L’evoluzione della scrittura in Internet


evolutionwriting

Dalla scrittura classica al microblogging, dalla concentrazione al re-blogging, dal testo alla sua assenza, A Very Brief History of Micro-Media, ovvero quando un’immagine vale molto più di mille parole.

Clicca qui per vederla nelle sue dimensioni originali.

Via | Digital inspiration


Post correlati

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


3 Risposte a “L’evoluzione della scrittura in Internet”

  1. lightscriber dice:
    Pubblicato mercoledì 12 novembre 2008 alle 23:57

    credo che il discorso “un’immagine vale molto più di mille parole” abbia come buon esempio l’attuale Youtube, si è vero che parliamo di video, ma pur sempre immagini…e se hai fortuna rischi di ottenere molte più letture (visualizzazioni) di un video ben fatto su youtube che di un blog ben organizzato e ricco di articoli, non so se mi spiego…

  2. Alberto dice:
    Pubblicato giovedì 13 novembre 2008 alle 00:09

    D’accordo ma il senso simbolico di questa immagine è molto sottile, profondo. La scrittura non è più un atto creativo e comunicativo ma solo la replica di ciò che è già stato scritto.

  3. Reloaded dice:
    Pubblicato giovedì 13 novembre 2008 alle 11:33

    a me preoccupa come molti pensano/affermano che il blogging stia migrando verso il microblogging come twitter.
    Mi sono già espresso diverse volte in merito e qui ribadisco: 100 volte meglio il blogging, ovvero la possibilità di esprimere il proprio pensiero senza restrizioni a 140 caratteri; non voglio cominciare a dover scrivere con le k come fanno i giovano d’oggi per risparmiare spazio e così facendo dimenticando anche la grammatica italiana che ormai sembra essere sempre più una chimera.

    da diverso tempo sono promotore dell’iniziativa: a Natale regala un dizionario

    😉

Lascia un commento




Il tuo commento:




Seguimi su Pinterest

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.