Archivio per la tag 'feeds'

Le cinque migliori alternative a Google Reader

Ecco quelle che a mio avviso sono le cinque migliori alternative a Google Reader:

Feedly, da tutti considerato l’erede naturale di Reader è in continua fase di miglioramento, fornisce estensioni e plugin per browser e applicazioni per dispositivi mobili, tablet, iPhone e smartphone Android. Rilascia anche una sua API.

Flipboard, è la forma più elegante di leggere feed rss. E’ distribuito come app per iPhone, iPad e smartphone Android, mostra i contenuti sotto forma di rivista. E’ possibile creare riviste personalizzate e collaborative.

The Old Reader, perfetto per i nostalgici di Google Reader, cerca di assomigliargli in tutto, soprattutto nell’intefaccia grafica.

FlowReader, ottimo lettore di feed nella sua semplicità, ha il pregio di conservare le categorie create su Reader.

FeedSpot, semplice pulito, minimalista, assomiglia a Google Reader anche nell’uso delle scorciatoie delle tastiera.

Convertire un feed RSS in un giornale in PDF stampabile: RSS to PDF Newspaper

RSS_to_PDF_Newspaper

Inserendo un feed RSS in RSS to PDF Newspaper è possibile convertirlo in un giornale in PDF stampabile.

Si può anche caricare un file OMPL e procedere.

Il servizio fornisce un comodo bookmarklet da trascinare nella barra dei segnalibri del nostro browser per effettuare la conversione al volo.

Il PDF generato mantiene il link ai post originali.

RSS to PDF Newspaper, dunque, oltre a consentire la stampa degli articoli di un blog da leggersi comodamente in forma cartacea, permette di togliere tutti gli orpelli grafici di un blog in modo da semplificare la lettura.

Via | downloadsquad

Fondere più feed RSS in uno con FeedStitch

feedstitch

FeedStitch è un altro semplice e comodo servizio web che permette di fondere più feed RSS in uno.

Ci si logga tramite un account Google, OpenId, Twitter, FaceBook, AOL, Yahoo.

Dopodiché si aggiungono i vari indirizzi dei feed RSS nell’apposito campo in base alla tipologia: feed normale, feed di Twitter, Delicious, Flickr, GitHub o Tumblr.

Si assegna un nome al gruppo e si procede.

Il nuovo feed aggregato può essere esportato come RSS o JSON e può anche essere personalizzato nell’URL:

FeedStitch è un servizio del tutto gratuito.

Via | makeuseof

Fondere più feed RSS in uno con FeedMingle

FeedMingle

FeedMingle è una semplice applicazione web che permette di fondere più feed RSS in uno.

Il procedimento è davvero semplicissimo. Basta copiare ed incollare i vari indirizzi dei feed RSS nell’apposito campo uno per riga, assegnare loro un nome e procedere.

Il nuovo feed aggregato può essere esportato come RSS, JSON, Atom o come widget personalizzato da incorporare in una pagina web attraverso un apposito codice JavaScript.

Ottimo per monitorare una serie di blog tramite un news reader o, viceversa, per fornire un feed riepilogativo di vari blog di un circuito blogging ai lettori.

FeedMingle è un servizio gratuito che non richiede registrazione.

Via | downloadsquad

Feedburner è impazzito 2

feedburner

Da un po’ di tempo Feedburner perde molti colpi. Troppi.

Da qualche giorno i miei sottoscrittori oscillano da 1500 a 3200 con incredibile nonchalance e nel blog specifico Google non offre informazioni, come al solito.

Voglio sperare si tratti dell’ennesimo problema passeggero. Certo è che mi viene sempre più voglia di togliere il bottone.

E pensavo che Google, acquistandolo, potesse migliorare il servizio…

Vedi anche Feedburner è impazzito

FeedScrub: filtro feed RSS intelligente che si integra con Google Reader


feedscrub

FeedScrub è un interessantissimo servizio web ancora in fase beta privata che ho avuto modo di testare grazie ad un invito di Mashable.

Si tratta di un efficiente filtro di contenuti feed RSS che ci aiuterà di eliminare gli elementi indesiderati mantenendo soltanto quelli che ci interessano più da vicino.

Tuttavia l’aspetto più interessante è che FeedScrub è in grado di integrarsi ed interagire con Newsgator e Google Reader, ovvero con il news reader più importante del mercato.

Il filtro funziona in modo molto intuitivo. Si tratta di aggiungere o di importare feed, eliminare gli elementi poco interessanti ed attendere che “impari” a riconoscere le nostre abitudini.

Si sa col tempo i nostri lettori RSS si riempiono di decine e addirittura anche di centinaia di contenuti e FeedScrub può tornare in certi casi davvero utile per ridurre la quantità delle notizie e per mostrare soltanto le informazioni che corrispondono al nostro autentico interesse personale.

Si tratta dunque di un servizio da tenere in grande considerazione e che sicuramente è destinato a farsi strada.

L’unico problema è che nella versione gratuita possiamo lavorare solo con 3 miseri feed, altrimenti dovremo pagare 5 dollari al mese.



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: