Archivio per la tag 'fotografia'

Zooomr contro Flickr, la lotta si fa dura




Nel giorno in cui Flickr presenta finalmente alcune nuove agognate caratteristiche, il servizio concorrente Zooomr tenta il colpaccio.

Flickr fornisce lo strumento Collections, ossia la possibilità di organizzare i sets fotografici appunto in collezioni e la visualizzazione dell’interfaccia grafica dell’utente tramite sei nuovi layout.

Non molto, ma abbastanza. Da utente Pro mi aspetterei almeno la traduzione all’italiano dell’intero sito.




L’interessante servizio concorrente Zooomr, invece, è sul punto di offrrie (con la versione 3) nientemeno che più di 250 nuove funzioni e miglioramenti, frutto del duro lavoro del guru diciottenne (!!!) Christopher Tate.

Le caratteristiche più importanti: storage illimitato di foto di qualsiasi dimensione, supporto di 25 lingue diverse, possibilità per gli utenti di vendere le proprie foto in stock ed ottenere il 90% del ricavo.

Sono tradizionalmente legato a Flickr (il mio account), ma sicuramente inizierò ad usare Zooomr con più decisione di quanto finora non abbia fatto!


Panoramio: condivisione gratuita e mappatura di foto in Google Maps

panoramio

Panoramio è un servizio studiato da due giovani spagnoli (Joaquín Cuenca e Eduardo Manchón) che permette di localizzare foto esattamente nel punto in cui sono state scattate.

Leggo nella pagina informativa:

“Ogni foto è collegata con il luogo in cui è stata scattata, sia fisicamente che nella memoria. Panoramio aiuta a collegare foto e luoghi.

Puoi memorizzare fino a 2 Gb, circa 2000 foto con una macchina fotografica da 4 Megapixel. Le tue foto sono memorizzate nella tua area personale (per esempio. Eduardo’s photos) conservando la loro dimensione e qualità originali.

Opzionalmente puoi localizzare le tue foto nel luogo in cui sono state scattate, così non dimenticherai il nome e il luogo che hai visitato. Non c’è più bisogno di spiegare ai tuoi amici il tuo percorso, o dove hai scattato le foto.”

Panoramio è un’ottimo mashup, una sorta di comunità virtuale che integra Google Maps e il portale Google Earth, che rende possibile la visualizzazione delle immagini dal stellite in 3 dimensioni.

La pubblicazione delle foto sfrutta la tecnologia Ajax e permette di caricare un numero illimitato di foto senza bisogno di scaricare alcun software.

Molto divertente la ricerca delle immagini che consente la visione di foto anche bellissime di luoghi magnifici.

Flickr Time: orologio d’immagini

flicker time

In Flickr Time basta inserire due tags e lui genenera un orologio composto da tante piccole miniature di foto di Flickr. Passando sopra una di esse si apre un popup dell’immagine corrispondente.

L’orologio si aggiorna continuamente, funziona in Flash e non è possibile scaricarne uno personalizzato.

Resize2mail: un altro pratico riduttore di immagini online

resize2mail

Resize2mail è un altro pratico riduttore di immagini online. Non c’è bisogno di lanciare nessun software di grafica digitale. Chi ha bisogno di ridimensionare una foto per la posta elettronica o per postarla in un blog ha a disposizione un semplice strumento che in tre passi esegue l’operazione.

Ho parlato spesso di questo tipo di tools nel blog, guarda i posts correlati sotto. Io continuo ad usare PicResize, con il quale mi trovo molto bene.

Interessante anche l’applicazione gemella Photo2mobile, che consente di approntare immmagini da trasferire su una gran quantità di telefoni cellulari.

Rimbecilliti in attesa…

ps3

… ma della nuova Play Station 3 naturalmente! Non solo i giapponesi dunque. Strano non c’è nemmeno una femmina… forse sì una!

Visto su TechEBlog (c’è anche il video).

Pixer.us: ritocco fotografico online

pixer.us

Pixer.us è una nuova applicazione web per effettuare il fotoritocco in modo semplice ed intuitivo. Ci sono strumenti per ridimensionare, ritagliare, ruotare, ritoccare la luminosità, il contrasto, la saturazione, una serie di effetti tra cui anche il seppia: Molti di questi tools presentano anche la funzione preview.

Tutti gli strumenti possono essere usati mediante comode barre scorrevoli o introducendo i valori nei campi corrispondenti. Se qualcosa va storto possiamo sempre fare un passo indietro e correggere le modifiche. Le immagini possono essere salvate nei formati jpg, gif, png e bmp.

Se non si ha la pazienza di attendere l’avvio di Photoshop o Paint Shop e abbiamo la necessità di approntare semplici modifiche ad una immagine, può risultare utile al nostro caso.

Ormai sono molte le webapps di questo genere e sono sempre più sofisticate (ultimo di cui ho parlato Snipshot). Presto avremo gli strumenti online in grado di sostituire i software di fotoritocco tradizionali?


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: