Archivio per la tag 'adsense'

Bimbl: creare un blog in pochi secondi


bimbl

In Bimbl basta inserire un indirizzo di posta elettronica valido, una password e un nome per creare un blog in pochi secondi.

Successivamente inseriremo il titolo, le parole chiave, la descrizione e sceglieremo un tema.

Nel nostro blog, che avrà un indirizzo di secondo livello del tipo http://www.bimbl.com/maestroalberto/, è possibile inserire con estrema facilità un’immagine, un link, una citazione, un testo, un video di YouTube.

Il blog creato può essere condiviso nelle reti sociali e nei servizi di social bookmarking.

Il prezzo da pagare è soltanto la pubblicità di Adsense inserita in automatico.

Per chi ha bisogno di strumenti facili da usare.


Adsense per i feed


Adsense per i feed

Adsense per i feed è disponibile. Ciò significa che la pubblicità può essere inserite in qualsiasi feed.

Si possono inserire annunci grafici e di testo automaticamente di dimensione 468×60 e 300×250.

Il problema è che se il feed funziona con FeedBurner non c’è una procedura automatica per la migrazione all’account Google, non esiste dunque ancora integrazione tra Adsense e FeedBurner (nonostante siano entrambi servizi di Google).

Per utilizzare Adsense per i feed a tutti gli effetti per il momento i publisher dovranno far migrare FeedBurner verso un Account Google contattando il supporto di Google Adsense.

In FeedBurner non c’è per il momento alcun strumento per l’integrazione in Google Accounts del nuovo feed generato nella procedura di Adsense per i feed.

Via | GOS


Problemi con Adsense, in grosso ritardo l’aggiornamento dei rapporti


adsense

Problemi nella giornata di oggi per i publisher di Adsense: in grosso ritardo l’aggiornamento dei rapporti.

Ho riscontrato il disgudo anche con gli amici in Twitter. Sembra che il problema sia generalizzato, come afferma Gruppo di assistenza di AdSense è stato aperto un thread apposito.

Al momento l’aggiornamento è ripartito, ma con dati ancora riferenti alla mattina, del tutto lontani dalla realtà.

UPDATE: il blog inglese di Adsense spiega l’arcano.

UPDATE: la risposta di Adsense ai publisher.

Nella giornata di ieri si sono verificati dei rallentamenti nella funzione dei rapporti. L’aggiornamento completo si potrà verificare con un ritardo di 24 ore o più. Le assicuriamo che clic e impressioni vengono registrati anche se non vengono visualizzati immediatamente nei rapporti.

UPDATE: la pagina in cui sono segnalati i ritardi del Centro assistenza clienti AdSense.


VisualAdsense: informazioni di Google Adsense sotto forma grafica


visualadsense

VisualAdsense è un servizio web che permette di visualizzare le informazioni di Google Adsense sotto forma grafica.

E’ sufficiente caricare il CSV ottenuto dal proprio account di Adsense per generare tutta una serie di grafici in grado consentire di analizzare le informazioni e di studiarle visualmente. Da loggati nel servizio pubblicitario di Google è possibile scaricare direttamente il CSV.

VisualAdsense è semplice da usare e gratuito, non richiede registrazione, garantisce la privacy poiché non conserva i dati caricati e, una volta conclusa l’analisi, non rimane alcuna traccia dell’operazione sul loro server.

Via | Genbeta


Google penalizzerà i siti lenti a caricare


google_adwords

Secondo quanto riporta il blog di Adwords Google penalizzerà i siti lenti a caricare le pagine.

La velocità di caricamento sarà dunque presto un fattore da tenere molto in considerazione da blogger, webmaster ed esperti SEO.

Ciò dovrebbe logicamente influire nel rapporto tra publisher Adsense e clienti.

Il principale obiettivo di Google è fornire la qualità dei risultati di ricerca e migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti.

Che piaccia o no, sarà un fattore da valutare seriamente nella fase di costruzione e di pubblicazione di un sito web.

Via | Kabytes


Safe Creative: registro della proprietà intellettuale

Safe Creative



Safe Creative è un registro gratuito della proprietà intellettuale tramite internet, nato recentemente in Spagna, a Saragozza.

E’ un servizio in constate grande crescita, il cui spirito è la protezione dei diritti d’autore contro pratica deprecabile del plagio attraverso i mezzi digitali.

Si possono registrare opere con qualsiasi licenza (Creative Commons, GNU o sotto Copyright), in qualsiasi lingua, di qualsiasi formato.

Ciò colma certi vuoto delle Creative Commons in modo da tutelare maggiormente la proprietà intellettuale e si adatta ai tempi moderni della diffusione dei contenuti via web.

Safe Creative mantiene nel suo registro una copia dell’opera che gli utenti inviano e rilascia un certificato digitale da associare alla proprietà intellettuale (una canzone, un blog, un disegno, un video, un software).

In ogni momento la licenza può essere modificata. Il rigore giuridico è assicurato e il servizio garantisce il valore legale delle licenze, come se fosse una sorta di testimone che offre una prova dell’effettiva registrazione di un’opera in una data precisa.

Ciò consente e aiuta nell’eventuale ricorso davanti allo sfruttamento indebito e informa esattamente sul soggetto proprietario.

Dietro al progetto c’è anche una non celata volontà per sfruttare in futuro il registro per usi commerciali, non a caso Safe Creative è finanziata da investitori privati.

Il progetto mira a diventare globale e multilingue e presto sarà lanciato negli Stati Uniti.

Ho registrato questo blog sotto licenza Creative Commons. Peccato che Safe Creative non rilasci un codice, un bottone da inserire in una pagina web per esplicitare il tipo di licenza.

Sull’argomento Creative Commons, in relazione ad AdSense, consiglio di dare un occhiata anche ai video proposti da masternewmedia.

Fonte | El País



Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: