Archivio per la tag 'advertising'

Google contro Master New Media: la retenovela è finalmente finita

Il caso Robin Good (Master New Media) penalizzato da Google che si è trovato all’improvviso a gestire un calo di visite dell’ 70%, ha raggiunto finalmente il suo felice epilogo.

Il buon Robin invita gli editori indipendenti come lui a farsi sentire presso Google affinché non accadano casi come il suo, ma non fornisce ancora il motivo preciso o l’errore che ha causato la sua penalizzazione, aspetto che realmente interessa chi a seguito questa storia intricata.

Lancia tuttavia un invito a riflettere sicuramente da condividere:

“(pull)il fatto E’ che GOOGLE PUO’ penalizzare arbitrariamente siti web senza la necessità di fornire spiegazioni trasparenti sul perché dell’accaduto(/pull). Se notificasse apertamente ai siti web cosa c’è che non va, non avrei nulla da obiettare contro tali penalizzazioni, dato che i siti colpevoli avrebbero l’opportunità e il tempo di correggere laddove hanno sbagliato.”

Come ho già detto, la vicenda è una buona occasione per SEO, SEN e consulenti di marketing per apprendere qualcosa in più, ma anche per il blogger che vuole imparare alcune tecniche per posizionare il suo sito nelle ricerche dei motori.

Probabilmente ci saranno ancora altre puntate della “retenovela”, se siete interessati seguitele su Master New Media e in bocca al lupo a Robin Good e alla sua cricca di collaboratori.

Ricordo i miei post precedenti e un interessate articolo di Camisani Calzolari a riguardo e sulla “questione digitale” in generale:

Riferimenti:



Iniziativa per bloccare Firefox! Perché?



La notizia ha dell’incredibile. Un gruppo di webmaster ha intrapreso una campagna per bloccare Firefox. In buona sostanza vietano l’accesso alle loro pagine tramite il famoso browser.

L’ignaro navigatore che tenta di entrare in uno dei siti è reindirizzato verso una pagina web dove spiegano i motivi.

La ragione principale è la seguente. Siccome è possibile installare AdBlock in Firefox per bloccare gli annunci pubblicitari, non gli piace che ciò accada per le loro pagine web.

Inoltre, per i suddetti motivi, non desiderano far consumare banda agli utenti del browser della volpe rossa.

Le ragioni per cui l’accesso è ristretto sono meramente commerciali pertanto.

Per tutta una serie di evidenti motivi l’iniziativa non potrà avere alcun successo. Non è la prima volta che ciò accade. Semplicemente demenziale…

Via | Digg



Google contro Master New Media: la retenovela continua

Il caso Robin Good (Master New Media) penalizzato da Google che si è trovato all’improvviso a gestire un calo di visite dell’ 70%, assume di giorno in giorno nuovi interessanti sviluppi.

Google non indicizza più le sue pagine che sono passate dalla prima di una ricerca alla 10 se non peggio. Per sua stessa ammissione, (pull)un aiuto a riprendersi gli è venuto dai blogger(/pull) che come me seguono il suo caso e contribuiscono a generare visite.

Sembrava che la causa fosse aver venduto gli annunci di Text Link Ads (pratatica deprecabile secondo lo stesso Robin che recita un tardivo mea culpa), ma ora saltano fuori altre interessanti implicazioni: commenti spam lasciati sugli articoli per troppo tempo, o domini multipli che puntano allo stesso IP e che creano contenuto apparentemente duplicato sul sito.

L’accaduto a mio avviso è una buona occasione per SEO, SEN e consulenti di marketing per apprendere qualcosa da questa esperienza, ma anche per il blogger che vuole imparare alcune tecniche per posizionare il suo sito nelle ricerche dei motori.

Aspetto le prossime puntate della “retenovela” su Master New Media.

Ricordo il mio post precedente Scappa da Text Link Ads! Se sei ancora in tempo… e un’interessate articolo di Camisani Calzolari a riguardo e sulla “questione digitale” in generale.

Riferimenti:



Scappa da Text Link Ads! Se sei ancora in tempo…

Dopo quello che è successo al buon Robin Good Master New Media e alla sua efficiente aziendina d’editoria indipendente è necessario fare attenzione con gli annunci pubblicitari di testo.

Il buon Robin, reo di aver venduto gli annunci di Text Link Ads (3000 dollari al mese, mica bischero!), è stato bannato da Google. E pensare che sono briciole perché l’80% degli introiti di Master New Media provengono da Adsense. Fate due conti, se volete… per crepare d’invidia!

Robin Good presentava un ottimo Page Rank di 7, è un publisher di Adsense Premium e si è trovato all’improvviso a gestire un calo di visite dell’ 70%. Da 15000 giornaliere a 4000 circa.

(pull)Google lo ha scaricato, non indicizza più le sue pagine(/pull), passando dalla prima pagina di una ricerca a pagina 10 se non peggio.

Quindi occhio, se usate gli annunci di testo a pagamento e non volete che Google vi si scateni contro compromettendo gli introiti di Adsense pensate bene a quello che fate!

Sono sinceramente dispiaciuto per l’accaduto e aspetto le prossime puntate della “retenovela” su Master New Media.

Riferimenti:



Adsensemeter: calcolare il guadagno potenziale di un sito con Adsense



Adsensemeter, basandosi sulle statistiche di Alexa, calcola il potenziale guadagno mensile di un sito con gli annunci pubblicitari di Google Adsense semplicemente inserendo la sua URL (e CPM).

Funziona anche attraverso un comodo bookmarklet da trascinare nella barra dei segnalibri. Ma i dati riportati sono attendibili?

Via | AccessoWeb2.0


Rassegna di siti web n° 3




Web Links è ormai una rubrica fissa del blog, dove segnalo le notizie e siti più interessanti di cui vengo a conoscenza che non riesco a segnalare in un post.

Chi è interessato a tutti i miei links può consultarli sul mio del.icio.us e magari sottoscriverli.

  • Quibblo, applicazione web 2.0 che consente di creare sondaggi da inserire in siti web o blogs;
  • BritePic, strumento che consente di aggiungere funzioni speciali alle immagini da inserire in un blog (logo in trasparenza, descrizione, menù per lo zoom, la condivisione e codice embed). Peccato che per usare il servizio si debba sottoscrivere un account al servizio di pubblicità AdBride;
  • MailBigFile, servizio gratuito che consente di inviare tramite posta elettronica allegati finoa 100 mb;
  • 101 softwares gratuiti segnalati dall’autorevole rivista Pc World;
  • I migliori 30 plugin per WordPress segnalati dagli stessi blogger utilizzatori della famosa piattaforma;
  • Heysan, creazione di gallerie d’immagini al volo con le foto del telefonino o caricate dal computer;
  • EarthWallpapers, wallpapers geografici tramite Google Maps;
  • RadioIndie, web radio dedicata alla musica indie;
  • Stickis, uno strano servizio, un po’ social bookmarking, un po’ appunti via web alla Google Notes, per salvare e condividere contenuti tramite Rss;
  • BlogRovr, simile a Stickis, uno strumento che consente di accedere all’informazioni delle pagine web che si visitano;
  • Picli, digg per foto;
  • Talkr, registrazioni vocali da inserire nei blogs, audio conferenze;
  • Pagety, un semplice CMS tutto italiano che è anche servizio hosting;
  • Zudos, divertente servizio per la ricerca di informazioni in rete basato su ciò che va di moda (le voci, buzz in inglese) al momento. Ricerca sulla blogosfera e sui servizi di social bookmarking. Trova anche, video, foto e podcast.



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: