Archivio per la tag 'bambini'

Cubetto: il robot di legno per avviare al coding i bambini della scuola dell’infanzia

In questo ottimo video tutorial di Jessica Redeghieri si spiega in modo semplice ma esaustivo il funzionamento di Cubetto, il robot di legno studiato per avviare al coding i bambini più piccoli della scuola dell’infanzia dai 3 anni in su, ma che può essere usato in modo più approfondito dai bambini più grandi della scuola elementare.

Il giocattolo programmabile è stato realizzato da Primo Toys, sulla base del linguaggio di programmazione Arduino.

L’insegnamento del coding nella scuola primaria avvia i bambini a conoscere il pensiero computazionale attraverso un approccio ludico e creativo. Cubetto, con la stessa finalità, si rivolge ai bambini ancora più piccoli, aggiungendo un percorso che magari, da più grandi, li avvierà allo studio della robotica.

Robotica e coding si basano sul concetto tanto in voga nella moderna didattica del learning by doing, vale a dire dell’apprendere facendo.

Il kit di Cubetto è proposto, anche nei siti specializzati italiani, sia come set individuale e sia come kit di classe per un’intera sezione della scuola dell’infanzia. E’ composto, oltre che dal robot, dalla Board (una vera e propria consolle di programmazione anch’essa di legno), da 16 tasselli per la programmazione e da percorsi in tessuto lavabile, vale a dire dei tappeti dove far agire il gioco (le mappe del mondo e delle storie), i quali possono essere anche realizzati a mano.

Una volta programmato via Bluetooth, attraverso i blocchi colorati inseriti nella board ad ognuno dei quali corrisponde un comando diverso, il Cubetto si muove sulle sue rotelle provocando l’entusiasmo dei piccoli programmatori

Ad ogni colore dei 4 disponibili è assegnato un comando preciso: avanti, destra e sinistra. Disponendo i tasselli in sequenza si programmerà il comportamento del robottino, il quale inizierà a muoversi tracciando il percorso assegnato seguendo le istruzioni inserite nella scheda di controllo.

In tempo di Atelier Creativi, finanziamenti del PON e di grande successo del coding a scuola, Cubetto potrebbe essere una ottima risorsa da tenere in considerazione per le scuole e le istituzioni, anche perché il team che ha creato il giocattolo educativo è in gran parte formato da progettisti ed investitori italiani.

Sotto il video ufficiale tradotto in Italiano del geniale mini-robot programmabile.

Picmoji: un sito dove realizzare capolavori con emoticon, simboli e faccine

Visto che siamo in clima di Carnevale voglio proporvi un sito forse inutile ma davvero curioso e divertente.

Picmoji, infatti, offre un’applicazione web dove realizzare capolavori con emoticon, simboli e faccine.

Si tratta di un puro e semplice convertitore di immagini basato sul web: basta caricare un file, anche trascinandolo nell’apposito spazio messo a disposizione, per ottenere la stessa figura formata solo ed esclusivamente da faccine.

Ogni pixel dell’immagine sarà convertito in simboli in base al colore.

Il processo di conversione durerà in base alla qualità del formato della foto sottomessa al processo.

Una volta ottenuta, l’opera d’arte contemporanea potrà essere liberamente scaricata ed usata per i nostri progetti ed attività del tutto gratuitamente.

JAM con Chrome: giocare e suonare musica dal vivo con gli amici

JAM con Chrome è uno stupendo esperimento di Google Chrome. Si tratta di un servizio dove giocare e suonare musica dal vivo con gli amici.

Il tutto avviene via browser con mouse e tastiera.

Si può scegliere ta un sacco di strumenti, invitare persone condividendo il link della session, via Facebook, Twitter e Google+ e chattare con loro.

JAM with Chrome è gratuito, divertente ed educativo, può essere utilizzato a scuola e dai bambini.

Applicazione da non perdere.

Storyboard That: strumento per realizzare storie a fumetti con personaggi e figure disegnate già pronte

Storyboard That è un ottimo strumento basato sul web che permette di realizzare storie fumettistiche con personaggi disegnati già pronti.

Si tratta di un’applicazione collaborativa, ideale per insegnati e studenti, da usare come mezzo creativo con cui creare sequenze grafiche disegnate in ordine cronologico come le strisce di un fumetto.

Oltre ai personaggi, si possono inserire, collocare ed adattare figure di vario genere in bianco e nero o a colori, silhouette, oggetti, scenari, svariate location, nuvolette di testo in modo da inventare una storia personale o per illustrare un racconto.

Il tutto avviene molto facilmente con la tecnica del drag&drop e le strisce possono includere tre o sei vignette.

StoryboardThat è uno strumento gratuito che richiede registrazione.

Mangatar: creare e condividere avatar in stile manga

mangatar

Mangatar è un’applicazione web che permette di creare e condividere avatar in stile manga.

Si tratta di un vero e proprio generatore di avatar di nuova generazione che funziona come social network, strumento grafico, gioco online.

In pochi mesi gli utenti di Mangatar hanno creato migliaia di manga-tar (avatar-manga) e in molti hanno iniziato a realizzare caricature di personaggi famosi in stile manga.

Esiste anche una classifica dei mangatar più votati.

Si può accedere all’editor gratuitamente senza registrazione, ma se lo facciamo, anche via FaceBook, possiamo salvare gli avatar creati e condividerli online con gli altri utenti.

I personaggi possono essere personalizzati scegliendo tutta una serie di caratteristiche: faccia, occhi, naso, bocca, capelli, abiti, gadget, accessori…

La scelta è davvero ampia e la qualità delle grafiche è molto buona.

Gli avatar possono essere salvati e scaricati in vari formati e dimensioni, come icone, come normali immagini, come favicon, come ritagli da usare nelle reti sociali e anche come copertina del diario di FaceBook.

Un altro aspetto interessante è che alcune persone della community stanno realizzando avatar in bianco e nero da stampare e far colorare ai bambini.

Volendo si potrebbe utilizzare gli avatar a scopo didattico per insegnare loro le parti del corpo, i colori e via dicendo.

Mangatar è un progetto italiano a cura di Raffaele Gaito che ringrazio per la segnalazione.

Giochi di Cucina 1: giochi di cucina gratis online

giochidicucina

Tra i tanti siti di giochi online mi ha incuriosito Giochi di cucina 1 in quanto presenta alcune proposte divertenti.

In particolare sono particolarmente simpatici i giochi di pizza.

In un interfaccia pulita ed essenziale mostra in homepage una vetrina con le la miniature di alcuni dei tanti giochi disponibili.

Il sito fornisce anche un comodo motore di ricerca integrato.

I giochi sono suddivisi in categorie: nuovi giochi, i più giocati, ristorante, torte, pizza, gelati, cucinare…

Si tratta di un servizio gratuito che non richiede registrazione.


albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: