Archivio per la tag 'blogging'

Storify: raccontare e condividere storie attraverso i social media

Storify è uno straordinario strumento che consente di raccontare e condividere storie attraverso i social media.

Si tratta di un servizio che appassionerà gli amanti del web2.0, i blogger e soprattutto chi si dedica al citizen journalism, ovvero il cosiddetto giornalismo partecipativo.

In modo semplice ed intuitivo, infatti, è possibile creare contenuti professionali e condivisibili includendo con un semplice drag&drop, news, post, tweet, update di FaceBook, le foto di Flickr, i video di YouTube e tanto altro in un’unica pagina da condividere tramite codice embed (vedi video demo).

Per testimoniare la qualità del servizio basta dire che lo streaming delle storie raccontate da Storify sono state usate di recente dai mostri sacri dell’informazione americana come il The New York Times, il The Washington Post e da Al Jazeera.

I racconti, ovviamente, possono a loro volta essere condivisi nelle reti sociali alla Twitter o FaceBook. Chi si registra, come in ogni social network che si rispetti, potrà accrescere la propria sfera sociale condividendo il flusso delle notizie con altri utenti.

Storify è un servizio appena reso pubblico e del tutto gratuito.

Lubith: generatore di temi per WordPress

Lubith è un generatore di temi per WordPress.

Il tutto avviene tramite un comodo editor visuale online (vedi video demo), utilizzando un’interfaccia grafica molto intuitiva.

Senza conoscenza di PHP, HTML, CSS è dunque possibile creare template personalizzati per il famoso CMS.

Attraverso gli appositi tool, si possono creare elementi, cambiarne le dimensioni, trascinarli e posizionarli dove vogliamo, scegliere e cambiare font e colori, inserire immagini, sfondi di background e tanto altro.

I cambiamenti apportati sono visibili in tempo reale e, attraverso il preview, si possono effettuare test sulla funzionalità del layout.

Concluse le semplici operazioni, il tema può essere scaricato gratuitamente in un archivio zip.

Lubith è uno strumento gratuito che non richiede registrazione.

Goo.gl URL Shortener: estensione accorcia URL e generatore di codici QR per la condivisione rapida di link nei social network (Google Chrome)

goo.gl_URL_ Shortener

Goo.gl URL Shortener è un prodotto davvero eccellente per chi usa Google Chrome.

Si tratta di un’estensione accorcia URL e generatore di codici QR per la condivisione rapida di link nei social network.

Si tratta di uno strumento davvero ottimo, super efficiente e veloce.

Una volta installato gratuitamente nel nostro browser ed opportunamente configurato con semplicità, mostra un piccolo bottone nella testata del navigatore internet.

Cliccandoci sopra durante la navigazione accorcerà automaticamente l’URL della pagina che stiamo visitando usando Goo.gl, l’aggiungerà alla nostra cronologia e, attraverso un sistema di statistiche, potremo monitorare i click effettuati in seguito da altre persone.

Goo.gl URL Shortener realizzerà immediatamente anche un codice QR, in modo da condividere il link facilmente anche tramite dispositivi mobili, come iPhone, iPad, Android, BlackBerry e via dicendo.

Il link, oltre che via email (Gmail, Hotmail e Yahoo), può essere facilmente condiviso in nelle reti sociali. I social network supportati al momento sono: Blogger, Buzz, Delicious, Digg, Evernote, FaceBook, FriendFeed, Instapaper, LinkedIn, MySpace, Netlog, Orkut, Ping.fm, Posterous, Reddit, Read It Later, StumbleUpon, tumblr, Twitter, Google Reader e altri ancora.

Il plugin offre molte altre funzioni interessanti: scorciatoie di tastiera, menù contestuale, possibilità di personalizzazione e configurazione, modalità incognito.

Goo.gl URL Shortener si mette in concorrenza e forse supera per funzionalità le estensioni per browser di questo genere dedicate finora soprattutto a Bit.ly.

Loads.in: verificare i tempi di caricamento di un sito in tutto il mondo

loadsin

Loads.in è un ottimo test per webmaster che permette di verificare i tempi di caricamento di un sito in tutto il mondo.

Per la precisione questo servizio monitora i tempi di risposta in più di 50 località mondiali.

Si può scegliere l’area geografica dove effettuare il test e il tipo di browser.

Per iniziare basta inserire un’URL e attendere qualche secondo. Ovviamente molto dipenderà anche dalle varie velocità di connessione alla rete.

Lo strumento fornisce tutta una serie di informazioni particolareggiate riguardo il tempo di caricamento di ciascun elemento e gli eventuali errori.

Mostra per esempio la dimensione in kb degli oggetti contenuti nella pagina suddivisi in HTML, XML, CSS, Script, Immagini e Plugin.

In buona sostanza si può ottenere un quadro esaustivo di ciò che pesa e rallenta l’esecuzione di una pagina web per intervenire di conseguenza eliminando ciò che è inutile o addirittura dannoso, alleggerendo il nostro sito in modo da renderlo più navigabile, veloce ed usabile.

I dati ottenuti possono essere scaricati in un file HAR .

Loads.in è uno strumento gratuito che nor richiede registrazione.

Siti simili: Pingdom Tools.

Proteggere un indirizzo email dagli spambot con Emailerr

Emailerr

Come si sa, per evitare lo spam, è altamente sconsigliabile lasciare in internet la propria email, soprattutto in forma testuale.

Per risolvere questo problema ci sono strumenti come Emailerr, un servizio che permette di proteggere un indirizzo email dagli spambot.

In pratica Emailerr non fa altro che convertire una email in immagine in modo da non condividere un testo scritto online.

Basta digitare l’indirizzo, scegliere tra le opzioni per modificare la grafica della scritta e scaricare il file in formato PNG.

Volendo si può anche utilizzare i codici embed forniti dal servizio per inserire l’email direttamente in una pagina web, nei forum e nei blog per esempio.

Emailerr è uno strumento gratuito che non richiede registrazione.

5.000

Sì questo è il post numero 5.000 di maestroalberto.it, un’avventura iniziata circa cinque anni fa quasi per gioco.

In questi anni il blogging è cambiato notevolmente e con l’avvento dei social network tutto in internet è divenuto più rarefatto in quanto la condivisione è anche dispersione.

Ma non è di questo che voglio parlare in questa occasione, né voglio sciorinare dati e tanto meno cadere sull’errore dell’auto celebrazione.

Tranne alcuni guest post che si contano sulle dita di una mano ho scritto io tutti gli articoli di questo sito. Contemporaneamente ho continuato a pubblicare sull’altro mio blog Maestro Alberto: il web per la Scuola Primaria e ho aggiornato il mio motore di ricerca Ricerche Maestre.

Insomma sono riuscito a dare continuità al mio lavoro senza pause se non quelle fisiologiche per le vacanze.

Questi, tuttavia, sono giorni di riflessione per me. Per scrivere su un blog seguito come questo, infatti, ci vuole tempo e la mente libera. Due ingredienti essenziali che in questo momento non possiedo del tutto.

I lettori affezionati avranno certo notato un certo calo delle pubblicazioni. Ma capitano periodi nella vita in cui ci sono cose più importanti da fare che scrivere su un blog: dietro a un blog c’è sempre una persona, con le sue debolezze, con i suoi affetti, con i suoi impegni inderogabili.

E la vita prima o poi presenta il conto. Quando le persone che ti stanno accanto reclamano silenziosamente la tua presenza, quando le tue giornate sono scandite dalle visite in ospedale, dai tuoi cari da accudire, dai figli che hanno bisogno della tua presenza, dai pensieri che logorano la tua mente, non c’è più tempo per tutto il resto e anche se ci fosse il tuo cervello non risponderebbe come vorresti.

In questi ultimi anni ho sentito il dovere di pubblicare articoli quasi quotidianamente ed è stato un piacere. Spero presto di ritrovare questa condizione dell’animo.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: