Archivio per la tag 'elezioni'

Obamizzati! Crea un poster in stile Obama da una foto personale con Obamicon


Obamicon

Avevo già recensito uno strumento simile, ma si trattava di un plugin per Mac solamente in grado di simulare il celebre poster di Obama realizzato da Shepard Fairey che ha ricevuto un successo enorme durante le elezioni presidenziali americane e ancora adesso.

Con Obamicon, fortunatamente, è possibile creare un poster in stile Obama con una foto personale direttamente online con qualsiasi sistema operativo senza problemi

Basta caricare un’immagine (massimo 4 mb) o scattare una foto con la webcam, aggiustarla nel riquadro, sistemare i quattro colori, scegliere una scirtta già pronta o digitarne una personalizzata e salvare.

Il servizio è gratuito ma richiede registrazione per prevenire gli abusi.

Da non perdere la galleria dei personaggi obamizzati che possono essere commentati, votati, condivisi via email e nelle reti sociali come Twitter e FaceBook.


Obamafy Photo Plugin: aggiungere l’effetto Obama a una foto


obama_poster

Il poster di Obama che vedete nella foto sopra ha ricevuto un successo enorme durante le elezioni presidenziali americane.

Tanto che c’è chi ha pensato di rilasciare Obamafy Photo Booth Plugin, un plugin per Mac solamente (purtroppo) in grado di simulare il famoso poster di Shepard Fairey.

Via | downloadsquad


Obama 2.0, le foto del presidente USA su Flickr


obama_photo_set_flickr

Si sa che il successo elettorale di Barak Obama è stato costruito in gran parte su Internet. Si sa anche che la pubblicità elettorale via web in America ha superato per la prima volta nella storia quella fatta sui quotidiani cartacei.

Obama è presente nelle reti sociali e la blogosfera si intessa in modo massiccio dei lui e delle sue attività. Non era mai accaduto prima per un personaggio politico.

Mi limito in questo post a segnalare soltanto l’aspetto visivo, alcune belle immagini reperibili in rete.

Ho già indicato un magnifico set fotografico sulla campagna elettorale.

Ci sono le poi foto di Obama da bambino e lo foto della famglia durante la notte delle elezioni in un set di Flickr che fa parte del suo account ufficiale nel popolare servizio di foto sharing.

In parte questo spiega come mai Obama abbia successo nel web. Non si era mai visto prima un politico così 2.0.

Via | lifehacker


Obama vince le elezioni americane, secondo Twitter


elezioni_americane_2008

C’è un canale di Twitter, Election 2008, che monitora in tempo reale le elezioni presidenziali americane in corso in queste ore. Gli utenti in questo momento stanno dicendo per chi hanno appena votato. Stravince Obama.

Molti aggiornano i loro tweet tramite TwitVote dove c’è un vero e proprio exit poll che indica un plebiscito per Obama.

Su Twitter si basa anche Setfive che si aggiorna automaticamente ogni 10 secondi e che fornisce una rappresentazione visiva della mappa degli Stati Uniti con il colore di chi sta vincendo. Al momento un solo stato è in rosso (ma sta cambiando colore) tutti gli altri sono per il senatore afroamericano.

Un’altra rappresentazione visiva del voto in corso si trova su TwitterPoll (il grafico relativo è qui).

Un’ottima panoramica sulle elezioni americane in stile web 2.0 è fornita da Perspctv. In questa mappa si possono valutare le differenze tra voto reale e voto attraverso Twitter.

Probabilmente i risultati sono destinati a cambiare e ad assestarsi nelle prossime ore, man mano che si sommeranno i voti.

In ogni caso un dato è certo: o gli utenti di Twitter sono tutti democratici o la vittoria andrà veramente a Obama.

Via | mashable


Creare e condividere pubblicità oltraggiose contro i politici americani: Attack Ad Generator


Attack Ad Generator

Attack Ad Generator è un curioso ma potente strumento per creare e condividere pubblicità oltraggiose contro i politici americani inserendole in un sito o in un blog tramite codice proprio come si fa con un video di YouTube.

Si sceglie il personaggio politico, McCain, Obama, i due vice, ma anche altre immagini (c’è perfino Dio) e s’inserisce l’insulto corredato da tutta una serie di parole calde già predisposte.

Si può aggiungere più di una scena e modificarle tramite un semplice editor. Infine si preleva il codice per promuovere l’annuncio (anche via email) e la nostra campagna politica virale è pronta.

Ma non è certo l’aspetto tecnico a incuriosire quanto il fatto che per la mentalità americana sia un fatto del tutto normale.

Io provo ad immaginare la stessa cosa fatta in Italia alla vigilia delle elezioni politiche. Come minimo si griderebbe allo scandalo e molto probabilmente si passerebbe alle denunce.

Ora mi chiedo, perché solo gli americani possono insultare i loro politici pubblicamente e noi no?

Questo il video più popolare al momento nella community.

Come dire: il web 2.0 al servizio dei cittadini politicamente scorretti…

Via | mashable


Halloween 2008: Obama batte McCain nella vendita delle maschere in Amazon


Obama vs McCain

La maschera di Barak Obama va alla grande in Amazon. Al momento in cui scrivo batte nelle vendite quelle del suo rivale politico John McCain.

Amazon infatti ha deciso di monitorare le vendite delle maschere di Halloween dei due candidati alle elezioni presidenziali americane. Il risultato è 57% obama, 43% McCain.

Non si tratta di una semplice curiosità, a mio avviso, ma di un vero e proprio sondaggio sulle elezioni considerando la popolarità della festa di Halloween negli USA.

I sondaggi veri comunque li potete trovare qui.

Provate ad immaginare un qualcosa di simile per la politica italiana?

Via | techcrunch



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: