli utenti del servizio detto BlogRank (in scala 0-10).

Twingly fornisce un bottone per inserirlo in un blog e tutta una serie di widget per blogger.

Ma la novità più intrigante è la Twingly Top 100, la classifica dei 100 blog più popolari nella blogosfera e una serie di sotto classifiche per paese in 12 lingue.

Ho ricevuto una email che mi informa che questo Blog è nella Top 100 Italia. Mi trovo infatti al settimo posto con BlogRank 8 (qui il mio profilo). Ecco i primi 10 blog italiani:

  1. Beppe Grillo
  2. Airdave
  3. Wittgenstein
  4. Manteblog
  5. Il Disinformatico
  6. Fucker Graphic
  7. maestroalberto
  8. Geekissimo
  9. Andrea Beggi
  10. Luca De Biase

Insomma finalmente nuova linfa che mette un po’ di concorrenza alle vetuste e monolitiche classifiche di BlogBabel e Wikio.


Migrazione a Google FeedBurner: nuovo indirizzo feed RSS


feed_rss

Finalmente Google si è decisa a trasferire i miei indirizzi feed RSS su Google Account, raggiungibile a questo indirizzo .

I vecchi indirizzi saranno automaticamente reindirizzati ai nuovi.

Google ha misurato una media dei sottoscrittori del blog negli ultimi 30 giorni assegnandomi circa 2600 abbonati, circa 200 in meno dei picchi dell’ultimo periodo. Ma si tratta di numeri decisamente “ballerini”.

In ogni caso col tempo tutto sembra destinato a stabilizzarsi. Speriamo!

Ho aggiornato pertanto l’indirizzo del feed RSS di maestroalberto. Chi vuole abbonarsi o cambiarlo se è già un sottoscrittore può cliccare sul bottone sopra o su questo link:

http://feedproxy.google.com/maestroalberto/VlXt


Corso di formazione a distanza: Social Software e Web 2.0 per la didattica


Social Software e Web 2.0 per la didattica

La facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Padova organizza il corso di perfezionamento e aggiornamento a distanza Social Software e Web 2.0 per la didattica.

Si tratta della seconda edizione del corso che ha una durata di 12 mesi, da gennaio 2009 fino a dicembre 2009, e a cui ho il piacere di partecipare come insegnante formatore attraverso la piattaforma Moodle e negli incontri in presenza.

Il corsista (oltre ai crediti) alla fine del percorso avrà la capacità di conoscere, valutare e gestire gli strumenti del Web 2.0, curando in modo particolare la loro integrazione nello specifico contesto di lavoro (Aziende, Pubbliche Amministrazioni, Università, Scuole, Agenzie di formazione professionale, ecc.), le dinamiche comunicative a supporto dei processi di apprendimento in rete e i criteri di selezione e gestione delle risorse impiegate in rete.

Il modulo che mi è stato assegnato riguarderà la comunicazione e condivisione dei contenuti nella costruzione e la gestione di un Blog.

Gli interessati potranno trovare tutte le informazioni nella pagina dedicata al corso.


Storytlr: la tua vita online in un sito web personale


storytlr

Storytlr è un servizio web gratuito che consente di mostrare la nostra vita online in sito web personale.

Un po’ lifestream, un po’ microblogging, un po’ blogging in un uni applicazione web 2.0.

E’ possibile creare un sito con una URL di secondo livello del genere http://maestroalberto.storytlr.com/ in modo semplicissimo.

Basta importare i contenuti da tutti i social network a cui siamo registrati e indirizzi feed RSS. Supporta Twitter, Facebook, Delicious, Digg, Flickr, Picasa, Qik, Seesmic, StumbleUpon, Tumblr, LastFM, YouTube, Google Reader e Vimeo.

E’ anche possibile scrivere post come in un normale blog, creare storie specifiche filtrando i contenuti e aggiornare il proprio status come in Twitter. Non c’è bisogno di conoscenze specifiche, tutto è estremamente semplice ed intuitivo.

Il nostro Storytlr è configurabile anche nell’aspetto grafico: si può personalizzare il tema, aggiungere un titolo, un profilo, un avatar, una piccola biografia.

Si può promuovere il nostro sito tramite feed, widget e consentire la ricerca dei contenuti.

Si tratta in definitiva di un ottimo servizio. Come ho già detto un po’ blog, un po’ Tumblr, un po’ Twitter, un po’ FriendFeed, un po’ FaceBook.

Una buona maniera di condividere e promuovere la propria presenza online in modo elegante, efficace ed intuitivo.

Via | go2web20


La serietà del servizio clienti di ShinyStat


shinysta_upgrade

Mi trovo ancora una volta a ringraziare l’Amministrazione e la Direzione Commerciale di ShinyStat per essere venuta incontro alle mie esigenze.

Nei miei blog uso vari servizi di statistica per monitorare il traffico delle visite: Google Analytics, Woopra, LLOOGG, whos.amung.us, MyBlogLog, FeedBurner, AwStats e ShinyStat.

Ne ho provati e dismessi molti altri, in particolare Histats e Sitemeter. Probabilmente lo farò anche con altri ancora perché riempire un sito con i vari script per tracciare le visite significa rallentare il caricamento delle pagine e consumare inutilmente banda. Meglio pochi ma buoni.

Devo ammettere che sono molto affezionato a ShinyStat: è stato il primo bottone che ho inserito nei miei blog e il loro servizio mi ha sempre soddisfatto in pieno.

Nel momento in cui si raggiunge il limite delle pagine visualizzate di un account gratuito, tuttavia, il monitoraggio cessa di essere veritiero.

Ma con le aziende serie si può parlare e far presente una situazione che non funziona e soddisfa più.

Ringrazio ancora una volta ShinyStat quindi per avermi concesso gratuitamente un upgrade da 7.000 a 20.000 pagine viste giornaliere, in particolare sul mio blog Maestro Alberto: il Web per la Scuola Primaria.

Gli effetti sono spiegati chiaramente dal grafico di questo post.



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: