Archivio per la tag 'dashboard'

Jamboard: app per la lavagna interattiva di Google che funziona in qualsiasi dispositivo

Quando si parla di Jamboard si intende sia lo schermo touch prodotto e venduto da Google con la partnership di BenQ, sia l’app pensata per la suddetta lavagna ma che può essere usata da tutti e che funziona in qualsiasi dispositivo: browser internet, app Android o Apple iOS.

Jamboard, infatti, è disponibile per chiunque disponga di un account Google ed è integrata come app direttamente in Google Suite for Education.

Le sue caratteristiche sono essenziali ma molto potenti ed intuitive. Tramite l’app per tablet e smartphone si possono ottenere funzionalità aggiuntive, salvare lezioni anche su più pagine e ritrovarsele pronte sul proprio account via browser internet (vedi link sopra).

Una delle funzioni più intriganti è sicuramente il disegno automatico, vale a dire l’implementazione di un esperimento di Google che permette di trasformare schizzi in disegni veri e di cui ho parlato qui: Auto Draw.

Per il resto si può ovviamente scrivere, cancellare, inserire note, schermate, immagini, un po’ come avviene su tutte le lavagne interattive disponibili online, ed è possibile invitare persone a collaborare e condividere i lavori sia in forma privata tramite link o pubblica addirittura pubblicandoli nei social.

Le lavagne possono essere anche rinominate, rimosse o scaricate in formato immagine o PDF e saranno salvate automaticamente all’interno del proprio account Google Drive.

Sicuramente Jamboard rende al meglio su dispositivi touch, magari muniti di penna digitale e quindi anche sulle LIM scolastiche.

Sotto un video tutorial di Alessandro Bencivenni, il Prof Digitale che spiega molto bene il funzionamento dell’app di Jamboard e l’uso che gli insegnanti possono farne sia a casa per preparare lezioni, sia in classe per proporle agli studenti.

Google Chrome Canvas: applicazione per disegnare online

 

Google Chrome Canvas è una semplicissima applicazione gratuita per disegnare online.

Pensata per device che montano Chrome OS, può essere usata in tutti i sistemi operativi poiché tutto avviene via browser, serve solo una connessione a internet e accedere al link sopra. Volendo si può anche installare l’app per Chrome.

Ci sono solamente sei funzionalità di disegno: la tavolozza dei colori, la dimensione e l’opacità del tratto della matita, della penna ad inchiostro, dell’evidenziatore, del gesso e la gomma.

Lo strumento consente di correggere le azioni svolte e di esportare disegni in formato immagine PNG. Nulla di più semplice ed immediato.

È possibile anche caricare un’immagine e disegnarci sopra.

 

Naturalmente tutto funziona al meglio su dispositivi touch screen magari con una penna digitale o alla LIM di classe da usare come semplice lavagna vecchio stile.

Tutti i disegni fatti possono essere collegati e salvati in un account Google.

AWW App: lavagna virtuale collaborativa online

AWW App è una  lavagna virtuale online pensata per una condivisione e una collaborazione visiva in  tempo reale.

Nella sua versione base può essere usata senza registrazione e offre funzionalità limitate come quelle della penna per il disegno e la scrittura a vari colori e spessore, la gomma e l’inserimento di testi scritti, forme, immagini.

Essendo un’applicazione basata sul web che funziona via browser internet può essere usata con qualsiasi dispositivo e con tutti i sistemi operativi.

E’ possibile ottenere un account educational e connettere l’app a Google Classroom. Attraverso un account pro si possono salvare le attività, entrare in chat e invitare colleghi e studenti al lavoro collaborativo.

AWWApp, dunque, è una sorta di LIM minimalista da usare a scuola tramite una decente connessione a internet per attività semplici come in una classica lavagna di ardesia.

Vedi sopra il video tutorial in Italiano.

Vedi anche un mio vecchio post sulla prima versione dell’applicazione.

Sketchlot: una lavagna virtuale pensata per studenti e insegnanti

Sketchlot è una lavagna virtuale interattiva pensata per studenti e insegnanti.

Si possono creare disegni da condividere in gruppo, come in una classe virtuale attraverso l’assegnazione di password da parte dei docenti.

Non richiede Flash e dunque funziona alla grande su iPad e altri tablet o smartphone.

Sketchlot è un’applicazione gratuita.

Mural.ly: lavagna interattiva, strumento di brainstorming collaborativo, applicazione per mappe mentali

Mural.ly è uno strumento ibrido davvero interessante da usare come lavagna interattiva, come strumento di brainstorming collaborativo con cui creare mappe mentali e veri e propri murales digitali via web.

Per usare il servizio è necessario registrarsi gratuitamente o accedere con Twitter o Facebook.

Si possono inserire contenuti dal web con un semplice drag&drop o un copia e incolla: video da YouTube e Vimeo, foto dal computer, da Flickr, Pinterest e Instagram, contenuti di Twitter, LinkedIN e Facebook, le mappe gi Google, documenti da Google Drive, PDF, presentazioni PPT, fogli di calcolo XLS e tanto altro ancora.

In pratica, tutto quanto abbia un link: basta copiare e incollare nel murally.

Si può scrivere, disegnare, inserire forme, linee, frecce, note in stile post-it, figure, clipart, simboli, griglie, reticoli, sfondi di vario genere, fumetti…

Quello che sorprende è la facilità d’uso e la possibilità di spostare, ingrandire, ridurre, aggiustare il tutto con pochi click del mouse.

Il lavoro può essere fatto in forma collaborativa invitando persone tramite un semplice link condiviso, può essere salvato come immagine, pubblicato e condiviso nelle reti sociali, reso pubblico o mantenuto privato.

Insomma Murally è una proposta intelligente, flessibile, funzionale e pratica da tenere in seria considerazione sia per un uso di tipo professionale (gruppi di lavoro, insegnanti, studenti, creativi), sia per un uso più leggero e divertente.

Jotwol: un’enorme muro virtuale dove disegnare online

Jotwol un’enorme muro virtuale dove disegnare online.

Una spercie di lavagna dove dipingere murales o aggiungere elementi ai disegni creati dagli altri.

Tutto avviene attraverso un classico editor con i tipici strumenti di disegno e un navigatore per spostarsi all’interno del murale.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: