MixWidget: pubblicare musica sotto forma di cassetta audio

mixwidget

Dagli autori di Mixwit arriva MixWidget.

Si tratta di uno script per pubblicare musica online sotto forma di cassetta audio

E’ necessario scaticare un archivio zip, scompattarlo, aggiungere musica e configurare il codice per poi caricare il tutto nel nostro spazio web (se ne disponiamo) via ftp.

Dopodiché inseriremo il codice embed nella pgina web dove vogliamo appaia il widget con il player musicale.

Si può personalizzare l’immagine del nastro, la dimensione e i colori.

MixWidget è un’idea originale ma un po’ complicata da usare per chi non è avvezzo a lavorare con i server online.

Via | wwwhatsnew

Post correlati

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


4 Risposte a “MixWidget: pubblicare musica sotto forma di cassetta audio”

  1. chisara'.... dice:
    Pubblicato lunedì 19 ottobre 2009 alle 23:42

    Facciamo che un buon screencast la faccenda e’ tutt’altro che NON alla portata di chiunque siprenda un server free del tipo ilbello.it o giu’ di li…..
    e che in fin dei conti si tratta di “editare” con un blocco note un file xml e un file di configurazione….
    poi basta tascinare il tutto sul server e siamo a posto….
    diversamente anche in locale puo’ fare la sua bella figura…pescando mp3 che pero’ DEVONO STARE PER FORZA GIA’ N RETE….
    POi
    facciamo anche che se non diciamo che su Windows (tipo Aruba su piattaforma Windows ) sara’ dura che “giri” mentre su server con piattaforma Linux (Tophost per citarne uno giusto a caso…) bastera’ proprio trascinare la cartella szippata (e al limite la si vede, la cassetta… girare perfettamente con le impostazioni d’esempio e subito…)
    e abbiamo fatto quasi una recensione…..
    MA LA DI LA della critica (che critica non e’ ) la cosa importante e’ almeno metterci un
    PER ME e’ un po’ complicato…perche’ di fatto di default…non lo e’ proprio per nessuno se si trovano dieci minuti di tempo e forse di coraggio…
    Cosi…e’ unmodo molto piu’ WEB2…..di rende giustizia e onore ad un ottimo giochino assolutamente ben pensato e di sicuro proiettato verso il web3?
    Io dico di si…
    pero’ siccome per adesso siamo ancora in fine web2 mantengo l’anonimato…
    Giusto perche’ per ora
    ancora web2…
    sul palco c’e’ il blogger e io sono giu’ dal palco
    quindi ho il sacrosanto diritto, QUASI DOVERE , di non doverci salire e mantenere il mio “anonimato”.
    Quante cose si possono dire in una recensione”…quando l’argomento stimola…..
    BUON PROSEGUIMENTO.

  2. Alberto dice:
    Pubblicato martedì 20 ottobre 2009 alle 00:19

    grazie per la tua “recensione”

    io rimango dell’opinione però che certe cose non siano alla portata di tutti

    sinceramente devo ammettere che metà di quello che hai scritto sul web2 ecc. proprio non l’ho capito, ma vista la tua simpatia vagamente “onanistica”, perché rimanere nell’anonimato?

    ciao 🙂

  3. maurr dice:
    Pubblicato mercoledì 21 ottobre 2009 alle 00:37

    Francamente la “recensione mi pare parecchio sconclusionata,sopratutto sulla parte del web 2 alla fine che dovrebbe poi in un futuro diventare web 3 ( e questo sito dovrebbe essere il prodromo…
    Io ho utilizzato il vecchio mixvit e il glorioso muxtape ( entrambi chiusi per problemi di case discografiche) e lo trovavo siimpatico..adesso lo hanno reso complicato forse perche’ tramite il programma possono tracciare piu’ facilmente brani musicali inseriti.Non dimentichiamo che idee come queste sono state chiiuse per motivi di royalty etc..IL fatto che abbia riaperto con questo “programma”) prima si faceva veramente stile 2.0 sul web) mi puzza parecchio..ma forse sono solo sospettoso….
    Una cosa,muxtape aveva chiuso e ora e’ rinato come sito a invito per far conoscere delle band emergenti…Lo stile e’ rimasto lo stesso…

  4. chisara'.... dice:
    Pubblicato mercoledì 21 ottobre 2009 alle 20:04

    Maurr…
    non so …di preciso dove tenti di guadagnarti le credenziali per poter definire quegli accenni sul Web2?
    Lo so che tu vai ben oltre la conoscnza approfondita di pagine come questa
    http://it.wikipedia.org/wiki/Robert_Cailliau
    e anzi probabilmente sei anche uno dei rivisori della pagina….
    ma ci sono arrivato davvero dopo almeno 20 minuti di riflessione…
    puoit entare di darmi una mano nel capire cosa ti “appare” cosi sconclusionato,ammesso che fino a qui ci sei arrivato….
    si perche’ uno che mi trova muxtape oggi…un pochino difficile….e’ tutto un programma e addirittura forse confonde il soggetto con qualcosa di molto rappresentativo per il web2…mah….mah….
    Non penso che ripasserai di qui ,non nello stile di certi commentatori…e quindi passo al “capo” che probabilmente e’ il vero ispiratore inconscio” del tuo commento.
    ————-
    Perche’ dovrei “uscire” dall’anonimato?
    Io sto giu’….confuso tra il pubblico…
    non sul palco…..e non e’ giustificato da nulla,poco anche dalla curiosita’…che m presenti.
    SAI CAPO…quando si va ad un concerto…quando si assiste dal pubblico ad una conferenza…insomma tutte le volte che in ogni caso..lil MICROFONO e la barra del volume del mixer
    CE LPHA IN MANO IL CAPO (vedi moderazine possibile )
    chi FISCHIA o rumoreggia
    semplicemente fa la sua parte
    cioe’ la stessa per cui all’ingresso e giustamente nessuno gli ha chiesto ne i documenti ne di presentarsi.
    WEB2…
    al di la delle facili riflessioni ed esternazioni e spiegazioni sul “Web2” che decisamente oggi forse non sono per nulla necessarie,considerata la mle e molto autoritaria…e referenzaita e non anonima…che circola sul web….prima di tutto dai padri stessi del web2, vedi link solo per citare uno dei migliori certamente…(la persona…non il link…)
    il Web2 ,rispetto al Web1 ha portato molto piu’ fuori dalla tanetta il
    BLOGGER O IL WEBMASTER
    anche se di strada ce n’e’ ancora molta da fare….
    ma certamente non ancora IL PUBBLICO che pero’ ha avvicinato e reso partecipe dello spettacolo…come il web1 non ha mai potuto fare,semplicemente anche…per una questione di evoluzione nella diffusione di linguaggi adeguati ,php in testa ) e poi anche per l’evoluzione naturale dei server che oggi consentono con poco di mettere on line applicazioni anche complesse.
    INSOMMA IO LA VEDO COME LEE pur adorando Cailliau e non citando il terzo incomodo non a caso….
    ——
    Una cosa e’ certa…il Web2 NON E’ ASSOLUTAMENTE RIDUCIBILE ALLA COMPARIZIONE E GRANDE DIFFUSIONE DELLE “APPLICAZIONI ON LINE” ,anche se le stesse rimangono una gran bella realta’ e parte del web2.
    Diciamo che soprattutto il Web2 ha rappresentato proprio il miglioramento di uno sconfortante e del tutto ingiustificato ANONIMATO da parte di chi
    PUBBLICA E DIFFONDE SUL WEB….
    c’e’ molto da fare….
    e diciamo anche che non e’ arrivato in ogni caso a quello che sara’ il tratto distintivo del WEB3 e cioe’
    il deciso
    NON ANONIMATO da parte del'”operatore” e soprattutto la prevalenza di
    “LIVE PUBBLICATION”….
    Ovviamente il pensiero va a Ustream e i suoi fratelli,ma potrebbe essere anche in questo caso riduttivo…diciamo che Ustream e i suoi fratelli la dicono lunga…ma la realt’a sara’ si quella…ANCHE QUELLA….ma
    IN PROPRIO.
    Nel WEB3 si assistera’ FINALMENTE alla “presa del web in prima persona davvero “….di masse di utenti….
    cioe’ qualcosa gia’ annunciato da WordPress per esempio…ma decisamente con il video in primissimopiano e soprattutto
    CON IL LIVE in primissimo piano.
    VA DA SE
    che l’anonimato finira’ con il ghetizzare chi lo usera’….
    piu’ o meno come gia’ inconsciamente succede o e’ successo per i giornalisti con la carta stampata.
    SOLO POCHE RIGHE DI UN DISCORSO MOLTO MOLTO AMPIO….che alla fine vuole ,volutamente non sinteticamente..rispondere alla domanda
    perche’ io anonimo nei commenti?
    SEMPLICE
    IO FACCIO IL PUBBLICO
    per rumoreggiare o per fischiare
    non sento la necessita’ di alcuna presentazione
    anzi….sarei del tutto fuori posto e ruolo….
    ma cosi e’ un po’ troppo alla portata di “utenti” come quello che mi ha appena preceduto nei commenti.
    PENSO che hai capito CAPO….
    grazie per l’ospitalita’…
    FORSE…

    In ogni caso grazie se hai letto fino a qui e buona giornata.
    —————————-
    Ps.
    La cassetta non e’ troppo “difficile”…
    va solo capito, o almeno SAPUTO ,non e’ necessario andare oltre… il dettaglio del server basato su Linux..
    per il resto
    e’ un semplica caricamento di cartelle…
    assolutamente non piu’ “difficile” di mote applicazioni tutto on line tipicamente “web2″…..
    ma soprattutto
    qual’e’ la vera ragione per cui non si dovrebbero pubblicizzare e recensire come si deve
    cose “non troppo facili”?
    SPERO NON CI CONFONDA TALE CONCETTO CON IL WEB2…….
    sarebbe davvero molto grave….pensare che nel Web2 le cose devono per forza essere sintetiche e soprattutto facili
    ma ancora piu’ grave pensare che debbano essere fini a se stesse…
    nel web2 l’integrazione…l’interazione….non deve o puo’ essere…solo “pratica” ma anche a livello di collegamenti, di riflessioni e di conoscenze…..
    va bene la playlist…va bene la cassetta in se..ma va anche bene che la cosa porti a riflettere e sapere di Windows e Linux presso server …i costi dei server….la praticita’ e accessibilita’ dei server oggi…..

    ANCHE PERCHE’ DIMOSTRARE CHE UNO DEGLI ELEMENTI PORTANTI
    FONDAMENTALE PER LO SVILUPPO DEL WEB2 SONO LE API (per i tipo sopra…se ci sei..fa una ricerchina almeno con Wikipedia se no le confondi con gli insetti certamente )
    e affermare magari che usarle e’ “facile” mi sembra un pochino azzardato…e richiederebbe qualche esempio immediato di tanta facilita’….

Lascia un commento




Il tuo commento:




Seguimi su Pinterest

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.