Zapr: un pratico servizio di sharing

Zapr: really simple sharing

Zapr è un servizio per condividere files con amici, gruppi o pubblicamente.

Il programma, ancora in fase beta, funziona tramite invito e attraverso una utility da installare nel pc (richiede Windows Xp con .Net framework 2.0).

Le principali funzioni sono queste:

  • attraverso drag and drop del file sul nome di un contatto, l’amico riceverà il file via email;
  • stessa cosa avviene sul nome di un gruppo di contatti (utile per chi deve spedire gli stessi files a più persone);
  • al file che desideriamo condividere (o la cartella) viene assegnata una URL dalla quale si può aprire o scaricare;
  • accesso da computer remoto.

Il sevizio è per ora gratuito e senza restrizioni sulle dimensioni dei files.

Il grande limite di Zapr, tuttavia, consiste nel fatto che i links generati funzionano solo quando i computer dove risiedono i files sono on line e ciò ne limita l’uso per i bloggers che hanno bisogno di caricare documenti per il download esternamente al proprio hosting provider. A questo scopo è molto meglio utilizzare uno dei tanti servizi di storage che si trovano on line.

Mikons: divertente strumento per la creazione di loghi e icone on line

Mikons è un simpatico strumento per la creazione di loghi ed icone on line.


This album is powered by
BubbleShare
Add to my blog

Attraverso una tavolozza virtuale, la Mikons Machine (che necessita del plugin Shockwave), si possono disegnare facilmente e rapidamente le nostre “mikons” da salvare per poi scaricare o inviare via mail.

Gli strumenti sono semplici, intuitivi e molto simili a quelli delle classiche applicazioni grafiche per disegno, si può partire da una ricca dotazione di cliparts suddivise per categorie.

C’è una nutrita community con la quale si può interagire, un blog di sostegno e dal nostro account si possono invitare amici.

Le mikons pubbliche (ce ne sono moltissime e molto carine) si possono utilizzare anche senza registrarsi al sito.

Desktop 2.0: il personal computer sul web

L’idea di un Desktop nel web che consenta di fare on line le cose che facciamo con il computer di casa comincia ad essere diffusa da chi si occupa di web.2.0.
Un’ottima proposta, sebbene ancora in versione Beta, è desktoptwo: un servizio on line unico, che consente di usare programmi, applicazioni e un comodo servizio di storage.


This album is powered by
BubbleShare
Add to my blog

Nello specifico, tramite registrazione, da qualunque computer si può accedere e ottenere:

  • servizio E-Mail
  • Istant Messenger compatibile con altri servizi
  • servizio di storage di 1 GB
  • rubrica
  • una piattaforma di blog editing con 16 temi, supporto tags, Feeds RSS, modifica diretta dei CSS, musica e immagini
  • MP3 player on line, con gestione delle playlists
  • un editor di testo WYSIWYG
  • programmi di produttività da ufficio (word processor, foglio di calcolo, presentazioni)
  • community
  • possibilità di ricerca interna ed esterna
  • Il tutto, completamente gratis! Un esempio eccellente di come dovrebbe essere il web: accessibile, utile e pubblico.
    Cito testualmente le parole di Googlisti, da cui ho ricavato l’informazione:

    “ulteriore conferma della nuova direzione imboccata dal popolo del Web che, lungi dalla bolla di sapone della ormai superata “New Economy”, sta riscoprendo e valorizzando il modo in cui gli utenti gestiscono ed interagiscono tra di loro e con le informazioni stesse.
    La metafora del desktop come simbolo del luogo di lavoro viene dunque scavalcata dal webtop, ambiente di lavoro virtuale, perfetta realizzazione del medium personale e vagabondo”

    In questo contesto mi preme segnalare un altro servizio gratuito tutto italiano, anch’esso ancora in fase di test, molto simile a desktoptwo: LiveDesk.
    Con LiveDesk si ha

    “la possibilità di fare le stesse cose che fai con il desktop di casa: creare cartelle, caricare files, installare utility, personalizzare la propria interfaccia, utilizzare delle A.P.I. per sviluppare applicazioni.
    LiveDesk ha come base l’idea che con una semplice azione, qualsiasi utente, anche quello a digiuno d’ informatica possa caricare e mettere in rete un file, lasciando a lui il libero arbitrio di scegliere se condividerlo o no con il resto degli utenti”.

    Da provare.

    Analfaberismo informatico

    6 italiani su 10 non sanno usare il computer

    Secondo Eurostat il 59% degli italiani è analfabeta informatico, non sa usare un PC. Più di un terzo dei cittadini europei non possiede le abilità di base dell’uso del computer (la media nell’UE infatti è del 39%).

    In base alla ricerca l’Italia è tra le peggiori (seconda solo alla Grecia, 65%). Purtroppo anche i dati riguardandi le fasce più giovani della popolazione non sono incoraggianti: 28% tra i 16 e 24 anni… (leggi, fonte Maestro Alberto)

    Performancing, un eccellente servizio gratuito per bloggers

    Performancing è un’ottima estensione per Firefox che installa nel browser un’interfaccia per interagire con il proprio blog.
    Sono supportate le principali piattaforme incluse Movable Type, Typepad, Blogger e WordPress.

    Performancing fornisce un Rich Text Editor WYSIWYG con anteprima, la configurazione di blog multipli, la modifica al volo dei post già pubblicati, la ricerca su Technorati, l’integrazione a Delicious, note a margine e gestioni avanzate come la configurazione delle categorie e la cronologia di pubblicazione.
    La creazione dei post è molto rapida: in un attimo si può aprire l’interfaccia, scrivere un post e pubblicarlo.

    Con un account sul sito è possibile addirittura usufruire di un servizio gratuito di statistiche espressamente pensato per i blog (copiando un codice Javascript sulle pagine dei blogs che vogliamo monitorare). Le informazioni sono presentate in modo rapido ed essenziale. Una valida alternativa ai servizi di statistica conosciuti.

    Questo è un articolo scritto proprio usando l’estensione.

    Scribus, il Desktop Publishing opensource gratuito

    Scribus è un potente software di Desktop Publishing, opensource e gratuito, che consente di impaginare e di creare pubblicazioni cartacee per la stampa: giornalini, biglietti, notiziari e molto altro.

    Scribus LogoL’applicazione è disponibile in varie lingue tra cui l’italiano e per varie piattaforme, anche per Windows (richiede l’istallazione di Ghostscript 8.53 o superiori).

    Scribus è un’ottima alternativa gratuita a Microsoft Publisher, è un programma ricco delle funzioni tipiche dei programmi da ufficio incluse quelle di grafica e di disegno. Il software è in grado di importare e salvare documenti in pdf.

    Ho testato il programma durante un corso di formazione che ho tenuto per un gruppo di insegnanti della scuola primaria e non è risultato di immediata intuizione per chi non possiede adeguate competenze informatiche.

    Sebbene Publisher sia ancora, a mio avviso, decisamente più “user friendly” rispetto a Scribus, il progetto legato a quest’ultimo è senza dubbio da seguire con attenzione, essendo in continua evoluzione, perché è accompagnato da guide, tutorials, wiki e forum e poiché si basa su una vasta community di utenti e di sviluppatori particolarmente attivi.

    Il software, per la gratuità e, soprattutto, per le sue ottime caratteristiche, è consigliato anche in ambito scolastico.


    Pixel Art

    Pixel Art

    Coding

    Coding

    albertopiccini.it

    Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

    Seguimi

    Fanpage: