Draw Chat: lavagna interattiva collaborativa in tempo reale, anonima con chat di testo e video e potenti strumenti di disegno (video tutorial in Italiano)

Draw Chat è una lavagna interattiva collaborativa in tempo reale, anonima con chat di testo e video integrata, potenti strumenti di disegno, gratuita e priva di registrazione obbligatoria

Si tratta di una web app che funziona in una scheda del browser e che quindi non ha bisogno dell’istallazione di alcun software.

Ogni lavagna ha un URL univoco generato in modo casuale che si può inviare ad altre persone per avviare una collaborazione in tempo reale.

L’invito alla collaborazione può avvenire anche via email e tramite la scansione di un apposito codice QR in modo da raggiungere al volo in un tablet o in uno smartphone la pagina della lavagna su cui stiamo lavorando.

Gli utenti disegnano, chattano o comunicano tramite audio e videoconferenza, trascinano e rilasciano facilmente immagini da file o presi da altre pagine web, appunti e via dicendo.

La loro immagine presa dalla video camera del dispositivo da dove si connettono può essere mostrata a tutti, per esempio durante un’interrogazione.

Draw.Chat è anche un potente strumento di disegno con cui creare stupendi mandala in modo semplicissimo sfruttando la palette dei colori e la dimensione  del pennello.

Si può usare Draw.Chat anche per condividere e annotare screenshot, immagini, mappe geografiche geolocalizzate e PDF tramite lo strumento SketcBook, anch’esso gratuito e di semplice utilizzo.

Si può ovviamente usare la chat integrata per condividere discussioni audio e video.

Draw.Chat offre anche più pagine della lavagna da utilizzare durante le sessioni, consentendo flessibilità nella condivisione di materiali diversi.

Al termine della sessione di lavoro o della lezione si può salvare la lavagna nel loro cloud, oppure scaricarla in formato immagine PNG, anche senza registrazione e gli utenti possono accedere al loro lavoro precedente per un mese.

Nella didattica di classe gli studenti, tra le altre cose, possono creare schizzi, note di testo e disegni collaborativi durante le interrogazioni, possono descrivere un argomento o una tematica, aggiungere etichette, creare studi sui personaggi e tutto quello che è stato richiesto dagli insegnanti.

Si tratta dunque di un valido strumento per la didattica a distanza e per la didattica digitale integrata, ma anche da usare direttamente in classe alla LIM al posto dei software desktop più diffusi e talvolta neanche gratuiti.

Vedi l’esaustivo video tutorial in Italiano di Andrea Cartotto:

Post correlati

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Utilizza il modulo sotto..

Lascia un commento




Il tuo commento:


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: