Archivio per la tag 'cattura schermo'

Pixlr Grabber: cattura schermo ed editor fotografico online

L’ottimo e super consolidato editor fotografico online Pixlr offre un nuovo interessante servizio da cogliere al volo.

Si tratta di Pixlr Grabber, un cattura schermo ed editor fotografico online.

Lo screen grabber è proposto sia come plugin per Firefox, sia come estensione per Google Chrome.

Una volta installato gratuitamente, lo strumento risulta semplicissimo da usare.

Si procede alla cattura dello screenshot e a salvare l’immagine nel formato JPEG, oppure a inviarla all’editor di Pixlr per il foto ritocco, a Pixlr Express per la modifica veloce, a imm.io per condividerla al volo online.

Si può effettuare la cattura della parte visibile dello schermo, della intera pagina o selezionarne una parte precisa.

Insomma, Pixlr Grabber è un validissimo strumento per prelevare un’immagine durante al navigazione e condividerla velocemente in internet senza sforzo con pochi click.

Gyazo: software gratuito per catturare schermate e condividere immagini online nei social network

gyazo

Gyazo è un funzionale software gratuito per catturare schermate e condividere immagini online nei social network.

E’ disponibile per Windows, Mac e Linux. Una volta installato e lanciato vi si possono catturare screenshot di pagine web selezionado con il mouse la porzione dello schermo da imprimere.

L’immagine ottenuta sarà salvata nella clipboard, la memoria del computer, e automaticamente anche in Gyazo.

Si potrà dunque condividerla online semplicemente incollando un apposito link, per esempio in un messaggio di Twitter, di FaceBook o in una email, in Tumblr, in Skype e via dicendo.

Gyazo è una applicazione minimalista, non fornisce alcun editor grafico e le immagini non possono essere modificate. Almeno per ora.

Da preferire per la facilità d’uso e l’immediatezza.

LightShot: plugin Firefox, addon IE e software gratuito cattura schermo

LightShot è un plugin per Firefox e IE e un software gratuito cattura schermo.

Si tratta di uno strumento basilare con cui effettuare screenshot rapidamente da condividere online o da inserire nei nostri documenti desktop.

Una volta installato e lanciato permette di selezionare l’area della schermata, di incollare l’immagine salvata nella clipdoard oppure di caricarla online nei loro server per poi condividerla con un link nelle reti sociali alla Twitter o Facebook. Funziona dunque anche come servizio di image sharing.

Il servizio permette anche di modificare le immagini attraverso un comodo editor online fornito da Pixlr e fornisce le classiche scorciatoie di tastiera per avviare la cattura al volo tipiche di questo genere di strumenti (vedi video demo).

Come detto LightShot funziona sia come applicazione per Windows, sia come plugin per Firefox, sia come estensione per Internet Explorer.

Catturare schermate al volo via web con Aviary

aviary

L’ottimo servizio di foto editing via web Aviary presenta un altro efficiente tool: la possibilità di catturare schermate online.

Lo screen capture si attiva in modo semplicissimo. Basta aggiungere aviary.com/ ad una URL sulla barra di navigazione del browser per ottenere lo screenshot. Per esempio aviary.com/http://www.maestroalberto.it/.

La cattura a questo punto può essere modificata attraverso un completo editor online che permette di aggiungere forme, linee, frecce, scritte, di ritagliare, prelevare i colori e i relativi codici esadecimali, ridimensionare, ruotare, mettere sotto sopra l’immagine.

La schermata può essere salvata sul nostro computer oppure (da registrati) può essere ospitata online direttamente presso l’host di Aviary dove prelevare i codici per inserirla in un sito web oppure condivisa nei siti sociali come FaceBook, StumbleUpon, Digg, Twitter o MySpace.

L’applicazione è basata in Flash, dispone di un editor avanzato con cui (tra l’altro) applicare effetti speciali alle immagini e fornisce anche un comodissimo plugin per Firefox chiamato Talon.

Aviary screen capture è un servizio gratuito che non richiede registrazione obbligatoria.

Si tratta sicuramente di uno strumento che blogger e webmaster potrebbero prendere in considerazione.

Via | mashable

PrtScr: software cattura schermate gratuito

PrtScr (nome che sta per print screen) è un software cattura schermate gratuito alternativo per esempio al troppo semplificato strumento di cattura di Windows.

Si tratta di un programma semplice ma con tutte le principali funzioni necessarie in uno strumento del genere.

Lo si lancia con una scorciatoia di tastiera, cattura schermate a pieno schermo, screenshot della finestra attiva, selezionando un’area rettangolare o a mano libera.

Può includere o meno il cursore del mouse, supporta monitor multipli, permette annotazioni di testo e disegni tramite mouse, salva file in JPG, BMP, PNG che possono essere inviati via email, stampati salvati in memoria negli appunti e facilmente incollati.

E’ possibile ridimensionare le immagini, inserire un titolo, un commento o un link.

In conclusione, anche se non include un vero e proprio editor, si tratta di un’utility completa in considerazione del fatto che è fornita del tutto gratuitamente, di una soluzione intermedia tra lo snipping tool fornito di default da Windows e i programmi commerciali.

PrtScr funziona in Windows XP o Vista e può essere scaricato qui (vedi video dimostrativo).

Via | ghacks

Greenshot: un ottimo software gratuito opensource per catturare schermate


greenshot

Greenshot è un ottimo software gratuito per catturare schermate.

Si tratta di un programma per Windows, leggero, portabile e opensource.

Nonostante sia ancora in fase beta è già un’applicazione ricca di opzioni e funzionale.

E’ possibile salvare gli screenshot negli appunti per poi incollarni in qualche documento o stamparli direttamente, stabilire la qualità del dell’immagine ottenuta in percentuale.

Ovviamente si può catturare lo schermo intero, la finestra attiva o una parte di esso, aggiungere ombreggiature e scritte.

Contiene anche un semplice editor grafico e le immagini possono essere salvate in vari formati.

La speranza è che nelle prossime release sia inserito uno strumento per ridimensionare le immagini.

Via | lifehacker



albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: