Archivio per la tag 'internet mobile'

Instagram: cos’è, come funziona, il perché di un successo annunciato

instagram

Era da un bel po’ di tempo che non venivo così coinvolto, anche emotivamente, da un’applicazione e non sono l’unico visto che è stata scaricata in pochi giorni da centinaia di migliaia di utenti in tutto il mondo. Ecco perché voglio approfondire la mia breve recensione di pochi giorni fa.

Cos’è, a cosa serve, come funziona.

Instagram è un’applicazione per iPhone (iTunes link, gratis) che consente di scattare foto e di condividerle facilmente anche nei nostri account di Twitter, FaceBook, Tumblr e Flickr.

Si possono seguire altri utenti nel suo social network (aggiungendoli connettendo l’applicazione a FaceBook, Twitter, cercandoli nella rubrica dello smartphone o dal nome), votare le foto con il bottone i like, lasciare commenti, guardare le fotografie più popolari.

Instagram fornisce 11 splendidi filtri fotografici in grado di rendere spettacolari le immagini catturate con la fotocamera dell’iPhone (di solito decisamente mediocri e scarse in qualità).

I filtri ricordano quelli di Hipstamatic, un’altra magnifica applicazione per iPhone.

I miglioramenti della camera dell’iPhone 4 e la possibilità di usare la camera frontale di certo favoriscono lo sviluppo di applicazioni come questa, ma non avrei mai creduto che Instagram potesse farmi ritrovare la passione per la fotografia utilizzando un telefono cellulare.

Con un po’ di fantasia e di creatività, infatti, uno scatto convenzionale, o addirittura mal riuscito, può essere trasformato in una splendida foto.

La semplicità d’uso è la forza di questo strumento. Si scatta una foto (o la si carica dal rullino), si seleziona l’area dell’immagine da salvare, si sceglie il filtro e la si pubblica online scegliendo se condividerla anche in Twitter, FaceBook, Tumblr e Flickr. E’ anche possibile geolocalizzarla tramite FourSquare.

Il perché di un successo.

Instagram genera foto di alta qualità, consente un processo di upload molto veloce e, soprattutto, facilita il processo di condivisione via web.

Le immagini di tutti gli utenti del nostro network saranno visibili in un feed direttamente sul telefonino (manca ancora un’interfaccia web) ed è spesso un bel vedere.

Grazie ad Instagram possiamo condividere i nostri stati d’animo “visuali” pubblicandoli sul muro di FaceBook, le nostre foto nella timeline in Twitter (bypassando TwitPic e siti simili), salvarne una copia contemporaneamente nel nostro Flickr e trasformare il nostro Tumblr in uno stupendo foto blog.

Personalmente ho iniziato a usare nuovamente il mio Tumblr dopo averlo abbandonato da mesi grazie proprio ad Instagram.

Il successo virale di Instagram è già enorme ed è destinato ad aumentare per vari fattori: la diffusione sempre più massiccia degli iPhone e dell’uso dell’internet mobile, il futuro lancio di applicazioni per telefonini Android e Blackberry, il miglioramento delle funzioni di un’applicazione che è ancora giovanissima.

Per tutti questi motivi e per altri ancora Instagram è un’app assolutamente da non perdere.

Per chi volesse aggiungermi come amico io sono terminal.

Configurare e usare l’iPhone come modem, abilitare il tethering facilmente

iphone_mobileconfigs_it

Se siete abbonati ad un servizio internet mobile e se desiderate usare il vostro iPhone come modem e abilitare il tethering facilmente senza impazzire alla ricerca di configurazioni e parametri APN da inserire manualmente seguite questi semplici passi.

Verificate di possedere il firmware 3.0 e recatevi con il vostro iPhone su iPhone Help Center di BenM.at, cliccate sul pulsante Mobileconfigs e scegliete il vostro paese.

Le configurazioni tethering degli operatori di telefonia italiani si trovano direttamente qui.

Selezionate tra TIM, Wind, Vodafone, H3G (Tre) e scaricate il file MOBILECONFIG che configurerà il vostro melafonino.

Sarà creato il relativo profilo sulle impostazioni generali dell’iPhone.

Riavviate e abilitate il tethering dalle opzioni di rete.

A questo punto sarete pronti ad usare l’iPhone come modem connettendolo via USB a PC o Mac.

L’autore si è divertito a creare i parametri di configurazione di moltissimi paesi mondiali (tutti quelli europei, U.S.A., Giappone, India, Israele, Canada, Australia e via dicendo), non solo l’Italia ovviamente.

Il servizio fornisce (oltre ai parametri per gli MMS per chi ne avesse bisogno) addirittura un generatore dove creare la propria configurazione in base al servizio internet mobile a cui siamo abbonati e lo ha chiamato Mobileconfig Generator.

Estremamente utile. Grazie!


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: