Archivio per la tag 'learning'

Quizalize: apprendere giocando

quizalize

 

Quizalize è un sito che, similmente a Kahoot  e a Quizziz, permette di creare quiz educativi di classe che consentono agli studenti di apprendere giocando.

Fatto l’accesso gli insegnati realizzano o selezionano un quiz esistente creato da altri docenti  ed invitano i loro studenti a svolgerlo.

Il gioco può essere eseguito in ogni tipo di browser, sia da computer fisso, sia da postazione mobile (portatile, tablet e smartphone), basta una semplice connessione ad internet e agli studenti è fornito un accesso riservato.

Gli insegnati possono usare questionari realizzati da altri colleghi e cercarne di specifici secondo l’argomento, la lingua o il grado di istruzione. Per ora però Quizalize contiene soprattutto proposte in lingua inglese.

Attraverso un’apposita bacheca personale molto intuitiva e di semplice utilizzo, l’insegnante crea i propri quiz: le singole domande sono a scelta multipla con un risultato giusto e tre sbagliati. E’ possibile aggiungere una spiegazione alla risposta esatta e aggiungere immagini esplicative.

L’editor online dispone anche di una modalità matematica che aiuta ad inserire formule ed operazioni e la possibilità di selezionare la funzione random nelle risposte.

Domanda dopo domanda si otterrà un questionario chiaro e ben strutturato dal gradevole impatto visivo al quale può essere aggiunto un sottofondo musicale, il timer come conto alla rovescia che indica il tempo per selezionare una risposta e mostrare la spiegazione qualora gli studenti avessero sbagliato.

I professori potranno scegliere se farlo svolgere direttamente in classe dal vivo o se assegnarlo come compito. In questo caso il professore può stabilire delle date precise di inizio e di consegna.

Lo studente accederà al quiz attraverso un semplice codice e dovrà azzeccare la risposta giusta per proseguire secondo la tempistica scelta dal suo professore.

Il docente potrà controllare i partecipanti in tempo reale, i punteggi ottenuti e la classifica finale.

I risultati generali dei quiz e quelli del singolo studente possono essere consultati grazie a una serie di grafici e con un account premium anche esportati.

L’aspetto interessante di questo tipo di attività è che gli studenti svolgono di fatto una verifica in modo divertente direttamente dal loro telefonino secondo la pratica del BYOD (bring your own device) riconosciuta anche dal legislatore italiano nelle ultime normative scolastiche, ovvero usare il proprio smarphone o il tablet come strumento per la didattica.

In buona sostanza Quizalize si presenta come un gioco di classe-squadra con gli studenti-giocatori protagonisti e rappresenta un valido strumento per imparare divertendosi garantendo una didattica moderna e attuale.

Quizizz: imparare giocando con i quiz

quizizz

Quizizz è un interessante sito che permette di creare giochi di quiz educativi di classe.

Assomiglia un po’ a Kahoot per l’aspetto ludico in quanto anche con Quizizz gli studenti possono imparare giocando.

Una volta fatto l’accesso gli insegnati creano o selezionano un quiz ed invitano gli studenti ad eseguirlo in ogni tipo di browser, sia da postazione fissa computer, sia da postazione mobile (tablet e smartphone) semplicemente condividendo un link.

Gli studenti devono soltanto inserire un apposito codice numerico per proseguire nel gioco educativo e ad essi sarà assegnato un simpatico avatar.

La progressione delle domande è lineare e il docente avrà a disposizione un pannello riepilogativo con i risultati ottenuti dagli allievi-giocatori partecipanti e dalla intera classe-squadra. I risultati possono essere esportati e scaricati in formato excel.

Gli insegnati possono utilizzare quiz prodotti da altri colleghi, duplicarli per se stessi e cercarne di specifici secondo l’argomento, la lingua o il grado di istruzione. Per ora, tuttavia, la piattaforma contiene soprattutto proposte in lingua inglese.

Naturalmente si ha la facoltà di creare facilmente anche quiz propri: le singole domande possono contenere anche immagini e video già residenti online o caricati dal proprio computer.

Le risposte proposte dall’insegnante saranno a scelta multipla e lo studente dovrà selezionare quella giusta per proseguire ovviamente.

Si può addirittura scegliere il tempo di risposta da assegnare alle domande e impostare un timer come conto alla rovescia.

Quesito dopo quesito si otterrà un questionario completo e ben strutturato dal gradevole impatto visivo e gli studenti potranno scegliere se effettuarlo direttamente o eseguirlo come compito. In questo caso il professore potrà stabilire una data precisa di consegna.

L’insegnate, inoltre, ha la possibilità di stabilire una serie di funzioni specifiche sul quiz: come l’ordine delle domande, se mostrare o meno una domanda, le tempistiche di esecuzione, il sottofondo musicale e così via.

L’aspetto interessante di questo genere di attività è che gli studenti possono svolgere una verifica in modo divertente direttamente dal loro telefonino secondo la logica del BYOD (bring your own device) riconosciuta recentemente anche dal legislatore, ovvero di usare il proprio smarphone o il tablet come strumento per la didattica.

Eseguito il quiz, gli studenti potranno vedere il punteggio ottenuto e l’insegnate monitorare i risultati.

Quizizz, in definitiva, è un ottimo strumento per apprendere divertendosi e per insegnare in modo moderno e al passo con i tempi.

EasyClass: social network per docenti e insegnanti

EasyClass è un social network per  per docenti e studenti che semplifica la gestione di materiale, compiti, test, voti, discussioni e agenda-calendario.

Sulla piattaforma è anche possibile creare classi virtuali in cui invitare studenti e pubblicare compiti, test, annunci e via dicendo.

Si tratta di uno strumento utile dove gli insegnanti possono creare corsi e comunicare con gli studenti in qualsiasi momento, condividere ordinatamente materiali didattici, assegnare compiti e riceverli svolti nella classe digitale, offrire giudizi individuali e assegnare i voti.

I voti sono automaticamente registrati sulla pagella e resi noti al momento dell’approvazione.

 Gli studenti possono completare gli esami da casa o sul computer della scuola.

File personali, risorse e materiali possono essere conservati in un archivio online.

L’aspetto sociale è ben curato: ciascun studente possiede un profilo e può interagire con gli altri, creare o unirsi a un gruppo di discussione.

Si tratta insomma di una piattaforma didattica digitale interessante e moderna, basata sul concetto di elearning, anzi di Learning Management System (LMS).

L’accesso a EasyClass è gratuito in un ambiente protetto. Il sito è disponibile in varie lingue tra cui l’Italiano.

TToole: tavoli interattivi per l’apprendimento cooperativo

Practix, una giovane startup della Fondazione Bruno Kessler, Centro di Ricerca della Provincia Autonoma di Trento è una società che si occupa di valorizzare la ricerca legata ai tavoli interattivi come strumento tecnologico per l’attività di gruppo.

Negli ultimi 10 anni il gruppo di ricerca i3 ha condotto molteplici studi sull’uso di questi grandi touch screen come strumenti di supporto ad attività di lavoro o di studio cooperativo. Molti lavori sono si sono orientati anche al supporto dell’interazione terapista-bambino soggetto ad autismo.

Practix sta completando lo sviluppo di una piattaforma di e-learning per tavoli interattivi chiamata TToole, un sistema per la gestione di casi di studio in gruppi da 2-4 persone per decine di gruppi in contemporanea.

Questo sistema è stato progettato (dove è attualmente utilizzato) per l’Educazione Continua in Medicina, ma l’intento è di rendere disponibile già dal 2013 la piattaforma a tutti i contesti formativi che possono essere interessati a questa tematica. Crisi permettendo.

Practix sarà presente a Smau Milano, dal 17 al 19 ottobre 2012, dove mostrerào vari esempi di utilizzo di tavoli per lo studio di gruppo, l’edutainment ed il lavoro cooperativo. In quella sede farà provare a tutti i visitatori un versione preliminare di TToole con 3 contenuti, ad esempio: un caso clinico, una ricerca attiva del lavoro, un semplice business game.

PresentationTube: creare accattivanti presentazioni video e condividerle online

PresentationTube è un servizio che permette di creare accattivanti presentazioni video e di condividerle online

Attraverso un software per Windows chiamato Presentation Tube Recorder è possibile realizzare presentazioni in formato Powerpoint che possono essere arricchite attraverso strumenti di disegno, componenti audio e video.

I filmati ottenuti possono essere pubblicati, inseriti in una pagina web e condivisi online nelle reti sociali e nella piattaforma per la formazione a distanza Moodle.

Per questo motivo Presentation Tube si presta molto ad essere utilizzato da insegnanti, formatori ed educatori nei corsi organizzati in modalità blended o elearning e nelle conferenze virtuali.

Presto sarà disponibile una versione del programma anche per Mac.

Pronunciator: il più grande corso al mondo per imparare le lingue online gratis

pronunciator

Pronunciator viene pubblicizzato come il più grande servizio al mondo per imparare le lingue online gratis.

Di sicuro è uno dei migliori tra i tanti che conosco. Basti dire che supporta 60 lingue e pubblica 3 milioni di lezioni gratuite al 100%.

Si comincia scegliendo la lingua madre parlata e quella che vogliamo apprendere.

A questo punto potremmo scegliere vari livelli di apprendimento contraddistinti da argomenti grammatico-lessicali specifici, ad ognuno dei quali corrisponde una serie di lezioni.

Si può pertanto seguire un intero corso di lingue personalizzato in base alla nostre necessità e conoscenze.

Tutti i moduli e tutte le lezioni sono ovviamente supportati da tutorial che forniscono le pronunce di parole e frasi.

Esse possono essere seguite in tre modalità: ascolto, riproduzione e riconoscimento vocale.

Il sistema è anche in grado di tenere traccia dei nostri studi effettuati attraverso appositi quiz.

In definitiva Pronunciator si presenta come un’ottimo strumento a cui dedicarsi per imparare una o più lingue via internet, del tutto gratuito che non richiede registrazione.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: