Archivio per la tag 'google docs'

YDNW: strumento per creare un sito web con Google Docs

YDNW è un interessantissimo strumento per creare un sito web con Google Docs, ossia con l’applicazione web di Google che consente di editare testi in stile Microsoft Word.

Il nome stesso è tutto un programma. YDNW, infatti, indica il nome esteso del tool, You Don’t Need WordPress, ossia non c’è bisogno di WordPress.

Come si sa WorPress è la piattaforma per il blogging più completa, più famosa e più diffusa al mondo con cui è anche editato questo blog per esempio (più del 30% dei siti internet esistenti sono costruiti con questo CMS).

YDNW si rivolge a chi ha bisogno di editare un blog in modo semplice e a costo zero:. Il tool si integra facilmente con Google Drive che quindi funziona come servizio di hosting dei file online con un conseguente risparmio dei costi per acquistare uno uno spazio di archiviazione e di pubblicazione di contenuti web.

In pratica, tramite un account Google e i suoi strumenti, possiamo realizzare un sito internet completo ed immediato: basta creare un documento con Google Docs per ogni pagina del nostro blog e archiviarlo in una cartella online.

Esattamente come con Documenti di Google si possono usare gli strumenti di formattazione del testo, cambiare i colori, inserire tabelle ed elenchi e via dicendo. Ma l’aspetto più interessante è la collaborazione e la condivisione dei contenuti con altri utenti, proprio come permette di fare Google Documenti.

YDNW è uno strumento open source gratuito per tutti ma che potrebbe tornare comodo specificamente anche agli insegnanti in alternativa a Google Sites, lo strumento per la creazione di siti aziendali ed educativi o di classe incluso in Google Suite For Education.

Gmail Attachments To Docs: salvare gli allegati di Gmail su Google Docs (Chrome)

gmail_attachmentes

Gmail Attachments To Docs è una semplice e comoda estensione per Google Chrome che permette di salvare gli allegati di Gmail su Google Docs.

Il plugin non fa altro che aggiungere un pulsante “Save To Docs” direttamente in coda alle email.

Si tratta di una proposta del tutto gratuita.

Adobe SendNow: invio di file voluminosi di grandi dimensioni via internet

adobe_sendnow

Anche Adobe con SendNow si dedica al filesharing. Si tratta infatti di un servizio che permette l‘invio di file voluminosi di grandi dimensioni via internet.

L’aspetto positivo è che il sito è disponibile interamente anche in Italiano.

Per effettuare la condivisione è necessario disporre di un account gratuito Adobe.

Successivamente è sufficiente scegliere un file, inserire gli indirizzi email dei destinatari e procedere.

E’ possibile sapere quando e da chi il file sarà scaricato.

La versione gratuita consente l’invio di file grandi fino a 100 mb altrimenti dobbiamo passare agli account a pagamento. I file, inoltre, saranno disponibili online per sette giorni.

E’ possibile inviare soltanto documenti (PDF, Office) e se vogliamo inviare musica e video è necessario comprimere i file in archivi zippati.

SendNow è uno strumento gratuito, sicuro e sicuramente ben fatto (Adobe da quanto punto di vista rappresenta una garanzia).

Tuttavia per condividere semplicemente documenti forse è meglio usare il più classico, gratuito ed efficace Google Docs.

InSync: sincronizzare i nostri documenti con Google Docs in stile DropBox

insync

InSync è uno strumento che ricorda da vicino il più celebre DropBox e che permette di sincronizzare i nostri documenti con Google Docs.

Una volta installato il software gratuito messo a disposizione (Mac e Windows), InSync è in grado di sincronizzare i file contenuti in un’apposita cartella del computer con un account di Google Documenti

Ciò significa che basta salvare un documento nella cartella per ritrovarcelo disponibile sempre online nel nostro account Google.

Tutti cambiamenti effettuati saranno immediatamente salvati. La sincronizzazione avviene in due direzioni, da PC a remoto e da remoto a PC. In questo modo potremo tranquillamente editare un file online da qualsiasi postazione web e ritrovarcelo comodamente nel computer di casa, dell’ufficio o del posto di lavoro.

Il servizio è gratuito e richiede, oltre ad un acoount Google, anche registrazione.

Se non ci bastano i giga gratuiti di default messi a disposizione e necessitiamo di grandi spazi online, si possono acquistare ai vantaggiosi prezzi offerti da Google. 20 giga per esempio costano solo 5 dollari l’anno, 80 giga 20, 400 gb 100.

Tale spazio può essere condiviso con le altre applicazioni web di Google come GMail o Picasa Web Album.

InSync si trova ancora in fase beta privata e non ci resta che attendere il suo lancio ufficiale imminente.

Web2PDF Convert: convertire pagine web in PDF

web2pdf

Web2PDF Convert è un pratico servizio che permette di convertire pagine web in PDF.

Il suo funzionamento è semplicissimo. Basta inserire un URL e procedere alla conversione.

Il documento ottenuto può essere scaricato, visualizzato in Google Docs, condiviso online in FileJumbo.

Sono forniti un comodo bookmarklet da installare sul nostro navigatore internet per procedere alla conversione veloce durante la navigazione e una serie di plugin per Internet Explorer, Firefox, Google Chrome, Safari, Opera.

Blogger e webmaster possono prelevare il codice per integrare un bottone di conversione nei loro siti e blog.

Si può accedere al processo di conversione anche inviando un link via email all’indirizzo submit@web2pdfconvert.com.

Tramite FreePDF Convert si può accedere a strumenti di conversione da Word a PDF, da PDF a Word ed Excel.

Web2PDF Convert è un servizio del tutto gratuito ma, da registrati (a pagamento), è possibile accedere alle opzioni di personalizzazione.

E’ possibile scegliere il formato pagina, il livello di qualità, l’orientamento, la dimensione dei margini, inserire una data.

Web2PDF Convert si presenta come uno strumento utile, ben strutturato, efficace e semplice da utilizzare.

CloudMagic: il modo più veloce ed efficiente per ricercare tra la posta di GMail

Se siete insoddisfatti del motore di ricerca interno di GMail, CloudMagic potrebbe essere un’ottima alternativa.

Si tratta di un’estensione gratuita per Firefox e Chrome che rappresenta un modo più veloce ed efficiente per ricercare tra la posta di GMail.

Il plugin fornisce un campo di ricerca direttamente nell’interfaccia della nostra web mail e, digitando un termine, i risultati sono mostrati in tempo reale in una finestra popup a forma di colonna sulla lato destro del client.

In questo modo è per esempio possibile copiare dati dalle vecchie mail mentre si compone un nuovo messaggio.

Per far funzionare il plugin, tuttavia, è necessario accreditarsi con le nostre credenziali di GMail.

CloudMagic supporta anche gli account multipli e indicizza i dati localmente nel nostro computer in modo da non preoccuparsi relativamente alla nostra privacy.

Presto sarà fornito uno strumento di ricerca anche per Google Docs, Hotmail, Yahoo e AOL.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: