Googlepolio

google big brother



Accendo il computer. La prime cose che faccio sono controllare la posta in Gmail, leggere feed in Google Reader. Poi do una sbirciatina alle statistiche in Google Analytics e guardo se ho realizzato qualcosa in Google Adsense ma mi sa che dovrò fare una campagna pubblicitaria in Google Adwords

Sono un po’ stufo del mio Google Group, troppe email!

Ho un sacco di cose arretrate da fare: caricare un video in Google YouTube, foto in Google Picasa… me ne serve una da inserire nel mio Google Blogger, ma prima la geolocalizzerò in Google Maps.

Devo anche scrivere una relazione, lo farò con Google Docs così potrò trovarla sempre online, ho già fatto un paio di grafici con Google Spredsheet e una presentazione con Google Presentation.

Ho dato un’occhiata anche al mio motore di ricerca personalizzato creato con Google Coop e ne ho inserito il gadget nella mia startpage in iGoogle. Tanto che c’ero ho letto le mie Google News personalizzate.

Non devo dimenticare di scaricare Google Earth, ho intenzione di usarlo domani a scuola con i ragazzi, magari gli farò dare uno sguardo pure a Google Mars e a Google Moon.

Ho cercato in Google un sistema per creare una pagina web al volo in internet e ho trovato Google Page Creator.

Ultimamente ho troppi impegni ragazzi, la mia agenda che gestisco con Google Calendar è stracolma…

Twitter mi ha un po’ stufato, per fortuna presto potrò usare Google Jaiku e magari spedire messaggi dal Google Phone, speriamo che esca per Natale!

Che dire, per spiegare tutto su Google ci vorrebbe qualcosa di utile, magari un Google Wiki.


Post correlati

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


17 Risposte a “Googlepolio”

  1. gidibao dice:
    Pubblicato giovedì 18 ottobre 2007 alle 17:43

    Carissimo Alberto, per nostra fortuna c’é anche Feedburner!!! 😯

    grazie Google 😀

  2. Alberto dice:
    Pubblicato giovedì 18 ottobre 2007 alle 17:46

    già, dimenticavo…

  3. andrea g dice:
    Pubblicato giovedì 18 ottobre 2007 alle 18:12

    tze tze… e perché non sgranocchiare delle Google Albicocche tra un feed e l’altro?
    http://www.correntemente.org/archivio/web-30/ ;;)

  4. MarioMiX dice:
    Pubblicato giovedì 18 ottobre 2007 alle 19:18

    EHY! Hai dimenticato il mio Googlossario tutto in italiano!! ;-P
    http://www.mariomix.net/mariomix-blog/googlossario/

    E c’è anche un progetto italiano di un Wiki su Google:
    http://gproject.jot.com/WikiHome
    (avevo promesso a Francesco una mano per aggiornarlo e non me ne sono dimenticato… ma il tempo è una brutta bestia… se qualcuno vuole contribuire http://www.afhome.org/2007/03/19/mondo-g/)

  5. Alberto dice:
    Pubblicato giovedì 18 ottobre 2007 alle 21:11

    Il tuo glossario, utilissimo, è nel mio delicious già da tempo

  6. orsella dice:
    Pubblicato giovedì 18 ottobre 2007 alle 21:16

    gooolp! (si legge gulp)

  7. Natalia dice:
    Pubblicato giovedì 18 ottobre 2007 alle 21:54

    Ciao, io uso anche il blocco note e la cronologia ricerche.

    Leggendo il tuo post oggi per la terza volta ho riflettuto sul fatto che ” Se Google spegnesse i server…..”

    Va bene è un angoscia simile a quella che provavo quando il computer invece di avviare windows mostrava una schermata blu.

    Anche l’angoscia forse è diventata 2.0 :-))

  8. Alberto dice:
    Pubblicato giovedì 18 ottobre 2007 alle 21:58

    Acuta considerazione…

  9. Spillolando dice:
    Pubblicato giovedì 18 ottobre 2007 alle 22:18

    Ansiaaaaaaaaa…

    Io non ci sto a questo punto. Fiuuu

  10. Pasquale dice:
    Pubblicato venerdì 19 ottobre 2007 alle 07:53

    Bhe! Google le fa ma nessuno ti obbliga a usarli se non una pigrizia mentale o “voler essere alla moda”. Tra tutti i servizi detti solo GMail potrebbe essere davvero utile, gli altri sono un modo ben mascherato per fare indagini sugli usi e costumi degli utilizzatori che si traduce in soldi per le loro tasche. …per essere quatati in borsa non potete immaginare i capitali che si deve avere .

    Ad esempio: è davvero così necessario dover geo-posizionare il prorpio blog su google-map? E’ una cosa per modaioli, se scrivi in italiano, al 99% stai in Italia, metti nel tuo sito dove ti trovi e il gioco è fatto.

  11. Loris dice:
    Pubblicato venerdì 19 ottobre 2007 alle 09:48

    Si d’accordo…l’informatica è il futuro…ma chi zapperà la terra per mangiare?

  12. Massimiliano Badolati dice:
    Pubblicato venerdì 19 ottobre 2007 alle 10:44

    Grande Alberto

  13. Antonio dice:
    Pubblicato venerdì 19 ottobre 2007 alle 10:57

    Ops, mi sa che manca pure il calendar…. ;;)

  14. Antonio dice:
    Pubblicato venerdì 19 ottobre 2007 alle 11:00

    scusate… l’ho appena visto! 🙂

  15. Alberto dice:
    Pubblicato venerdì 19 ottobre 2007 alle 13:59

    @ Pasquale. Forse non hai colto del tutto lo spirito ironico del post e comunque, oltre a Gmail, io faccio un uso massiccio di altre applicazioni come Reader e Adsense.

    @Massimiliano. 😉

  16. » Google Pagerank al Collasso - Considerazioni Sparse » Daniele Salamina’s Blog dice:
    Pubblicato martedì 18 marzo 2008 alle 11:39

    […] l’affidabilità delle sue ricerche e stroncare la concorrenza. Che google pian piano stia dominando il mercato con i suo mille mila prodotti è noto a […]

  17. maestroalberto » Gooogle in down? Impossibile bloggare… dice:
    Pubblicato venerdì 21 marzo 2008 alle 14:48

    […] questi momenti ci si rende conto del potere del Googlepolio. Impossibile bloggare, accedere alla posta elettronica, al proprio lettore di […]

Lascia un commento




Il tuo commento:




Seguimi su Pinterest

albertopiccini.it

Se stai cercando notizie e contenuti sul mondo della Scuola Primaria, clicca sul banner sopra.