Archivio per la tag 'lim'

LiveBoard: lavagna interattiva per registrare filmati didattici e creare video lezioni

LiveBoard è una lavagna interattiva con cui registrare filmati didattici e creare video lezioni da condividere online con i propri studenti (mediante un apposito codice) formando classi virtuali oppure con colleghi insegnanti.

Ovviamente le lavagne possono essere condivise anche nei social, via email e salvate all’interno di LiveBoard e sul proprio dispositivo.

Si tratta di un’applicazione collaborativa multi piattaforma che può essere usata tramite browser o come app per tablet iOS e Android.

Consente di scrivere, disegnare, inserire pagine, griglie, righe, link, forme geometriche, immagini, video, annotazioni e altro ancora.

La condivisione di concetti, idee, argomenti e pensieri può avvenire in tempo reale (funzione broadcast) in modo efficiente e produttivo come se fosse una vera e propria lezione a distanza.

Insomma si possono produrre facilmente attività didattiche da soli o con altre persone usando la chat integrata.

LiveBoard usa i colori, riconosce la scrittura a mano, offre le comode funzioni annulla e ripeti e l’archiviazione via cloud delle lavagne.

La sua utilità a scuola o nel lavoro risulta evidente visto le caratteristiche uniche che offre per questo genere di servizio.

Le video spiegazioni potrebbero avvenire direttamente in classe nella lavagna elettronica o, in assenza di LIM, raggiungendo gli studenti nei loro tablet o smatphone, anche quelli assenti.

Lo strumento è gratuito e richiede registrazione nella sua versione online.

 

I video tutorial di questo post sono realizzati da Andrea Maiello.

Realtime Board: lavagna interattiva e strumento di collaborazione online

Realtime Board è una super completa lavagna interattiva basata sul web e contemporaneamente un valido strumento di collaborazione remota online.

Pensata come tool di lavoro per team aziendali può benissimo essere usata anche in ambito didattico ed educativo.

Una volta accreditati gratuitamente anche tramite account Google, Office 365, Slack e Facebook, si può accedere ad un ambiente ricco di strumenti molto semplici, personalizzabili e flessibili ma allo stesso tempo potenti e produttivi.

Si può disegnare, scrivere, inserire immagini, video prelevati dal web, link, annotazioni in stile post-it, elementi prelevati dal cloud, grafici, sticker e molto altro ancora.

Ovviamente si possono invitare amici e colleghi a collaborare in tempo reale e a contribuire al progetto.

Realtime Board registra tutte le attività in una sorta di linea del tempo e così potremo rivedere tutte le fasi dello svolgimento del nostro progetto.

Un altro importante funzione è la possibilità di votare e valutare da parte degli utenti le board create.

Realtime Board è sostanzialmente uno strumento di brainstorming ma che può essere usato anche come muro in sostituzione di Padlet.

Witeboard: una semplice lavagna virtuale collaborativa per scrivere e disegnare online con riconoscimento delle forme

Witeboard è una semplice lavagna virtuale collaborativa per scrivere e disegnare online dotata di riconoscimento delle forme.

Si tratta di uno strumento che può essere usato con compagni e colleghi a scuola o al lavoro per condividere idee in tempo reale in un processo di brainstorming, ma che può essere anche utilizzata in sostituzione dei software proprietari delle varie LIM in commercio.

Non offre ovviamente tutte le funzioni delle lavagne interattive fisiche ma si limita alle principali: scrivere testi, disegnare liberamente, disegnare figure, cancellare, correggere l’ultima azione.

A questo proposito è possibile attivare lo strumento di riconoscimento delle forme (vedi esempio sopra). Disegnando un cerchio o un quadrato a mano libera per esempio, esso sarà riconosciuto e reso perfetto.

Ci sono anche delle scorciatoie di tastiera per disegnare facilmente forme perfette: linee, rettangoli e cerchi.

Witeboard funziona direttamente via web tramite un normale browser, offre un numero illimitato di lavagne e non richiede registrazione: si accede alla pagina ed è subito pronta all’uso.

È pertanto raggiungibile con qualsiasi device: computer desktop, portatili,  tablet o smartphone che sia. Naturalmente, viste le caratteristiche, rende al massimo con dispositivi touch.

Gli studenti possono usare lo strumento a distanza condividendo un link, per esempio da casa propria o in mobilità, per collaborare in progetti didattici scrivendo, scarabocchiando, disegnando e tenere traccia del loro flusso di lavoro perché Witeboard ne salverà le varie fasi.

Stessa cosa possono fare insegnanti o chiunque abbia necessità di collaborare in un processo di brainstorming o di semplice illustrazione di concetti.

Insomma, un’applicazione minimalista ma allo stesso tempo potente, gratuita e facile da usare.

AWW App: lavagna virtuale collaborativa online

AWW App è una  lavagna virtuale online pensata per una condivisione e una collaborazione visiva in  tempo reale.

Nella sua versione base può essere usata senza registrazione e offre funzionalità limitate come quelle della penna per il disegno e la scrittura a vari colori e spessore, la gomma e l’inserimento di testi scritti, forme, immagini.

Essendo un’applicazione basata sul web che funziona via browser internet può essere usata con qualsiasi dispositivo e con tutti i sistemi operativi.

E’ possibile ottenere un account educational e connettere l’app a Google Classroom. Attraverso un account pro si possono salvare le attività, entrare in chat e invitare colleghi e studenti al lavoro collaborativo.

AWWApp, dunque, è una sorta di LIM minimalista da usare a scuola tramite una decente connessione a internet per attività semplici come in una classica lavagna di ardesia.

Vedi sopra il video tutorial in Italiano.

Vedi anche un mio vecchio post sulla prima versione dell’applicazione.

theLearnia: lavagna virtuale per insegnanti dove creare e registrare video lezioni via internet

theLearnia è una lavagna virtuale per insegnanti dove creare e registrare video lezioni via internet.

Si possono inserire sfondi, immagini, linee, forme, disegnare, scrivere, aggiungere pagine, proprio come in una vera LIM, ma contemporaneamente si registra il filmato dell’attività svolta per ottenere una lezione video registrando anche la voce che sarà condivisibile con i propri studenti o nel web in generale. Il tutto avviene direttamente online senza dover installare alcun software.

In pratica tutto quello che si svolge nella lavagna e tutti i riferimenti audio saranno registrati proprio come avviene per gli strumenti di screencasting, anche con la possibilità di mettere in pausa la sessione.

L’applicazione inoltre consente di importare e di convertire presentazioni in Powerpoint trasformandole in video lezioni usando i tool della whiteboard.

Alla fine del lavoro si può visualizzare un’anteprima del filmato, editare eventuali parti e procedere alla pubblicazione nella piattaforma e alla condivisione tramite link o direttamente nei social.

Le video lezioni possono essere inserite in una pagina web tramite apposito codice, in un blog didattico o di classe per esempio.

Se realizzate anche dagli studenti esse si prestano anche per le flipped classroom, le classi capovolte tanto in voga al momento.

theLearnia è un servizio molto semplice ed intuitivo da usare, gratuito, che richiede registrazione anche tramite account Edmodo, Google, Facebook e Twitter.

Zero Noise Classroom: ottenere il silenzio in classe con una divertente sfida

Zero Noise Classroom è un’app gratuita del browser Google Chrome che permette di ottenere il silenzio in classe con una divertente sfida.

Sfruttando i concetti di gamification e di cooperative learning, alla sua attivazione mostra un conto alla rovescia e un misuratore del rumore agli studenti che si attiva tramite il microfono del computer. L’applicazione può anche essere mostrata a schermo intero in una LIM per esempio.

E’ possibile stabilire facilmente la durata dell’intervallo di tempo da destinare al silenzio e il livello del rumore tollerato.

Una volta azionato il countdown Zero Noise Classroom calcolerà la percentuale dell’eccessivo volume e, conseguentemente, quella del silenzio ottenuto.

Gli stessi studenti potranno verificare l’esito dell’operazione in tempo reale.

In un era in cui il livello della concentrazione degli alunni si adegua ai tempi ristretti imposti dal web, dai giochi elettronici e dalla tv,  Zero Noise Classroom sfrutta proprio il concetto del trasferire lo stile del videogioco e dell’apprendimento collaborativo alle azioni da svolgere in classe.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: