Youngest Blogger: i giovani blogger più famosi del mondo


youngestblogger

Carl Ocab, un givane blogger che ha iniziato a monetizzare il suo impegno alla tenerà età di 13 anni, ha lanciato un nuovo progetto chiamato Youngest Blogger.

Si tratta di un tentativo di monitorare la classifica dei 100 blogger giovani più famosi del mondo che sono già nel campo dell’internet business e hanno iniziato a far denaro con i loro progetti online.

La classifica si basa sull’età, il Google PageRank, l’indice di Technorati e il rank di Alexa e si aggiorna automaticamente secondo la formula: Age 20%, Google PR 25%, Technorati 30%, e Alexa 25%. Più si è giovani e meglio è dunque.

E’ vero che in rete l’età proprio non è importante ma conta soprattutto chi ci sa fare. Tuttavia il vero limite (o chiave di successo a seconda dei punti di vista) è scrivere online in Inglese.

Nella lista infatti appaiono blogger da svariati paesi ma che scrivono sempre e comunque in Inglese.

Forse in futuro si troverà anche chi scrive in Spagnolo o in Cinese Mandarino ma penso che non troveremo mai e poi mai un giovane blogger, pur bravissimo, che scrive solo in Italiano.

Vi consiglio di dare un’occhiata per soddisfare la vostra curiosità. Ci sono delle autentiche celebrità della blogosfera come il diciassettenne Michael Castilla di WPCandy.

Al momento il primo blogger nella Top 100 ha 13 anni (con un blog che parla di politica), ma in classifica c’è anche un bambino filippino di soli 9 anni…

Via | quickonlinetips


Post correlati

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


5 Risposte a “Youngest Blogger: i giovani blogger più famosi del mondo”

  1. Dario Salvelli dice:
    Pubblicato domenica 4 gennaio 2009 alle 17:27

    Perchè mai? L’Italiano nel blogging è tra le prime 10 lingue al mondo. E ci sono giovanissimi blogger italiani che non sono in quella lista. Come dire che ognuno fa le liste che crede.

  2. Alberto dice:
    Pubblicato domenica 4 gennaio 2009 alle 18:56

    Prime 10?!? Non sono d’accordo. E’ impossibile competere con i blog scritti in Inglese, l’utenza è infinitamente superiore.

  3. Ottantotto dice:
    Pubblicato martedì 13 gennaio 2009 alle 16:08

    Concordo sul fatto che l’utenza inglese è infinitamente superiore con quella italiana ma… Maestro Alberto, a detta di molti blogger l’Italiano è un ottima lingua per bloggare!

    I top blogger dicono giustamente che “vero è che l’inglese è nettamente superiore in quanto ad utenza ma… è nettamente superiore anche riguardo a concorrenza!!!” Basti pensare quanti blog in inglese ci sono di buon livello e quanti italiani!!!

  4. Alberto dice:
    Pubblicato martedì 13 gennaio 2009 alle 16:50

    E infatti io scrivo in italiano. Il problema è un altro. Ovvero se proporre o meno anche una versione in Inglese ben fatta di un blog.

  5. vacanze in albania dice:
    Pubblicato lunedì 8 febbraio 2010 alle 23:03

    Sono d’accordo con Alberto.

Lascia un commento




Il tuo commento:




Seguimi su Pinterest

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.