Archivio per la tag 'copyleft'

CC Search: un motore di ricerca di immagini Creative Commons di libero utilizzo

Creative Commons lancia CC Search un motore di ricerca delle immagini di libero utilizzo fornite con le celebri licenze senza vincoli di copyright.

Ancora in fase beta, offe la possibilità di ricercare immani all’interno di archivi aperti e secondo dei filtri prestabiliti.

Il database è basato principalmente su Flickr, 500px, la Biblioteca Pubblica di New York e il Museo Metropolitano di Arte, Rijksmuseum, con un catalogo di 10 milioni di file disponibili.

I filtri consentono di ricercare in base alla licenza, al nome, al possessore, a tags, a collezioni e istituzioni.

L’attribuzione delle immagini da usare nei nostri progetti risulta facilitata da un codice HTML o da un link condivisibile.

Da utenti registrati le ricerche possono essere salvate e si possono creare liste di preferiti.

Il progetto è destinato a migliorare in futuro, sia nel contenuti dei database, sia nelle funzioni da offrire all’utente.

 

Come trovare immagini e foto gratuite libere da copyright per un sito web con Wylio

wylio

Wylio è un servizio che permette di trovare immagini e foto gratuite libere da copyright per un sito web.

Non solo, permette di utilizzarle inserendo il codice con la licenza giusta senza violare i diritti del possessore (attribution).

Si tratta in buona sostanza di un motore di ricerca basato su Flickr Creative Commons.

La sua utilità si basa sul fatto che, una volta trovata l’immagine da pubblicare, per esempio in un post di un blog, basta decidere l’allineamento rispetto al testo nel nostro articolo (sinistra, centro, destra) e prelevare il codice già pronto per inserirla.

Presto saranno disponibili altre opzioni come un sistema di statistiche, la personalizzazione dei colori e delle dimensioni delle immagini.

Wylio è uno strumento gratuito che non richiede registrazione.

BBC Motion Gallery Audio Archive: tanta musica gratis Royalty Free di qualità

BBC_Motion_Gallery_Audio_Archive

Dall’autorevole sito dell BBC arriva BBC Motion Gallery Audio Archive, una superba raccolta di musica gratis Royalty Free, ossia priva di diritti d’autore da poter usare liberamente per qualsiasi progetto web o personale.

L’enorme collezione di brani musicali è suddivisa per genere, tipo, strumento e tema. Ad ogni opzione di ricerca corrispondono numerose categorie più specifiche.

Il sito dispone anche di un efficiente motore di ricerca interno.

I brani sono offerti in una lista e ad ognuno corrisponde un player in Flash per ascoltare la traccia online e il link per il download dell’MP3.

Ciò che stupisce è l’incredibile ricchezza di risorse e dei contenuti più variegati.

La qualità è superlativa e non è certo difficile trovare la musica originale che fa al caso nostro. Ci sono anche cover di pezzi famosissimi.

La durata dei brani varia da pochi secondi (jingle) ad alcuni minuti.

Spesso accade di dover reperire musica di libero utilizzo per esempio a scuola, in progetti web, da integrare in un video o in una presentazione, da utilizzare per uno spettacolo, per un podcast e sicuramente BBC Motion Gallery è uno dei migliori posti dove trovare brani musicali secondo le più disparate esigenze.

Risorsa super consigliata.

Via | quicktips

Safe Creative: registro della proprietà intellettuale

Safe Creative



Safe Creative è un registro gratuito della proprietà intellettuale tramite internet, nato recentemente in Spagna, a Saragozza.

E’ un servizio in constate grande crescita, il cui spirito è la protezione dei diritti d’autore contro pratica deprecabile del plagio attraverso i mezzi digitali.

Si possono registrare opere con qualsiasi licenza (Creative Commons, GNU o sotto Copyright), in qualsiasi lingua, di qualsiasi formato.

Ciò colma certi vuoto delle Creative Commons in modo da tutelare maggiormente la proprietà intellettuale e si adatta ai tempi moderni della diffusione dei contenuti via web.

Safe Creative mantiene nel suo registro una copia dell’opera che gli utenti inviano e rilascia un certificato digitale da associare alla proprietà intellettuale (una canzone, un blog, un disegno, un video, un software).

In ogni momento la licenza può essere modificata. Il rigore giuridico è assicurato e il servizio garantisce il valore legale delle licenze, come se fosse una sorta di testimone che offre una prova dell’effettiva registrazione di un’opera in una data precisa.

Ciò consente e aiuta nell’eventuale ricorso davanti allo sfruttamento indebito e informa esattamente sul soggetto proprietario.

Dietro al progetto c’è anche una non celata volontà per sfruttare in futuro il registro per usi commerciali, non a caso Safe Creative è finanziata da investitori privati.

Il progetto mira a diventare globale e multilingue e presto sarà lanciato negli Stati Uniti.

Ho registrato questo blog sotto licenza Creative Commons. Peccato che Safe Creative non rilasci un codice, un bottone da inserire in una pagina web per esplicitare il tipo di licenza.

Sull’argomento Creative Commons, in relazione ad AdSense, consiglio di dare un occhiata anche ai video proposti da masternewmedia.

Fonte | El País


FlickrCash: ottimo motore di ricerca per Flickr



FlickrCash ricerca foto sull’enorme database di Flickr

Il risultato dell’azione di FlickrCash è un grande mosaico formato da piccoli thumbnails quadrati. Cliccando su una foto essa s’ingrandisce mostrando alcune informazioni e possiamo decidere se rimuoverla dalla schermata o se andare alla pagina di Flickr dove è ospitata.

Se decidiamo di scaricarla FlickrCash fa vedere anche tutti i links alle varie dimensioni disponibili dell’immagine.

La ricerca può essere filtrata attraverso alcuni parametri (username, userID… ) di cui il più importante è sicuramente il tipo di licenza associata. Pertanto è anche un efficente strumento per trovare foto sotto licenza Creative Commons.

Disponendo di un account con Flickr possiamo addirittura usare FlickrCash per vendere le nostre foto.



Le migliori foto Wikimedia Commons del 2006




Wikimedia Commons, archivio di contenuti digitali liberamente distribuibili, ha indetto un concorso, chiamato Wikimedia Commons Picture of 2006. I giurati di questo premio sono stati proprio gli utenti di Wikimedia.

La particolarità del concorso è che tutte le foto sono rilasciate sotto licenza Creative Commons e sono quindi liberamente distribuibili ed utilizzabili.

Partecipavano anche le immagini animate. La foto che vedete sopra è arrivata soltando undicesima… Imperdibile.

Visto su Clickblog dove si possono vedere tutte le gallerie.



albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: