Archivio per la tag 'feeds'

FeedBurner permette l’integrazione degli annunci di Adsense in un blog

Come molti sapranno FeedBurner fa ormai parte della scuderia dei servizi recentemente acquistati da Google.

Da oggi il servizio presenta una nuova interessante funzionalità. Permette infatti a blogger e publisher di accedere ad Adsense e di integrare nel proprio sito gli annunci pubblicitari direttamente da FeedBurner.

Basta accreditarsi sul proprio account, entrare in Monetize, scegliere Configure Ads, consentire l’accesso ad Adsense, configurare ed attivare l’annuncio che andrà a posizionarsi direttamente in fondo al nostro post.

Il servizio è disponibile per le principali piattaforme di blogging e, se abbiamo attivato il FeedFlare (da Optimize), non c’è neppure bisogno di intervenire nel codice del blog o usare appositi plugin.

Le dimensioni possibili per gli annunci sono 300X250 e 468X60.

Colgo l’occasione per segnalare l’ottimo lavoro svolto dai ragazzi di 2.0 per Tutti, che hanno preparato una serie di utili guide su come usare al meglio FeedBurner.

Via | Mashable

Cubi RSS trasparenti 3D

Molto originali questi 40 “cubetti di ghiaccio” da usare come bottoncini di feed RSS proposti da snap2objects.

Di tutti i colori, in formato png e dimensione 174×190.

Scarica (archivio zip, 1.5 mb)

Ponyfish: generatore di feed RSS



Vi è mai capitato di visitare in un sito interessante che vorreste continuare a leggere tramite un aggregatore di rss (tipo Google Reader, Bloglines o Netvibes) e scoprire che il famoso bottoncino non c’è?

Ormai è un caso piuttosto raro perché tutti i webmaster avveduti si sono abituati a distribuire le lorò novità tramite feed. In passato, al bisogno, ho usato Page2RSS.

Ora arriva in nostro soccorso Ponyfish, servizio simile ma più completo nel processo di creazione che aiuta a personalizzare e ad individuare facilmente i contenuti.

Ponyfish genera, a partire da un indirizzo web qualsiasi, un canale rss pronto per essere aggregato al nostro lettore abituale.

Questo è il mio test con un sito di informazione scolastica privo di feed. Il risultato ottenuto è davvero molto buono.

Esiste anche un’offerta più completa a pagamento con ulteriori opzioni di personalizzazione, ma il piano gratuito garantisce già una buona frequenza di aggiornamento di otto ore.

Utile e funzionale.


MoFuse: il FeedBurner per mobile

mofuse



Ho ricevuto un invito per MoFuse e l’ho provato, rimanendone subito colpito.

Si tratta di un servizio che consente la facile trasformazione del proprio sito web in una versione per cellulari. Basta inserire il proprio indirizzo feed RSS per trasformare un blog in un sito web per telefonino.

L’interfaccia amichevole di MoFuse assomiglia molto a quella di FeedBurner (tranne che per i colori) e l’accostamento risulta spontaneo.

Il layout della nostra versione mobile è personalizzabile, ma manca forse ancora la possibilità di scelta dei bottoncini da inserire nel proprio blog, visto che ce n’è soltanto uno a disposizione. Tuttavia già presenta la non trascurabile possibilità di supportare AdSense mobile.

MoFuse è già un’ottima soluzione per la diffusione dei contenuti del proprio blog ed è destinato a migliorare in futuro. La sua semplicità d’uso lo rende sin d’ora un ottimo strumento per blogger.

In passato ho usato anche xFruits, un buon servizio, ma MoFuse mi sembra più efficace.

Qui puoi vedere uno screencast e qui testare maestroalberto versione mobile, oppure clicca sul bottoncino in fondo al post.

MoFuse è ancora in fase Beta chiusa ad invito. Chi ne vuole uno me lo chieda nei commenti, ne ho 10 a disposizione.



BlogRush: widget genera traffico per blog



BlogRush è un widged da inserire nei blog (tipicamente nella sidebar) capace di generare esponenzialmente traffico in quanto distribuisce i titoli degli ultimi post pubblicati in una rete sociale.

In parole povere i nostri post saranno mostrati nei widget di altri blog. A questo scopo è molto importante, all’atto dell’iscrizione, sceglere bene la categoria del nostro blog (io ho scelto education).

Ci son ben 10 livelli di traffico secondo referral. La speranza è essere mostrati da siti importanti in modo da ottenere visibilità presso gli altri blog meno noti del circuito BlogRush. Con un po’ di fortuna si può ottenere visibilità in migliaia di altri siti.

Se vi piace Criteo, sicuramente farà al caso vostro. Il modo di distribuzione dei contenuti, via feed RSS, è di tipo piramidale (sulla home del servizio un video vi spiegherà il funzionamento) e si basa su un sistema di crediti.

Inserendo il widget infatti si accumuleranno crediti (quando i lettori conosceranno il servizio da voi) con lo scopo da un lato di aumentare il traffico e dall’altro di diffondere nuove risorse e contenuti.

Una volta inserito il codice del widget di BlogRush (in uno o più blog) si deve attendere un giorno o due affinché il servizio cominci a funzionare al meglio e per poter usufruire dei dati contenuti nel pannello di controllo online.

Una grandissima opportunità per tutti i blogger.

UPDATE IMPORTANTE: come giustamente mi fanno notare nei commenti (decisivo particolare che mi era sfuggito… ), il servizio per ora è riservato solamente a blog in lingua inglese e purtroppo non ci resta che attendere.

Tuttavia, al massimo si può essere bannati e nessuno mai spiccherà un mandato di cattura nei tuoi confronti…

Io ho deciso di rischiare, al massimo impiegherò 30 secondi per togliere il badge dalla mia sidebar. Se vuoi provare anche tu preleva il codice di BlogRush.

🙁


Come spiegare l’RSS alla mamma



Spesso mi capita di dover spiegare, all’amico o alla collega, cosa sono i feed RSS. Nonostante mi sforzi di spiegare al meglio non è certo facile capire per chi non è utente navigato della Rete.

Common Craft (Compagnia di Produzione e Consulenza Video) ha realizzato un geniale video per spiegare l’RSS (Really Simple Syndication).

Il video tutorial è realizzato naturalmente in Inglese, è piuttosto semplice e comprensibile. Ne esiste anche una versione sottotitolata su DotSub.

Molto ben fatto, addirittura divertente con l’uso di foglietti di carta con disegni e ritagli di schermate, assolutamente da non perdere.

Vedi anche: Come spiegare del.icio.us alla mamma

Links | RSS in plain English | Pagina per il download

UPDATE: grazie alla segnalazione di m1979 (vedi commento) inserisco il video tradotto da lucamea su YouTube in italiano.



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: