Archivio per la tag 'dizionario'

Imparare le lingue con Babbel

Babbel



Babbel è l’ennesima applicazione online che aiuta da apprendere le lingue straniere (ne avrò già recensite perlomeno una mezza dozzina).

Si tratta di una rete sociale nella quale è possibile migliorare il lessico dell’Italiano, l’Inglese, Il Francese, lo Spagnolo e il Tedesco.

Il sito offre tutta una serie di esercizi, di giochi e di lezioni su vari argomenti: la famiglia, il cibo, fare la spesa e via dicendo.

Scelta un’unità (tra le 27 a vari livelli) inizia la parte pratica dell’apprendimento con attività scritte e audio. Disponibile anche un dizionario personale.

Ogni utente mantiene il suo profilo dove mostrare gli interessi e i dati personali. Si possono cercare amici della lingua madre che desideriamo apprendere con cui relazionarsi e praticare l’idioma.

Babbel è sviluppato in Adobe Flex e si aggiunge ai vari LiveMocha, Mango, soZiety, Italki, FriendsAbroad, Lingro…

Uno strumento valido ma di supporto e complemento, dal momento che per imparare le lingue serve ben altro tipo di studio.

Via | TechCrunch


Definr: dizionario inglese super veloce

Definr



Definr è un dizionario online in inglese rapidissimo sviluppato in WordNet e Ruby on Rails.

La rapidità è dovuta al fatto che le principali 10.000 definizioni sono richiamate al volo tramite cache e database MySQL.

Il campo di ricerca si basa sull’auto suggerimento dei termini possibili ricercati, suggeriti alla digitazione della singola lettera.

Definr, inoltre, traduce alcuni termini (anche in italiano) e fornisce anche un’estensione per Firefox.

Un’ottima risorsa per anglofoni e linguisti.

Via | FeedMyApp


Visual Dictionary: dizionario visuale online

Visual Dictionary



Visual Dictionary è dizionario visuale basato sul web che collega parole alle immagini.

Contiene 15 argomenti principali (Astronomia, Terra, Regno Animale, Il Corpo Umano, Piante e Giardinaggio, Cibo e Cucina, Casa, Abbigliamento, Arti e Architettura, Comunicazioni, Trasporti e Macchine, Energia, Scienza, Società, Sport e Gioco) e più di 6000 illustrazioni.

C’è anche la possibilità di ascoltare la pronuncia dei termine in inglese. Un’ottima risorsa anche in campo didattico educativo.

Via | Lifehacker


Lingro: dizionario 2.0 multilingue e ambiente di apprendimento

lingro



Lingro è un dizionario online che consente con un solo click la traduzione istantanea di qualsiasi parola all’interno di un sito web in sei lingue: Inglese, Spagnolo, Francese, Polacco, Tedesco e Italiano.

Vi si può aprire un intero sito solo inserendone la URL. Basta poi cliccare su una parola per far apparire una finestra che indica la traduzione del termine nella lingua prescelta.

Potrebbe quindi essere usato come servizio di traduzione di un blog da offrire ai visitatori.

Lingro offre anche un dizionario istantaneo online che, oltre a descrivere il significato di un termine, offre l’audio della pronuncia di molte parole.

C’è infine un’ultima opzione: caricare un documento di testo (nei formati doc, txt, pdf) tramite un visualizzatore web per tradurne il contenuto.

Lingro è completamente gratuito e offre in aggiunta la possibilità di generare liste personalizzate di parole con le quali divertirsi a creare giochi linguistici basati su flashcards.

lingro



Penso che questo strumento, oltre alla sua evidente utilità in assoluto, possa avere grandi potenzialità educative nel campo dell’apprendimento linguistico e agevolare la ricerca via web rendendo accessibili a chiunque contenuti in lingue sconosciute.

Via | FeedMyApp


LingoZ: il più grande dizionario del mondo in stile web 2.0

LingoZ

Con più di 4 milioni e mezzo di definizioni LingoZ è il più grande dizionario del mondo e il numero dei lemmi è destinato a crescere esponenzialmente.

Infatti, come accade per Wikipedia dove i contenuti sono aggiunti dagli utenti volontari accreditati, così LingoZ si comporta allo stesso modo affidandosi alla community dei sui esperti.

In questa enorme babele già si trova l’Italiano, l’Inglese, lo Spagnolo, il Tedesco, il Francese, l’Olandese, il Portoghese e l’Ebraico.

In LingoZ si respiira lo spirito collaborativo e partecipativo del web 2.0. Gli utenti esperti possono aggiungere termini, definizioni, glossari. Le definizioni possono essere votate, si può navigare alla ricerca degli esperti e dei glossari e, da regestrati, ci si può creare un LingoZ personale.

Dal mio punto di vista i glossari sono l’aspetto più utile ed interessante. Suddivisi per categorie, vi si trova di tutto negli ambiti più disparati.

Date un’occhiata al glossario dei Nomi Propri di Persona o al Glossario di Internet e Informatica per capire la ricchezza e la potenza di questo mezzo.

LingoZ è una iniziativa di Babylon, impresa per dizionari online e software di traduzione.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: