Archivio per la tag 'autoreferenzialità'

5.000

Sì questo è il post numero 5.000 di maestroalberto.it, un’avventura iniziata circa cinque anni fa quasi per gioco.

In questi anni il blogging è cambiato notevolmente e con l’avvento dei social network tutto in internet è divenuto più rarefatto in quanto la condivisione è anche dispersione.

Ma non è di questo che voglio parlare in questa occasione, né voglio sciorinare dati e tanto meno cadere sull’errore dell’auto celebrazione.

Tranne alcuni guest post che si contano sulle dita di una mano ho scritto io tutti gli articoli di questo sito. Contemporaneamente ho continuato a pubblicare sull’altro mio blog Maestro Alberto: il web per la Scuola Primaria e ho aggiornato il mio motore di ricerca Ricerche Maestre.

Insomma sono riuscito a dare continuità al mio lavoro senza pause se non quelle fisiologiche per le vacanze.

Questi, tuttavia, sono giorni di riflessione per me. Per scrivere su un blog seguito come questo, infatti, ci vuole tempo e la mente libera. Due ingredienti essenziali che in questo momento non possiedo del tutto.

I lettori affezionati avranno certo notato un certo calo delle pubblicazioni. Ma capitano periodi nella vita in cui ci sono cose più importanti da fare che scrivere su un blog: dietro a un blog c’è sempre una persona, con le sue debolezze, con i suoi affetti, con i suoi impegni inderogabili.

E la vita prima o poi presenta il conto. Quando le persone che ti stanno accanto reclamano silenziosamente la tua presenza, quando le tue giornate sono scandite dalle visite in ospedale, dai tuoi cari da accudire, dai figli che hanno bisogno della tua presenza, dai pensieri che logorano la tua mente, non c’è più tempo per tutto il resto e anche se ci fosse il tuo cervello non risponderebbe come vorresti.

In questi ultimi anni ho sentito il dovere di pubblicare articoli quasi quotidianamente ed è stato un piacere. Spero presto di ritrovare questa condizione dell’animo.

Buon Anno e Buon Decennio!

Con questo post, il 1319° del 2009, maestroalberto augura a tutti ed in particolare ai suo lettori un Buon Anno e un Buon Decennio!

Gli anni 10 sono alle porte e io li voglio celebrare con voi condividendo questo video, All You Need Is Love, il famoso successo dei Beatles scritto da John Lennon, interpretato in contemporanea a scopo umanitario in 156 paesi del mondo.

Del resto tutto quello ce si serve è soltanto un po’ d’amore…

Auguroni a tutti e al 2010!

Diventa fan di maestroalberto su FaceBook

maestroalberto_facebook

Da una decina di giorni è disponibile la pagina fan di maestroalberto su FaceBook: http://www.facebook.com/maestroalberto.

La pagina conta già circa 600 iscritti e vi pubblico contenuti provenienti soprattutto da miei blog ma non solo.

Saranno infatti inseriti link provenienti da altri siti web, anche stranieri, che considero utili per il lettori in modo da non sovrapporla al feed di maestroalberto e per consentire la scoperta di nuovi blog e di nuove fonti di informazione.

Insomma sarà una fan page utile, interattiva e spero anche interessante.

Diventa fan anche tu: http://www.facebook.com/maestroalberto

Aggiornamento: c’è qualche problema in FaceBook, se la pagina non si carica ti prego di riprovare dopo un po’.

Voglio conoscere il tuo blog

baby_blogger

Mi capita spesso di visitare nuovi blog, un po’ per caso, perché mi sono segnalati via email, un po’ a causa dei commenti rilasciati su maestroalberto.

La blogosfera è in fermento: ci sono un sacco di blogger interessanti, spesso ingiustamente poco conosciuti, che non figurano nelle classifiche, che editano blog con passione da molto o del tutto nuovi.

Nel tempo, fortunatamente, ne ho conosciuti alcuni con i quali ora sono in contatto.

Pertanto, se vuoi, mi piacerebbe che lasciassi un commento a questo post con un link e con una brevissima descrizione del tuo sito perché voglio conoscere il tuo blog.

Non solo, potrebbe essere un’occasione per scoprine di nuovi e perché altri blogger conoscano il tuo.

Anche se non sei nuovo da queste parti, se non scrivi in Italiano, ti prego di partecipare.

Questo non è un costest e non riceverai premi ma spero apprezzerai l’iniziativa.

Se poi sei bravo ed intraprendente magari potresti anche collaborare con me.

No spam please.

Shopping online: magliette WordPress

wordpress_t-shirt

Nel WordPress Shop è possibile acquistare online una serie di articoli per geek incalliti: t-shirt, felpe, tazze, chiavette USB.

Io ho comprato due magliette rigorosamente XXL, di colore verde oliva appena una settimana fa pagando con carta di credito prepagata e sono arrivate proprio oggi tramite posta prioritaria.

Il servizio di spedizione è davvero ottimo. Del resto l’efficienza dei servizi postali britannici è risaputa.

La merce destinata ai clienti europei infatti è spedita dai magazzini inglesi di Indigo Clothing.

Ho speso 30.55 sterline, ossia circa 34 euro. Mi sono costate dunque 17 euro l’una, tasse e spese di spedizione incluse (ben 11.55 sterline in più).

Costano insomma come una normale maglietta comprata in un negozio in Italia (tipo Nike, Adidas, Puma), anche meno.

I fanatici possono indossare gli indumenti e condividere la foto in un apposito gruppo di Flickr.

Sono proprio soddisfatto 🙂

Feedburner è impazzito 2

feedburner

Da un po’ di tempo Feedburner perde molti colpi. Troppi.

Da qualche giorno i miei sottoscrittori oscillano da 1500 a 3200 con incredibile nonchalance e nel blog specifico Google non offre informazioni, come al solito.

Voglio sperare si tratti dell’ennesimo problema passeggero. Certo è che mi viene sempre più voglia di togliere il bottone.

E pensavo che Google, acquistandolo, potesse migliorare il servizio…

Vedi anche Feedburner è impazzito


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: