Ammado: il social network per chi ha buon cuore

Ammado



Finalmente anche il mondo no-profit ha un social network che fa da riferimento: si chiama Ammado e da pochi giorni è stato anche tradotto in italiano (la traduzione tuttavia non è ancora completa).

La community è aperta solo agli inviti (tuttavia nei prossimi mesi sarà aperta anche al grande pubblico), ma ogni iscritto è libero di invitare quanti più amici o associazioni no-profit desideri.

Il potere di Ammado consiste nel coinvolgere quanto più possibile gli utenti nella partecipazione e nel supporto (prevalentemente) telematico a tutte le associazioni no-profit iscritte.

Gli utenti possono entrare in contatto diretto con diverse associazioni, conoscerne di nuove, creare “Community” in cui discutere con i propri amici e condividere interessi.

Per potervi registrare, potete inviarmi una richiesta di invito per uno o più indirizzi email nei commenti oppure direttamente al mio indirizzo di posta elettronica (lo trovate sulla barra laterale). Potete richiederlo tramite l’apposito form (pagina in inglese).

Ammado è un progetto interessantissimo e meritevole di attenzione. Il fine che si propone è di carattere etico e non lucrativo: un modo di socializzare realmente costruttivo. Si regge su basi solide, anche economicamente, e presto ci saranno importanti novità.

Maggiori informazioni qui (in inglese).

Ringrazio Enrico per la segnalazione, un ragazzo italiano che dall’Irlanda collabora e lavora entusiasticamente alla realizzazione e allo sviluppo di Ammado.


Post correlati

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


5 Risposte a “Ammado: il social network per chi ha buon cuore”

  1. Jacopo dice:
    Pubblicato sabato 29 dicembre 2007 alle 17:33

    Io vorrei iscrivermi!!
    jacopo@jbgazzola.it

    E’ importante dare il proprio contributo, anche se con poco.
    A proposito vi rimando ad un sito
    http://www.nabuur.com/
    in cui potete diventare volontari attivi in un progetto a vostra scelta nel mondo, per la causa che preferite.
    Un buon modo di fare del bene conoscendo persone nuove, imparando e mettendo a disposizione le proprie capacita’.
    Buon lavoro e… Buon Anno!

  2. Gaia dice:
    Pubblicato sabato 29 dicembre 2007 alle 17:49

    Maestro, che me lo mandi un invituzzo? ^__-

  3. Alberto dice:
    Pubblicato sabato 29 dicembre 2007 alle 18:10

    Inviti inviati, ciao

  4. Enrico Foschi dice:
    Pubblicato sabato 29 dicembre 2007 alle 19:00

    Ciao Alberto, grazie veramente di cuore per la segnalazione, sono convinto che insieme potremo fare grandi cose 🙂

  5. Alberto dice:
    Pubblicato sabato 29 dicembre 2007 alle 19:24

    Piacere mio!

    😀

Lascia un commento




Il tuo commento:




Seguimi su Pinterest

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.