Archivio per marzo, 2011

5.000

Sì questo è il post numero 5.000 di maestroalberto.it, un’avventura iniziata circa cinque anni fa quasi per gioco.

In questi anni il blogging è cambiato notevolmente e con l’avvento dei social network tutto in internet è divenuto più rarefatto in quanto la condivisione è anche dispersione.

Ma non è di questo che voglio parlare in questa occasione, né voglio sciorinare dati e tanto meno cadere sull’errore dell’auto celebrazione.

Tranne alcuni guest post che si contano sulle dita di una mano ho scritto io tutti gli articoli di questo sito. Contemporaneamente ho continuato a pubblicare sull’altro mio blog Maestro Alberto: il web per la Scuola Primaria e ho aggiornato il mio motore di ricerca Ricerche Maestre.

Insomma sono riuscito a dare continuità al mio lavoro senza pause se non quelle fisiologiche per le vacanze.

Questi, tuttavia, sono giorni di riflessione per me. Per scrivere su un blog seguito come questo, infatti, ci vuole tempo e la mente libera. Due ingredienti essenziali che in questo momento non possiedo del tutto.

I lettori affezionati avranno certo notato un certo calo delle pubblicazioni. Ma capitano periodi nella vita in cui ci sono cose più importanti da fare che scrivere su un blog: dietro a un blog c’è sempre una persona, con le sue debolezze, con i suoi affetti, con i suoi impegni inderogabili.

E la vita prima o poi presenta il conto. Quando le persone che ti stanno accanto reclamano silenziosamente la tua presenza, quando le tue giornate sono scandite dalle visite in ospedale, dai tuoi cari da accudire, dai figli che hanno bisogno della tua presenza, dai pensieri che logorano la tua mente, non c’è più tempo per tutto il resto e anche se ci fosse il tuo cervello non risponderebbe come vorresti.

In questi ultimi anni ho sentito il dovere di pubblicare articoli quasi quotidianamente ed è stato un piacere. Spero presto di ritrovare questa condizione dell’animo.


Pixel Art

Pixel Art

Coding

Coding

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.

Seguimi

Fanpage: