Archivio per la tag 'lavoro'

Portalavoro: offerte e news dal mondo del lavoro online

portalavoro

Con la crisi di inizio secolo, diciamoci la verità, l’Europa (ed in particolare il nostro Paese) non è riuscita a svoltare, in senso positivo, ad ovviare alle tante problematiche che ci portiamo dietro ormai da tempo. Uscire da una crisi non è facile, soprattutto quando si ha a che fare con tagli del personale e degli stipendi drastici come quelli applicati dal nostro governo. Non che si voglia far polemica o politica, ma ognuno in cuor suo dovrebbe darsi da fare per aiutare la giusta causa che dovremmo prefiggerci tutti.

Trovare lavoro è sempre più difficile, ma le opportunità, se ci si muove in modo corretto, non mancano di certo. Basterebbe dare un’occhiata al web e alle tantissime offerte di lavoro che ogni giorno vengono inserite dalle più svariate società su portali di annunci e di lavoro.

Uno di questi, ma che si contraddistingue dalla “massa” per il modo di affrontare l’argomento a 360 gradi, è proprio PortaLavoro.it. Portalavoro è un portale di offerte di lavoro innovativo incentrato sul mondo del lavoro che, oltre ai soliti annunci, raggruppa in un piccolo blog interno tutte le news e i consigli che fanno sicuramente comodo a chi vaga spaesato in un settore del genere, davvero molto complicato per certi versi.

Districarsi tra le migliaia di offerte di lavoro è davvero semplice, grazie all’utilissima idea di dividere gli annunci per “settore” o per “città” di appartenenza. Spesso ci si scoraggia a dover sfogliare troppe inserzioni!

Senza contare, come già anticipato, che la consulenza offerta attraverso il servizio del blog è sicuramente un ottimo punto di partenza per ogni visitatore del portale. Portalavoro, inoltre, ha deciso di attuare una politica di revisione dei curriculum vitae per i propri visitatori, in modo da offrire un altro servizio utile a chi ne ha bisogno. Dopotutto, una lettera di presentazione ben gestita e correttamente impostata è un biglietto da visita sicuramente migliore di tante informazioni messe lì a casaccio, solo per “fare numero”!

Portalavoro è tutto questo! Perchè non cercare la propria situazione ideale, gratuitamente e in tutta comodità da casa propria?

Guest post a cura di Pasquale Scarpati.

pdfCV: creare curriculum vitae in PDF online

pdfcv

pdfCV è decisamente un buon modo per creare curriculum vitae in PDF online facilmente.

Tutto quello che c’è da fare è semplicemente inserire i propri dati personali, scegliere un modello di curriculum e procedere al download e alla eventuale stampa del PDF ottenuto.

Se disponiamo di un account LinkedIn possiamo importare i dati presenti nel nostro profilo professionale e il processo di creazione risulterà ancora più immediato.

pdfCV è un servizio gratuito e ci si può connettere tramite FaceBook, Google, Twitter e LinkedIn.

Creare un piccolo FaceBook personale con Toonti

Toonti è un’interessante applicazione web che permette di creare un piccolo FaceBook personale, un vero e proprio social network.

Si inizia istituendo un gruppo che può essere reso pubblico o mantenuto privato. Successivamente inizia la fase della personalizzazione della grafica della pagina web e delle opzioni da condividere con gli altri membri (vedi video demo).

Gli utenti possono condividere foto e video, generare blog personali, calendarizzare e localizzare eventi e tanto altro.

Il gestore della rete sociale dispone di un interfaccia con cui personalizzare il design molto intuitiva, costruita con editor visuali, picker di colori e widged che possono essere spostate con un semplice drag&drop per ottenere tutte le modifiche del layout facilmente.

Toonti è una proposta davvero un’interessante, ottima per creare gruppi di condivisione, studio e lavoro con gli amici o la famiglia, con i colleghi e a scuola tra insegnanti e studenti, per gestire associazioni o club privati.

Il servizio è gratuito ed è ancora in fase beta di sviluppo. Da seguire.

Video: The Story of Electronics

The Story of Electronics (2010) è un interessante video prodotto da The Story of Stuff, il quale dedica all’argomento una pagina apposita.

Il titolo potrebbe indurci a fraintendere il contenuto del filmato. L’argomento principale trattato, infatti, è il problema del riciclaggio dell’enorme quantità di materiali usati, spesso tossici, per costruire le componenti elettroniche di computer, telefonini, gadget vari quando si gettano e non si usano più.

La spazzatura elettronica conseguente alla rivoluzione tecnologica degli ultimi decenni è in continua crescita: gli apparecchi durano poco, non conviene aggiustarli, c’è una continua corsa verso novità spesso effimere.

Le industrie pensano unicamente al profitto, non si preoccupano dello sfruttamento radicale delle risorse naturali per costruire i dispositivi elettronici, del lavoro a basso costo fornito soprattutto dai paesi asiatici (Cina, India davanti a tutti), dei rifiuti gettati senza scrupoli in grande quantità sulle spalle dei paesi poveri.

L’unica via di uscita è produrre apparecchi ecologici, interamente riciclabili, di qualità, durevoli nel tempo.

Utopia? Di certo si tratta di una sfida che le aziende elettroniche più avvedute dovranno affrontare, magari spinte dalla classe politica più e dall’attivismo della gente.

Video della settimana: i Simpson secondo Bansky

L’intro dei Simpsons realizzata da Bansky, uno dei più famosi artisti inglesi appartenenti al filone della cosiddetta street art ha fatto molto discutere, non solo nel web.

La sigla, infatti, denuncia lo sfruttamento del lavoro minorile di una fabbrica asiatica (alludendo principalmente alla Cina e lla Corea del Sud) dove i bambini vengono schiavizzati per produrre i gadget dei Simpson.

La 20th Century Fox, casa produttrice del programma, è addirittura disegnata come se fosse un carcere circondato da filo spinato.

Tutto nasce dal fatto la Fox sembra si rivolga per il suo merchandising ad una compagnia della Corea del Sud.

Crudo ma purtroppo realistico.

Guarda tutti gli altri Video della Settimana.

Join.me: condividere lo schermo del computer online

joinme

Join.me è uno strumento dedicato allo screen sharing, ossia con cui condividere lo schermo del computer online.

E’ necessario scaricare ed installare un apposito software, disponibile sia per Windows sia per Mac, e poi invitare colleghi e amici attraveso un apposito link alle sessioni di lavoro o di svago.

I servizi di questo genere possono essere molto utili in varie circostanze. Per esempio per realizzare guide e tutorial personalizzati, nell’apprendimento a distanza, nelle video conferenze, per comunicare in modo più efficace condividendo le attività che si stanno effettuando nel nostro computer.

Join.me fornisce anche un numero di telefono e una chat per la comunicazione a distanza.

Si tratta di uno strumento del tutto gratuito.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: