Archivio per la tag 'domini'

Pr10.in: strumento di analisi di un dominio


pr10.in

Pr10.in è uno dei tanti strumento di analisi di un dominio via web.

Basta inserire l’URL di un sito per ottenere tutta una serie di informazioni su di esso.

In particolare il rank di Alexa, il Google PageRank, l’inclusione nelle directory DMOZ e Yahoo!, i backlink, le pagine indicizzate da Google, la validazione XHTML. Pr10.in è in grado anche di mostrare uno screenshot del sito analizzato.

Per quanto riguarda il pagerank, il motore scansiona più di 20 data center.

Curioso anche il fato che Pr10.in, in base a questi paramatri, indica anche una stima del valore economico di un dominio.

Via | feedmyapp


Dataopedia: ottenere informazioni su un dominio


dataopedia

Dataopedia è un’ottio strumento per ottenere un sacco di informazioni su un dominio.

Basta inserire l’indirizzo del sito web per conoscere, attraverso più di 30 fonti diverse, numerosi dati interessanti: PageRank, ranking e statistiche di Alexa, link provenienti da YouTube, Flickr, Technorati, Delicious, Digg, Reddit, Twitter, dati tecnici, hosting server, whois…

Via | killerstartups


WebValuer: calcola quanto vale il tuo sito web


webvaluer

WebValuer è un sistema di valutazione economica di un sito web da non prendere troppo sul serio.

S’nserise l’URL del dominio e WebValuer ne calcola il valore ipotetico in dollari in funzione del traffico ricevuto.

Si tratta di una stima del tutto soggettiva. Se trovassi qualcuno disposto a spendere 261.693 dollari per questo blog, infatti, ci farei un pensierino…

Possibile anche prelevare un apposito codice per aggiungere un bottone con la stima nel nostro sito-blog.

Via | feedmyapp


Attenzione, si rubano domini!


ladro

L’ultimo eclatante caso è stato quello di MakeUseOf, famosissimo sito americano che spesso ho citato, il quale è stato vittima di un vero e proprio furto di dominio ed è appena tornato online.

Gli hacker, anche a causa della colpevole solerzia dell’hosting provider GoDaddy, sono riusciti a trasferire il sito presso un nuovo server a Dubai. Tant’è che MakeUseOf ha aperto un nuovo blog temporaneo in attesa di risolvere l’incresciosa questione.

Casi simili, come racconta Codigo Geek, sono accaduti anche in Argentina.

Ma come può accadere un fatto del genere? I furfanti informatici sfruttano due fattori. Il primo, come ho detto, è la “solerzia” di provider come GoDaddy che tramite il semplice invio di una email di risposta del proprietario di un sito e senza verifiche provvede al volo al trasferimento di un dominio.

Il secondo è che gli hacker sfruttano un bug di GMail per eseguire uno script contenuto in un messaggio che invia in automatico risposte alle email ricevute, anche a quelle false inviate dai pirati sotto mentite spoglie naturalmente.

Pare che chi attacca usi sempre l’indirizzo domain.selln@gmail.com con il quale sono stati fregati molti utenti di GoDaddy.

Seguendo la vicenda di MakeUseOf ne sapremo certamente di più.

Per rendere GMail più sicuro, tuttavia, si può fare molto.

Il primo luogo usare la connessione https. Basta andare in impostazioni e spuntare la penultima casella in basso, in Generali, Connessione Browser.

A questo punto GMail Notifier non funzionerà più ma è sufficiente mettere un cerotto e tutto ritornerà come prima installando questa patch.

Ci sono inoltre plugin per Firefox, a mio avviso un po’ troppo invasivi, che impediscono di lanciare script senza consenso.

Se qualcuno conosce altri metodi…


Trovare un nome intelligente a un dominio con Domai.nr


domai.nr

Domai.nr è un curioso cerca domini liberi che, al digitare solo poche lettere, suggerisce una serie di domini che non sono il solito .com e indica quelli che sono disponibili e liberi.

Volendo è possibile anche registrare un dominio direttamente.

Domai.nr fornisce anche indicazioni ricavate dal registro internazionale dei nomi a dominio, Wikipedia e WHOIS.

Via | downloadsquad


LaunchSplash: creare una pagina di lancio di un sito web


launchsplash

State lavorando ad un blog, un progetto internet che desiderate lanciare al più presto? Avete bisogno di un coming soon? Allora LaunchSplash fa per voi.

In pratica il servizio consente di pubblicizzare un dominio prima ancora di aprirlo al pubblico evitando quelle noiose e fredde scritte del tipo “sito web in costruzione“.

E’ possibile personalizzare la pagina introducendo, oltre all’indirizzo del dominio, un titolo, una descrizione e scegliendo colori e logo del layout.

I visitatorti possono essere avvisati tramite RSS o email del lancio definitivo del sito web.

Disponibile anche un sistema di statistiche sugli accessi.

Via | killerstartups



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: