Archivio per la tag 'internet'

HoneyCloud: una mappa interattiva che mostra in tempo reale gli attacchi degli hacker nel mondo

HoneyCloud è una una mappa interattiva che mostra in tempo reale gli attacchi degli hacker nel mondo.

Si tratta di un progetto sperimentale offerto da Honeynet: le bolle rosse indicano gli attacchi e quelle gialle i sensori HoneyPot.

Per ogni sito attacato sono mostrati URL, IP, città, ora dell’attacco ed altro ancora.

Quabel: editor di testi online per scrivere senza distrazioni

Quabel è un editor di testi online per scrivere senza distrazioni, accessibile ovunque ci sia una postazione web.

Nonostante l’interfaccia grafica semplice e pulita, lo strumento risulta potente e del tutto personalizzabile.

Sono a disposizione due sfondi, uno chiaro e uno scuro, ed è possibile conteggiare la lunghezza del testo e stabilire obiettivi di scrittura e lettura.

Quabel riconosce il linguaggio HTML nel caso si volesse scrivere per internet.

Si possono ovviamente salvare documenti e ricercarli tramite l’apposito explorer.

Quabel è un’applicazione gratuita che non richiede registrazione obbligatoria.

Mozilla Persona: alternativa a Twitter e Facebook per l’accesso e l’autenticazione a siti web

Mozilla Persona si propone di diventare una valida alternativa alla ormai sempre più diffusa tendenza di ottenere l’accesso e l’autenticazione a siti web tramite Twitter o Facebook.

Secondo gli sviluppatori, infatti, Persona vuol diventare un modo migliore per identificarsi sui siti web.

In pratica Persona mira alla sicurezza della nostra identità online e sostituisce l’utilizzo di più password con un singolo sign in.

Molti siti, infatti, useranno Persona al posto di un nome utente per effettuare l’accesso usando un’unica password.

Persona può essere usato anche come sistema di autenticazione da blogger e webmaster per i propri siti web.

Pensate all’efficcia che può riscontrare questo servizio anche in ambito scolastico per quegli istituti e università che vietano l’uso dei social network ma che potranno usufruire di un sistema di accesso universale, senza che insegnanti e studenti debbano creare nuovi account.

Si spera in una massiccia adesione al progetto.

Backstitch: un’altra alternativa a iGoogle

Backstitch è un’altra interessante alternativa a iGoogle, la pagina d’inizio che Google ha ormai chiuso.

Si tratta di un’applicazione che consente di salvare in una pagina web i propri siti preferiti da cui accedere ovunque ci sia un collegamento a internet.

Backstit.ch intende organizzare l’eccesso di informazione quotidiano in modo semplice in una start page dove includere contenuti provenienti dai social network come Twitter, Instagram o Facebook, i feed dei blog, le news, le informazioni meteo, finanziarie, i siti di shopping online e via dicendo.

Insomma tutto quello che ci interessa quotidianamente sapere.

Backstitch è uno strumento gratuito che richiede registrazione.

Symbaloo: organizzare e accedere ai propri siti favoriti ovunque, da computer, tablet e smartphone

Symbaloo è un’ottima applicazione web che permette di organizzare e accedere ai propri siti favoriti ovunque, da computer, tablet e smartphone: basta collegarsi a internet e registrarsi gratuitamente.

E’ molto di più di una semplice alternativa al vecchio iGoogle, ormai chiuso.

In un comodo e funzionale reticolo di bottoncini si possono ideare e creare startpage di vario tipo: con nostri social network per esempio, con le applicazioni per la produttività, con i servizi per lavorare in internet, con i siti preferiti per la scuola e chi più ne ha più ne metta.

Le pagine d’inizio possono essere salvate e condivise nella community in modo che altri utenti le possano liberamente usare per i loro scopi.

Non a caso esiste anche una versione del servizio specifica per educatori e pensata proprio per docenti, studenti e scuole: Symbaloo EDU.

Symbaloo fornisce anche applicazioni gratuite per smartphone e tablet Android e iOS.

Symbaloo è gratuito, senza pubblicità e offre anche piani pro a pagamento.

Mettere in pausa la ricezione delle email per evitare lo stress con Inbox Pause

Tutti i giorni siamo subissasti di email: le leggiamo dal computer di casa, dall’ufficio, dallo smartphone o dal tablet in mobilità. Siamo ossessionati dalle continue notifiche.

Perché non concederci uin momento di assoluta tranquillità e decidere noi stessi quando consultare la nostra casella di posta elettronica?

Inbox Pause di sicuro ci può venire in aiuto perché è un comodo ed efficiente servizio che consente di mettere in pausa la ricezione delle email per evitare lo stress.

Si presenta come estensione per Google Chrome ed una volta installata gratuitamente nel browser basta attivare la pausa delle notifiche di ricezione con un semplice click.

Funziona alla grande con Gmail ed è anche un ottimo strumento per salvagurdare la privacy quando navighiamo in internet in un contesto pubblico.

Inbox Pause è anche in grado di inviare un messaggio di posta elettronica a chi ci ha scritto una email per informare che la nostra ricezione è momentaneamente disattivata.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: